Creativi, l’Europa chiama!

Si possono presentare le domande fino a metà marzo. L’Europa è alla ricerca di creativi per sviluppare la cultura, l’innovazione e la cooperazione in ambito culturale

Si chiama “Europa Creativa” il programma europeo che ha dato il via alla pubblicazione dei primi bandi finalizzati allo sviluppo della cultura, dell’innovazione e della cooperazione in ambito culturale.
Rientra nel nuovo piano economico europeo 2014-2020 per migliorare l’accesso al credito delle piccole e medie imprese (PMI), delle startup costituitesi da almeno due anni e delle organizzazioni operanti nei settori culturali e creativi.
I progetti ammissibili potranno essere presentati da operatori di qualsiasi settore culturale,
pubblico e privato.

“Europa Creativa” potrà così essere facilmente riconoscibile ed accessibile a tutti (fatta eccezione per le persone fisiche) indipendentemente dalla loro disciplina artistica.
Offrirà sostegno ad attività internazionali, all’interno e all’esterno dell’Unione Europea, con l’obiettivo principale di rafforzare la capacità dei settori culturali e creativi europei di operare sul piano transnazionale. Per questo saranno ammessi anche progetti di cooperazione volti a promuovere la mobilità di creatori e artisti, la visibilità di talenti emergenti e le diverse culture europee.

Nel programma è contemplato anche l’accesso a programmi di traduzione letteraria con
l’obiettivo di supportare la diversità culturale e linguistica in Europa.

Le candidature si chiuderanno entro la metà di marzo.

Per le informazioni inerenti a Europa Creativa riportiamo il link del sito ufficiale:
http://ec.europa.eu/culture/creative-europe/calls/index_en.htm

“Senza cultura e la relativa libertà che ne deriva, la società, anche se fosse perfetta, sarebbe una giungla. Ecco perché ogni autentica creazione è in realtà un regalo per il futuro” (Albert Camus)

Ti potrebbero interessare anche:

Cercasi soluzioni creative. 2 milioni dall’Europa

Guida completa per usare i 70 mlr dell’Europa per le startup

La soluzione “tutto incluso” per vendere in rete (senza dimenticarti del negozio) | Yocabè

Il team di Vito Perrone ha sviluppato una piattaforma per lo shopping e un network di negozi che permette ai marchi italiani di abbigliamento di vendere online, senza investimenti iniziali importanti

Diploma in 4 anni: via alle domande per la sperimentazione

Saranno 100 le scuole superiori che potranno partecipare alla sperimentazione del percorso di studi in 4 anni, in linea con molti paesi europei. I progetti saranno valutati da una Commissione tecnica

La scoperta di una caverna alimenta i sogni di colonizzare la luna

Gli scienziati dell’agenzia spaziale giapponese insieme a quelli della Nasa hanno individuato un cratere lunare che sembra essere l’ingresso di un’estesa struttura sotto la superficie. Gli astronauti potrebbero usarla come base spaziale

Anche i bambini possono produrre la carne in casa con lo Shojinmeat Project

Il chimico Yuki Hanyu, fondatore della startup Integriculture, ha pensato di far sperimentare agli studenti la possibilità di coltivare cellule animali in modo indipendente. Secondo lui si avvicina così la gente a un prodotto di laboratorio che fa ancora paura