Innovazione in Marche: il contest Creative Ground

Scade il 16 febbraio il contes Creative Ground promosso dal Comune di Jesi e la Regione Marche. 7500 euro in palio per il vincitore

Ci sono regioni e addirittura comuni che guardano all’attuale situazione economica come opportunità di rinnovamento, individuando nella creatività uno strumento per affermare modelli e figure professionali nuove.

Questo è ciò che hanno fatto il Comune di Jesi e la Regione Marche promuovendo il contest Creative Ground”. L’obiettivo è premiare un progetto innovativo, sostenibile, scalabile e radicato sul territorio per poterlo rendere, grazie a un servizio specifico di accompagnamento, un’impresa culturale e/o creativa.

Per partecipare occorre essere un team di lavoro, i cui membri siano:

a) un minimo di 2 con competenze professionali eterogenee;

b) per almeno il 50% giovani sotto i 35 anni

c) per almeno il 50% marchigiani provenienti dal territorio della mappatura Jes! (ovvero Jesi e la Vallesina)

I requisiti base del progetto, per una prima valutazione positiva, sono:

a) innovazione, riferibile a prodotti, processi, servizi, soluzioni che utilizzino nuove tecnologie, nuove conoscenze o nuovi usi;

b) sostenibilità economica;

c) connessione al territorio, presentando nuove forme di sviluppo;

d) riproducibilità/adattabilità ad altri contesti nazionali o internazionali.

Verrà così selezionata una rosa di finalisti, i quali parteciperanno a un workshop per prepararsi alla pitch competition finale. La giuria ha stabilito, come criteri di giudizio, la coerenza nell’esporre il progetto, la chiarezza, i curricula dei partecipanti (che devono essere in linea con il progetto presentato), la sostenibilità ambientale e quella sociale.

Ai finalisti sarà dedicato uno spazio all’interno del catalogo finale prodotto da Jes.

Al vincitore, invece, verranno conferiti 7.500 euro, un servizio di mentoring personalizzato e uno spazio di lavoro/incontro nel centro storico di Jesi per i primi quattro mesi.

Le candidature vanno presentante entro le ore 24 del 16 febbraio 2014, completando il form di iscrizione che trovate sul sito www.jesplease.it. Entro il primo marzo si sapranno i candidati ammessi fra i finalisti e da lì si procederà alla selezione del vincitore.

Una bella occasione da cogliere da parte di tutti gli startupper marchigiani nella cui pentola bolle un progetto creativo.

Marco De Paolis

TeamPro Business

[email protected]

India Jackson, la ragazza che grazie al crowdfunding andrà alla Nasa a studiare i pianeti

La 32 enne laureata in Fisica (e madre single), vince uno stage alla Nasa, ma non avrebbe potuto sostenere le spese di viaggio e soggiorno. Grazie al popolo del web potrà realizzare il suo sogno: studiare la luminescenza dei pianeti

Goin, l’app dedicata ai millennials per gestire le spese e risparmiare soldi

Facilitare l’accumulo di denaro con funzioni ad hoc e opportunità di investire le cifre messe da parte sono i punti forti dell’applicazione che in Spagna è diventata presto popolare tra i giovani

Penso Parlo Posto, il libro che allena a una comunicazione non ostile

Il nuovo libro di Federico Taddia e Carlotta Cubeddu raccontato dagli autori. “Le parole sono tutto: le parole definiscono chi siamo, le parole ci raccontano agli altri, con le parole possiamo arrivare al centro di noi stessi, con le parole impariamo a pensare. Ma non siamo più abituati a usarle”

Formaggi vegani: dal tofu al fermentino di Daniela Cicioni

Per legge non possono essere chiamati formaggi se non hanno del latte di origine animale, ma quelli vegani sono ormai prodotti così raffinati da poter competere ad armi pari, muffe comprese. Ci spiega perché Daniela Cicioni

Torino, siglato l’accordo per un hub internazionale dell’innovazione alle OGR

Stimolare la ricerca ma anche attrarre startup e investimenti in fondi tech: questi gli obiettivi dell’accordo siglato da Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Intesa Sanpaolo Innovation Center.