Selfies. Fusacchia superstar, bagel per tutti e un consiglio per gli startupper: #bastacazzate

A noi piace farci i fatti altrui, ma anche a voi ed è per questo che nasce Selfies, la rubrica quotidiana per impicciarsi delle vite semi-private dei capoccia del mondo startup

Sono contenta che sia venerdì. E sapete perché? Perché stasera inizierà il weekend e voi mi darete tanto materiale per i miei Selfies. Pubblicate pure le foto delle cenette romantiche con la vostra dolce metà, dei calici di vino che berrete per festeggiare qualche vostro amico e  dei vostri computer sempre a lavoro, perché, ricordiamolo, lo startupper lavora sempre, anche di sabato, anche di domenica e anche di notte.

Io domani vado a fare paintball. So che è una cosa marginale ed irrilevante, ma metto le mani avanti e avverto chi ha già iniziato a sbirciare il mio profilo per cogliermi in fallo, che avrà pane per i suoi denti.

Dunque, iniziamo.

Sparo la cartuccia migliore all’inizio, perché non riesco a mantenere le sorprese e perché sto ancora ridendo di questa comunicazione social al limite del surreale.

Il divo è lui: Alessandro Fusacchia, che non riesce proprio a fare a meno di comparire in tutte le puntate di Selfies.

Fusacchia

Davvero c’è scritto “elefante di piccola taglia”? E davvero Selene Biffi di Plain Ink ha già esperienza nel noleggio di animali di questo tipo? E davvero a Catania i laureati fanno il bidet ad un pachiderma di pietra? Quando si dice: “con la laurea ti ci puoi solo che pulire il c…”.

Alberto Onetti

Una bella foto da oltreoceano ci arriva da Alberto Onetti di Mind The Bridge, che immortala l’incontro con Tok.tv, la startup che vuole far tornare la televisione un momento di condivisione. Da oggi potete seguire la classifica di SerieA con la loro app JuventusLIve. Il calcio rimane sempre il nostro sport nazionale, anche a San Francisco.

AndreaStoppa

Andrea Stroppa e l’aneddoto del Professore. Perché un ragazzetto che scrive dialoghi professore-alunno compare in questa rubrica? Google him!

Carlo DeMicheli

Sono contenta di questa foto per due motivi:

1. perché Carlo De Micheli di Savesquared ha un ufficio a Londra (SiriusProgramme), non certo cosa da poco

2. il cielo è azzurro anche in Inghilterra, a volte.

ClaudioErba

 Un buon CEO si vede anche da come tratta gli altri membri del team: Claudio Erba è promosso a pieni voti!

Matteo Lai

La fiamma perpetua dell’innovazione. Grazie,Matteo Lai per regalarci questi momenti.

Prigiobbo e Dattoli

Cosa ci fanno Davide Dattoli, Damiano Ramazzotti e Antonio Prigiobbo insieme a guardare il golfo di Napoli? Siamo proprio sicuri che il primo Talent Garden del sud sarà a Cosenza?

SalvoMizzi

Segnatevi la data e prenotate un treno per Bologna. Non si tratta di una partita di basket, ma dell’apertura del quarto acceleratore della Telecom. Hanno già aperto la call, e si direbbe non sia un caso!

SilvioGulliza

Qui ci vuole solo una risposta: startupper, #bastacazzate!

Ti potrebbero interessare (lo so che ti interessano) anche le puntate precedenti

Calenda: “Tassare i robot? Bisogna governare la rivoluzione” I temi del G7 e dell’I-7 di Torino

Si apre il sipario sulla “Innovation Week italian”: sei giorni alla Reggia di Venaria, nei quali i ministri si trovano per parlare di industria, scienza e lavoro. Parallelemente al G7 si è aperto anche l’I-7 il summit guidato da Diego Piacentini e che riunisce 48 esperti di innovazione provenienti da tutto il mondo

Blockchain, tutto quello che c’è da sapere sulla tecnologia alla base dei bitcoin

Anche chi non condivide fino in fondo l’entusiasmo dei due autori canadesi, non può essere cieco di fronte alla capacità della tecnologia di adattarsi a un’infinità di usi in campi diversissimi tra loro: dalla finanza, al retail, passando per assicurazione e sanità. Ecco una guida per capire cos’è la blockchain e perché rappresenta il futuro della Rete

Parole O_stili, il manifesto per la cultura digitale arriva in classe

In pochi mesi è nato un movimento virale che vuole cambiare il modo di comunicare in rete. Il Manifesto si sta diffondendo nelle classi anche grazie alle agende che Mondadori Education ha realizzato in collaborazione con Parole O_stili