App e microfono: una soluzione vincente. Il nuovo karaoke

7 milioni di testi, $8.1 milioni totali e 20 milioni di download. MusiXmatch, startup italiana, aggiunge l’hardware alla sua app per gli amanti del karaoke

MusixMatch

“Give the words to your voice”. Dai parole alla tua voce, per tradurla in modo maccheronico. Ci pensa MusiXmatch a suggerirtele.

Hai presente quel momento in cui stai ascoltando quella bella canzone in inglese, ma le uniche parole che riesci a carpire del testo sono You, Love e lalalala? Ecco. Questa app vuole evitare il classico binomio Kiwi Melon che sempre accompagna l’incomprensione del testo in lingua straniera. Fondata nel 2010 da Massimo Ciociola, CEO, Jonny Delli Carri, COO, e Giuseppe Costantino, API & Front end, un team di 20 persone a Bologna, adesso esplora il mondo hardware. Così magari oltre ad evitare il tanto inflazionato kiwiMelon, evitiamo anche di utilizzare la bottiglietta d’acqua per cantare il nostro assolo preferito, ma possiamo usare il microfono acquistabile nel loro store.

Il microfono nasce da una partnership tra la startup e IK Multimedia e costa $79.95. Si può collegare direttamente allo smartphone o al tablet.

E poi? E poi si può scegliere tra 7 milioni di testi da intonare. Ma non è finita. Insieme al microfono, si ha l’accesso gratuito anche all’applicazione “Live Pass” che monitora la tua voce in tempo reale e permette di migliorare le proprie doti canore. Così si sa con un po’ di anticipo se a breve si spaccheranno le finestre o riceveremo un applauso.

«La combinazione dell’app più il microfono è vincente!» dice Massimo Ciociola, il CEO.

E in effetti lo è. Gli amanti del karaoke, e in particola di MusiXmatch, sono molti. Con 20 milioni di download, 4 milioni di utenti attivi l’app è un vero successo. A gennaio, inoltre, il team di MusiXmatch aveva annunciato di aver ottenuto un finanziamento da $3.7 milioni, portando il totale a $8.1 milioni a soli tre anni dalla sua nascita.

Per più informazioni leggi qui: http://techcrunch.com/2013/11/28/pass-the-mic/

Facebook, dal 25 maggio per gli under 15 cambia tutto

Allo stato attuale per iscriversi a Facebook bisognerebbe avere 13 anni ma già a dieci anni molti bambini accedono al social dichiarandosi più grandi. Nessun accorgimento sembra essere davvero utile

Facebook fa i conti con Cambridge Analytica e la trimestrale: utili in crescita

Altro che scandali e pessimismo. Il social fa sempre più iscritti, anche se ammette potrebbe fare qualcosa di più per migliorare l’esperienza utente. A crescere soprattutto la pubblicità che nel primo trimestre ha raggiunto gli 11,8 miliardi

La dieta più semplice del mondo si fa con quattro pugni di cibo nel piatto

La dietologa olandese Suzy Wegel ha provato su se stessa un regime alimentare che consiste nel mangiare sempre piatti equilibrati con una porzione di carboidrati, una di proteine, due di verdure e un cucchiaio di grasso. I risultati non tarderanno ad arrivare

5 call per Get It! Intervista a Rinaldo Canzi sul tema terzo settore

L’advisor di Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore a StartupItalia!: “Nel nostro Paese ancora troppe poche esperienze nel terzo settore ma adesso qualcosa inizia finalmente a muoversi”