Exit: glasses.com acquisita da Luxottica

Servirà ad ampliare il mercato in Nord America, l’acquisizione di glasses.com da parte di Luxottica, leader italiano nella produzione di occhiali. L’investimento per lo sviluppo di una piattaforma digitale è fondamentale per la crescita dell’azienda

Luxottica Group

Luxottica Group S.p.A., leader nel design, produzione, distribuzione e vendita di occhiali di fascia alta, di lusso e sportivi, annuncia di avere siglato un accordo per l’acquisizione di glasses.com da WellPoint Inc.  

«Oggi annunciamo di avere siglato un accordo per l’acquisizione di una tecnologia che riteniamo possa avvantaggiare tutto il settore dell’ottica in Nord America, un mercato per noi cruciale e verso il quale restiamo fortemente impegnati» ha affermato Andrea Guerra, Chief Executive Officer di Luxottica. «L’acquisizione sarà il punto di partenza per creare una piattaforma digitale indipendente e unica, accessibile agli operatori del settore in Nord America, innovando l’esperienza di acquisto e migliorando la qualità di prodotti e servizi disponibili ai clienti finali». 

Il Vision Council e il Gruppo stimano che in Nord America il valore del mercato dell’eyewear ammonti oggi a 35,5 miliardi di dollari e possa raggiungere 44-47 miliardi di dollari entro il 2020. A trainare tale crescita saranno principalmente fattori demografici quali l’aumento del numero di persone che necessitano di dispositivi correttivi della vista, l’incremento delle visite oculistiche per anno e la maggiore penetrazione degli occhiali di fascia alta.

Luxottica ritiene che l’investimento in tecnologia per lo sviluppo di una piattaforma digitale accessibile agli ottici in Nord America sia determinante per sviluppare appieno il potenziale di questo mercato. Investendo in innovazione digitale e garantendo agli ottici indipendenti l’accessibilità alla piattaforma, Luxottica potrà infatti offrire sia all’ottico che al cliente finale un’esperienza di acquisto unica e perfettamente integrata.

L’acquisizione di glasses.com, che è soggetta alle consuete condizioni di chiusura, sarà finalizzata nel corso del primo trimestre 2014. Non sono previsti effetti rilevanti sui risultati di esercizio di Luxottica.

WellPoint Inc. e glasses.com

WellPoint Inc. è uno dei principali operatori nella sanità privata in Nord America che serve membri in 14 Stati del Paese in qualità di licenziatario indipendente della Blue Cross and Blue Shield Association1, e clienti in altri Stati del Paese attraverso le sue succursali Amerigroup e CareMore. In particolare, glasses.com appartiene a WellPoint Inc. e ad oggi è uno degli ambienti digitali più avanzati nel settore dell’ottica in Nord America. glasses.com ha sviluppato una tecnologia virtuale di try-on che, utilizzando l’immagine tridimensionale del volto, consente al cliente finale di provare gli occhiali come se fossero realmente indossati. La tecnologia consente al cliente finale di vedere in dettaglio la montatura da molteplici angolazioni. Inoltre, le immagini così ottenute possono essere condivise con i propri contatti personali sui vari social media. L’utilizzo della tecnologia è disponibile direttamente ai clienti finali tramite applicazioni gratuite per iPhone e per iPad.

Fonte Luxottica

Calenda: “Tassare i robot? Bisogna governare la rivoluzione” I temi del G7 e dell’I-7 di Torino

Si apre il sipario sulla “Innovation Week italian”: sei giorni alla Reggia di Venaria, nei quali i ministri si trovano per parlare di industria, scienza e lavoro. Parallelemente al G7 si è aperto anche l’I-7 il summit guidato da Diego Piacentini e che riunisce 48 esperti di innovazione provenienti da tutto il mondo

Blockchain, tutto quello che c’è da sapere sulla tecnologia alla base dei bitcoin

Anche chi non condivide fino in fondo l’entusiasmo dei due autori canadesi, non può essere cieco di fronte alla capacità della tecnologia di adattarsi a un’infinità di usi in campi diversissimi tra loro: dalla finanza, al retail, passando per assicurazione e sanità. Ecco una guida per capire cos’è la blockchain e perché rappresenta il futuro della Rete

Parole O_stili, il manifesto per la cultura digitale arriva in classe

In pochi mesi è nato un movimento virale che vuole cambiare il modo di comunicare in rete. Il Manifesto si sta diffondendo nelle classi anche grazie alle agende che Mondadori Education ha realizzato in collaborazione con Parole O_stili