Bando fellowship: tre soluzioni per vivere meglio

Le tre proposte che gareggeranno per il bando “Fellowship for longer lives” indetto da Impact Hub Milano. L’obiettivo è innovare il modo di gestire le conseguenze dell’invecchiamento

Innovare il modo di gestire le conseguenze dell’invecchiamento nella vita di tutti i giorni. È l’obiettivo del bando Fellowship for longer lives di Impact Hub Milano, in partnership con AXA e Swiss Re Foundation, passato ora alla seconda fase con tre progetti selezionati per un premio in denaro e due mesi d’incubazione. Diverrà “Fellow” quello che proporrà la risposta più concreta alla sfida del vivere meglio e più a lungo, proponendo idee e soluzioni sostenibili “per trasformare il cambiamento in opportunità”.

Ecco le idee selezionate dall’Hub. Ognuna affronta un aspetto diverso della gestione della longevità. Il tempo, ad esempio. Vis, Very Important Senior, sviluppata da un team di due persone, è una piattaforma che facilita l’incontro fra i bisogni degli anziani e le ore di volontariato messe a disposizione dagli studenti, che in questo modo potranno dare valore  al  “tempo”  senza  moralismi ma  monetizzandolo. Tutto avviene su base territoriale, a livello di quartiere, e coinvolge le scuole e le aziende che sponsorizzano le borse di studio.

Impossibile poi trascurare la cura del corpo. Sempre proposto da due persone, Body Mechanical Risk Assessment è uno strumento osteopatico di prevenzione dei disturbi alla spina dorsale. Attraverso il monitoraggio della spina dorsale, BMRA valuta i movimenti e la postura delle persone sul luogo di lavoro. Si svilupperanno poi dei programmi d’allenamento e di dieta su misura per ogni impiegato. Così consente di prevenire ed evitare diversi disturbi collegati all’attività lavorativa che si manifestano nel lungo periodo.

Infine, i viaggi, riconosciuti come un bisogno sociale primario anche per gli anziani. Messa su da tre partecipanti, Accessible Tourism for Aged People è una piattaforma online e su canali tradizionali di vendita di itinerari per anziani e per persone con esigenze particolari Per superare la “ghettizzazione” di turismi di sollievo e sociali, questo sito offre pacchetti attrattivi per tutti. Particolare attenzione è rivolta alle informazioni necessarie per le categorie fragili sull’accessibilità di percorsi e strutture ricettive. Collaboreranno alcune della maggiori organizzazioni italiane interessate a questi temi: Anteas, Ledha (sigla che contiene oltre 200 associazioni), CTS. Si partirà con una mappatura iniziale di strutture e itinerari in Lombardia. Passi successivi: convenzione con le strutture e gli enti turistici locali, commercializzazione dei pacchetti e campagna di marketing per la promozione del sito e dei pacchetti stessi.

Quale di questi piani arriverà al premio finale? Impossibile dirlo per ora. “Siamo entusiasti del risultato e del livello di questa Fellowship, che dimostra come sia possibile sviluppare idee imprenditoriali ad alto valore sociale”, ha dichiarato Marco Nannini, CEO di Impact Hub Milano.

Omnidermal Biomedics vince il Premio Leonardo Startup 2018

Il Comitato Leonardo, in collaborazione con il MISE e l’Agenzia ICE, ha assegnato il riconoscimento alla startup nata come frutto della ricerca del Politecnico di Torino. Omnidermal ha sviluppato il “Wound Viewer”, dispositivo medico capace di acquisire e processare le immagini di ulcere cutanee grazie alla Intelligenza Artificiale.