Venditalia 2014: Intel apre il contest per le startup di vending

Intel Intelligent Vending Competition è il nome del contest che premierà i migliori progetti innovativi nell’ambito del vending. Tempo fino al 1 marzo per partecipare

Intel parteciperà a Venditalia 2014, in programma a Milano (Fiera Milano City), tra il 7 e il 10 maggio 2014, e, per l’occasione, ha lanciato la prima edizione della “Intel Intelligent Vending Competition”, un contest internazionale per premiare le startup e i progetti più innovativi nell’ambito del mercato vending mondiale.

La competizione è aperta a tutti coloro che credono di avere progetti, idee o talento da applicare all’ambito del vending. Per partecipare occorre compilare la domanda online sul portale (https://www.inteleventzone.co.uk/iva-2014/) entro le ore 17 dell’1 marzo 2014. I risultati saranno comunicati il 14 marzo.

Intel ha messo in palio per il team vincitore la partecipazione gratuita a Venditalia 2014. Il team potrà presentare allo stand Intel il progetto per tutta la durata della manifestazione, facendosi conoscere dal vasto pubblico di operatori di settore atteso a questo evento. L’ultima edizione ha, infatti, registrato complessivamente oltre 314 espositori e 20.000 presenze provenienti da 93 paesi, per lo più gestori e fabbricanti di prodotti per la distribuzione automatica.

Attenzione: i progetti saranno valutati tenendo in considerazione alcuni presupposti. Ad esempio, devono comprendere la ricerca di innovazioni tecnologiche nel campo del vending, che possano apportare miglioramenti nella user experience e nelle modalità di relazione uomo-macchina (attraverso touch screen, rich graphic, riconoscimento gestuale, integrazione con i social media, etc.). Possono presentare anche nuovi modelli di business (macchine vending multiprodotto, campagne di prezzo, scontistiche, voucher o coupon, programmi fedeltà, advertising, etc.), l’integrazione di sistemi di pagamento digitali e metodi di transazione (pagamenti contactless, basati su NFC-Near field communication o via smartphone, voucher, etc.).

Il rispetto di tali criteri, stabiliti da Intel, farà sicuramente in modo che il vostro progetto possa essere preso in considerazione e, magari, essere premiato.

Trovate il bando completo sul sito (https://www.inteleventzone.co.uk/iva-2014/contest-rules.php) e, se doveste avere qualsiasi quesito, potete scrivere a [email protected].

Marco De Paolis – Federica Taddei

Team Pro Business

[email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L’incredibile storia di Mashape e Augusto Marietti (che ha fatto bene a lasciare l’Italia quando gli dicevano “sei troppo giovane”)

A 18 anni aveva inventato Dropbox prima di Dropbox, ma nessuno lo finanziò. Poi, quando con 2 amici ha lanciato Mashup, un marketplace dove gli sviluppatori vendono “pezzi” di software, ha scelto di lasciare l’Italia, destinazione San Francisco. L’idea piace, e ci credono anche il papà di Uber e quello di Amazon e oggi la sua azienda vale decine di milioni di dollari. No, non è un film: è la storia di Augusto Marietti

Dal sushi alla Coca-cola, un progetto ci mostra quanto zucchero c’è negli alimenti

SinAzucar è il progetto spagnolo che fotografa gli alimenti che si trovano comunemente nelle nostre case per mostrarci quanto zucchero raffinato effettivamente contengono

Dai soldi al network, i 4 contributi delle corporate alle startup. Il caso Tecno a Napoli

Il contributo di una corporate alla startup, secondo L’advisor Giovanni De Caro, dovrebbe essere erogato secondo una precisa scala di priorità. L’open innovation di una società di Napoli e le modalità di investimento nelle startup