1 milione di dollari da Microsoft a Watchup

Watchup, la startup di video news di Adriano Farano, ha ricevuto 1 milione di dollari di finanziamento. Tra gli investitori che hanno partecipato: Microsoft Ventures, StartX e Knight Foundation

1 milione di dollari. E’ il finanziamento ricevuto da Watchup, startup di video news.

Adriano Farano, co-founder e giornalista di origini campane, ha annunciato che questo traguardo permetterà di creare una nuova versione di un notiziario quotidiano. Watchup ha rilasciato un’app per iPad che permette agli utenti di creare playlist di segmenti di notizie  provenienti da fonti come Associated Press, Wall Street Journal e Univision.

Il nuovo round segue i 500 mila dollari di angel funding che la startup ha ottenuto nel 2012. Gli investitori coinvolti nel nuovo finanziamento sono Microsoft Ventures, StartX (dove Watchup era incubato), Knight Foundation, Campus Televideo, il produttore televisivo Tom Yellin e l’angel investor Gerry McIntyre.

Farano ha iniziato la sua carriera giornalistica quando aveva 9 anni, come dice sul proprio blog personale. Il muro di Berlino era appena caduto e voleva raccontare l’avvenuto ai propri compagni di classe, così creò un giornale da vendere ad una cifra tale da permettere ai collaboratori di comprarsi la pizza.

Nel 2001 fu cofondatore di Café Babel, una delle più vecchie pubblicazioni esclusivamente presenti online. Otto anni dopo collaborò con OWNI, una magazine francese che trattava di innovazione e tecnologia.

E poi il volo, verso gli Stati Uniti, verso Stanford, dove aveva vinto la Knight Fellowship.

Attualemente Adriano continua a vivere oltreoceano e continuerà a sviluppare e a far crescere la propria startup.

Fonte: http://techcrunch.com/2014/02/04/watchup-funding-2/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La startup che rende accessibili le opere d’arte ai non vedenti. Tooteko

Il progetto della startup veneta ruota intorno ad un anello, in grado di riconoscere speciali sensori e far partire informazioni audio descrittive, e ad un dispositivo NFC. Ne parliamo con Serena Ruffato, ceo di Tooteko

Alla scoperta delle frontiere digitali della didattica: il 5 maggio c’è l’Edu Day a L’Aquila

Si terrà in Abruzzo la seconda edizione dell’Edu Day di Microsoft, una giornata di formazione e informazione dedicata a insegnanti, animatori digitali e dirigenti scolastici sulle nuove tecnologie digitali per la didattica

“Don’t Tap and Drive”, la campagna social di Ford per non distrarsi con lo smartphone alla guida

Secondo una ricerca un giovane europeo su quattro si è scattato un selfie mentre era al volante, non prestando attenzione alla strada. L’azienda automobilistica ha pensato di usare Instragram per sensibilizzare sul comportamento da avere per muoversi in sicurezza