StartUp Initiative pensa in grande e punta a Berkeley

Il 27 febbraio verrà presentata a Milano l’iniziativa di Intesa San Paolo per le startup. La migliore potrà partecipare alla Global Social Venture Competition

Think big. Start small. Scale fastè lo slogan lanciato da Intesa Sanpaolo per questa edizione di “Start-Up Initiative”, la piattaforma internazionale di accelerazione che mira alla selezione di promettenti startup tecnologiche per poterle sostenere con programmi di coaching specifici e proporle a investitori sulla scena internazionale.

I settori di riferimento per i progetti candidabili devono essere:

a) tecnologie e imprese sociali con un impatto rilevante sulla società;

b) biotecnologie e apparecchiature mediche;

c) ICT per media digitali, servizi on-line e automazioni;

d) cleantech e fonti rinnovabili;

e) nanotecnologie e materiali ad alte prestazioni;

f) mobilità.

L’iniziativa prevede un programma ben strutturato al quale possono partecipare, gratuitamente, i progetti che passeranno la selezione.

Per questi, non sono previste solo le semplici attività di tutoring, mentoring e business coaching, (attività peraltro svolte in collaborazione con il network dei business angels della Silicon Valley, Maverick Angels), bensì vengono calendarizzati anche meeting a livello internazionale (Londra, Francoforte, Parigi, San Francisco, New York) per permettere agli aspiranti imprenditori di massimizzare le loro opportunità di business.

Una bella sfida da cogliere per tutte quelle startup in cerca di investitori e visibilità.

Inoltre, dopo il training, verrà selezionata, da esperti e angel investors, la startup migliore che potrà avere accesso al round finale della Global Social Venture Competition presso l’Università di Berkeley in California.

Se vuoi partecipare, avrà luogo giovedì 27 febbraio 2014 alle ore 9, presso Palazzo Besana a Milano, la presentazione dell’iniziativa. Evento che sarà focalizzato sulle tecnologie innovative e i progetti ad alto impatto sociale.

Potete segnalare la vostra idea compilando la domanda presente sul sito (www.startupinitiative.com) allegando tutta la documentazione utile a presentare il vostro progetto (es. business plan, descrizione sintetica…). Fate attenzione a non segnalare elementi distintivi del vostro progetto se non avete ancora ottenuto un brevetto che li tuteli perché gli organizzatori non sono autorizzati a sottoscrivere un accordo di riservatezza.

Marco De Paolis – Federica Taddei – TeamPro Business

[email protected]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Smart e integrata nell’ambiente urbano. L’estetica innovativa della torre Dicecell

L’azienda italiana Calzavara ha creato un’antenna per reti cellulari e sistemi IoT che si adatta allo stile cittadino. Può combinare illuminazione intelligente, una panchina riscaldata, interazione con strumenti digitali informativi e la possibilità di ricaricare smartphone e bici elettriche

Cibo e risorse naturali. Le 6 aree in cui la scienza può salvarci dalla catastrofe

L’Istituto per il cibo, la scienza e la tecnologia di Londra ha definito “chiara ed urgente” la necessità che scienza e tecnologia trovino delle soluzioni ai problemi di coltivazioni sicure e sostenibili