Innovazione in Marche: il contest Creative Ground

Scade il 16 febbraio il contes Creative Ground promosso dal Comune di Jesi e la Regione Marche. 7500 euro in palio per il vincitore

Ci sono regioni e addirittura comuni che guardano all’attuale situazione economica come opportunità di rinnovamento, individuando nella creatività uno strumento per affermare modelli e figure professionali nuove.

Questo è ciò che hanno fatto il Comune di Jesi e la Regione Marche promuovendo il contest Creative Ground”. L’obiettivo è premiare un progetto innovativo, sostenibile, scalabile e radicato sul territorio per poterlo rendere, grazie a un servizio specifico di accompagnamento, un’impresa culturale e/o creativa.

Per partecipare occorre essere un team di lavoro, i cui membri siano:

a) un minimo di 2 con competenze professionali eterogenee;

b) per almeno il 50% giovani sotto i 35 anni

c) per almeno il 50% marchigiani provenienti dal territorio della mappatura Jes! (ovvero Jesi e la Vallesina)

I requisiti base del progetto, per una prima valutazione positiva, sono:

a) innovazione, riferibile a prodotti, processi, servizi, soluzioni che utilizzino nuove tecnologie, nuove conoscenze o nuovi usi;

b) sostenibilità economica;

c) connessione al territorio, presentando nuove forme di sviluppo;

d) riproducibilità/adattabilità ad altri contesti nazionali o internazionali.

Verrà così selezionata una rosa di finalisti, i quali parteciperanno a un workshop per prepararsi alla pitch competition finale. La giuria ha stabilito, come criteri di giudizio, la coerenza nell’esporre il progetto, la chiarezza, i curricula dei partecipanti (che devono essere in linea con il progetto presentato), la sostenibilità ambientale e quella sociale.

Ai finalisti sarà dedicato uno spazio all’interno del catalogo finale prodotto da Jes.

Al vincitore, invece, verranno conferiti 7.500 euro, un servizio di mentoring personalizzato e uno spazio di lavoro/incontro nel centro storico di Jesi per i primi quattro mesi.

Le candidature vanno presentante entro le ore 24 del 16 febbraio 2014, completando il form di iscrizione che trovate sul sito www.jesplease.it. Entro il primo marzo si sapranno i candidati ammessi fra i finalisti e da lì si procederà alla selezione del vincitore.

Una bella occasione da cogliere da parte di tutti gli startupper marchigiani nella cui pentola bolle un progetto creativo.

Marco De Paolis

TeamPro Business

[email protected]

L’isola green che (ancora) non c’è. Il progetto

Un progetto del Seasteading Institute prevede di creare un’isola artificiale eco sostenibile al largo di Tahiti. Si potrà muovere e si doterà di una propria cripto-moneta

Sos ÀP Biblioteca: la campagna di crowdfunding per riportare la cultura in periferia

Su Produzioni dal Basso la call to action per ristrutturare la biblioteca di ÀP – Accademia Popolare dell’antimafia e dei diritti, restituirla agli studenti dell’IIS Enzo Ferrari di Roma e aprirla alla città

È nato lo Smarterware, il contenitore che ti dice quando il cibo sta andando a male

Prodotto dalla startup di Chicago Ovie, questo sistema è un led luminoso che si colora diversamente a seconda del tempo di conservazione di un alimento e può comunicare anche con l’assistente vocale di Amazon Alexa