Hyperfair ottiene 1.2 milioni di dollari

La startup italo-americana, Hyperfair, ha ricevuto un seed funding di 1.2 milioni di dollari. Il finanziamento permetterà di migliorare la user experience

1.2 milioni di dollari, l’ammontare ricevuto da Hyperfair in seed funding da parte di un grande gruppo di investitori, sia americani che europei. A capo del round, New Enterprise Associates (NEA), in partecipazione con Atlante Ventures, il fondo di Venture Capital di Intesa San Paolo, e Como Ventures.

Fondata nel 2010, Hyperfair, startup basata a San Francisco, sta reinventando il modo di vedere gli eventi online. Viene offerta ad esempio la funzione che permette di vedere un ambiente 3D, in cui espositori e partecipanti possono incontrarsi e fare affare attraverso i propri avatar, come se fossero fisicamente sul luogo.

“Grazie a questo finanziamento, potremo finalmente migliorare Hyperfaire e fornire ai nostri utenti una grande esperienza di social business” ha dichiarato Marco Campanari, il CEO della startup.

Per maggiori informazioni leggi qui: http://hyperfair.wordpress.com/2014/02/13/hyperfair-raises-1-2m-from-nea-atlante-and-como-to-revolutionize-virtual-interactions/

Qui l’intervista a Marco Campanari al lancio della startup

In auto per 30mila chilometri per accompagnare la figlia al college

Huang Haitao aveva promesso a sua figlia che avrebbe attraversato 26 nazioni se fosse stata accettata in un’università americana. Quando la lettera di ammissione è arrivata da Seattle, non ha potuto far altro che partire con lei dalla Cina verso gli Stati Uniti

Diane Jooris usa la realtà virtuale per aiutare i malati di cancro. La storia

Oncomfort, azienda americana, crea software che abbassano i livelli di stress e di dolore dei pazienti affetti da cancro. La fondatrice del progetto racconta a StartupItalia! la sua esperienza che l’ha portata a pensare a questa particolare terapia