Space App Camp 2014, la competition internazionale per sviluppatori di app

Scadenza il 10 marzo per la presentazione della domanda al Space App Camp, competition indetta dall’Agenzia Spaziale Europea che si terrà dal 4 al 12 maggio

Siamo venuti a conoscenza di un’ottima iniziativa a livello internazionale che coinvolge sviluppatori di app di qualsiasi età. Si chiama Space App Camp 2014 e mira a selezionare 20 sviluppatori, che si sfideranno nella sede dell’European Space Research and Technology Centre (ESTEC), il centro di ricerca e sviluppo dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Lo Space App Camp è promosso nell’ambito del progetto europeo S2G2M2 (Sustainable Services for GMES and GNSS in Mobile and Mobility) e la competizione si svolge per selezionare prototipi, che utilizzino dati offerti da Copernicus e EGNOS (il Sistema Globale per la Navigazione satellitare europeo), per poterli implementare in app che si inseriscano nel mercato e possano generare business.

I partecipanti saranno coinvolti nella competition, che si terrà in Olanda, a Noordwijk, dal 4 al 12 maggio 2014, in cui avranno libero accesso ai dati satellitari di osservazione terrestre e potranno utilizzarli nella creazione di applicazioni per Android e iOS che siano innovative per contenuti, utilizzo, design e che individuino un concetto di business.

Chiaramente per partecipare bisogna avere dimestichezza nello sviluppo di app e un altro requisito sarà il lavoro di squadra. Per non escludere gli sviluppatori “in solitaria”, si è pensato di aprire una piattaforma dedicata al “team matching” (http://www.linkedin.com/groups/Space-App-Camp-7428341). Per quanto riguarda gli ambiti afferenti alle app da progettare, nel bando si fa riferimento a cinque distinti settori: agricoltura, emergenza e gestione dei soccorsi, protezione ambientale, stile di vita, ambiente e trasporti marittimi.

Le spese di trasporto, vitto e alloggio dei partecipanti saranno tutte a carico dell’organizzazione, così come i servizi necessari quali, ad esempio, la connettività, verranno forniti da ESA, mentre i candidati dovranno essere provvisti dei propri device.

Fino al 10 marzo, entro le 8.59, possono essere inviate le domande online (http://www.app-camp.eu/pages/registration.php).

Chiaramente il contest sarà totalmente in inglese, quindi è richiesta una buona conoscenza della lingua.

Dai sviluppatori! Dimostriamo di avere fra le nostre fila un Loren Brichter, di avere quella genialità utile a vincere un concorso internazionale di sviluppo tecnologico.

Potrebbe essere un primo passo verso il riscatto e la credibilità degli italiani nello sviluppo di app.

Marco De Paolis – TeamPro Business

[email protected]

Rimani aggiornato su tutti i bandi in scadenza, segui i Deal di StartupItalia!

Calenda: “Tassare i robot? Bisogna governare la rivoluzione” I temi del G7 e dell’I-7 di Torino

Si apre il sipario sulla “Innovation Week italian”: sei giorni alla Reggia di Venaria, nei quali i ministri si trovano per parlare di industria, scienza e lavoro. Parallelemente al G7 si è aperto anche l’I-7 il summit guidato da Diego Piacentini e che riunisce 48 esperti di innovazione provenienti da tutto il mondo

Blockchain, tutto quello che c’è da sapere sulla tecnologia alla base dei bitcoin

Anche chi non condivide fino in fondo l’entusiasmo dei due autori canadesi, non può essere cieco di fronte alla capacità della tecnologia di adattarsi a un’infinità di usi in campi diversissimi tra loro: dalla finanza, al retail, passando per assicurazione e sanità. Ecco una guida per capire cos’è la blockchain e perché rappresenta il futuro della Rete

Parole O_stili, il manifesto per la cultura digitale arriva in classe

In pochi mesi è nato un movimento virale che vuole cambiare il modo di comunicare in rete. Il Manifesto si sta diffondendo nelle classi anche grazie alle agende che Mondadori Education ha realizzato in collaborazione con Parole O_stili