Sammarco: “Proviamo a superare la crisi partendo dai nostri talenti”

Inizia oggi il viaggio della missione USACamp che durerà fino al 4 marzo. 14 startup selezionate per essere presentate ad investitori e venture capital americani. Ecco il programma

Ora si fa sul serio. È partita la missione internazionale di ItaliaCamp: si chiama USACamp e porterà oggi una delegazione dei migliori startupper italiani ad essere protagonisti al primo bar camp allestito a Wall Street. La missione dura fino al 4 marzo e si muove tra New York e Washington, ma è stasera che le 14 startup selezionate si presenteranno nel tempio della finanza americana. Davanti a investitori e venture capital americani ecco i 14 progetti di impresa italiani ad alto potenziale di crescita legati ai mercati TelcoInternetLife Science e Green. 

Le startup sono AthonetSemplusTaggaloOsvehicleHypertvCloudesirePick1EmpaticaOrange fiberExim,AbielI-EmCasalifeOffgridbox. A moderare l’appuntamento Riccardo Luna, direttore di StartupItalia! e CheFuturo!

«Un’occasione unica – ha sottolineato Fabrizio Sammarco, presidente di ItaliaCamp – con questo viaggio sostenuto da tutti i nostri partner istituzionali e aziendali, proveremo a presentare al mondo i nostri talenti italiani per guardare oltre la crisi, dare un’immagine diversa del nostro Paese e provare a ripartire proprio dalle nostre eccellenze».

Si comincia alle 18. A dare il benvenuto Marco Michele Gentile, Riccardo Maiolini, Giada Palma e Michele Centanni. Alle 18.30 si entra nel vivo: Riccardo Luna dà il via ai lavori con un opening speech di Alessandro Castellano (CEO Sace). Protagonisti del primo cornerAthonetSemplusTaggalo e Osvehicle. A commentare la presentazione delle prime idee, insieme a Luna, è Andrea Prencipe (Full Professor Economics and Management of Innovation. Department of Business and Management).

HypertvCloudesire e Pick1 sul palco per il secondo corner. Guido Fienga e Cliff Friedman (Fienga: Strategic Advisor Highbridge Principal Strategies e Head of Strategy & Media – A.S. Roma, Friedman: Managing Director Highbridge Principal Strategies) commentano le idee appena presentate e le loro opportunità reali di business.

Per il terzo corner salgono sul palco EmpaticaOrange fiberEximAbiel. A questo punto parola a Francesca Chaouqui (esperta di comunicazione Ernst & Young) per una vision su finanza etica, innovazione e investimenti.

I-EmCasalife e Offgridbox sono le startup del quarto corner. Alle 19.30 Riccardo Luna presenta due eccellenze italiane: Ecce Customer, una startup italiana vincitrice della prima edizione del concorso “La Tua Idea per il Paese” di ItaliaCamp. A questo punto Riccardo Luna e James Pallotta (Chairman & Managing Director Raptor Group, Executive Board Member Boston Celtics, President A.S. Roma Football Club) chiudono la sessione plenaria e aprono la Pitch Session. Intervengono Andrew Cuomo, Governor New York, e Fabrizio Sammarco, co-founder di ItaliaCamp.

LE STARTUP Quattro i macro temi secondo le quali le new companies sono state selezionate: Telco e hardware, Internet Software e Big Data, Life Science, Green e Cleantech. Nella prima sezione, hardware e telco ci sono Athonet che promuove reti private di telecomunicazioni basate su una tecnologia wireless, compatta e trasportabile, e per questo estremamente flessibile, SemPlus, un sistema di riconoscimento per tablet e apparecchi mobili innovativi, multi-touch, applicato ai devices elettronici di consumo e Taggalo, app che permette un ritorno pubblicitario a livello di schermo.

Per le idee di software big data sono state selezionate, ClouDesire che permette ai produttori di software di vendere e distribuire le loro applicazioni sul cloud in pochi minuti e gestire tutte le attività commerciali e di marketing essenziali al business con semplicità, evitando investimenti costosi in infrastrutture hardware e in formazione. Hyper tv è la piattaforma che permette l’utilizzo di applicazioni sul secondo schermo, quale lo smartphone o il tablet, al fine di riconoscere automaticamente il contenuto riprodotto sul primo schermo, il televisore, e sincronizzare i due dispositivi e Pick1, per creare campagne pubblicitarie.

Per la sezione life science, ci sono Abiel enzimi uno spin-off del CNR e dell’Università di Palermo, che è specializzata nella ricerca e nella produzione degli enzimi litici per la terapia cellulare e la medicina rigenerativa, Orange Fiber che produce tessuto cosmetico per arricchire la pelle. Empatica misura le emozioni delle persone durante ogni istante della vita con un software in grado di fornire all’utente un feedback continuo che può migliorare la sua qualità di vita. Mentre Exim (Exoscheleton in Motion) propone un esoscheletro biomedicale flessibile rivolto a chi ha lesioni spinali o deficit neuromuscolari.

Per il cleantech, I-EM soluzioni per la gestione dell’efficienza energetica, Offgridbox una scatola di energia pulita che fornisce energia elettrica e termale alla casa, Casalife che monitora l’inquinamento domestico e Os vehicle il cui progetto si basa sulla realizzazione della prima rete open source per la creazione di veicoli.

LowRes | Il cimitero in HTML degli elefanti della politica

La comunicazione dei candidati ormai è affidata a impersonali siti di partito o al bailamme del social network. Ogni tentativo di personalizzare la presenza in Rete sembra abbandonato

TransferWise, nuovo maxiround da 292 milioni di dollari

L’unicorno fintech sale così a una valutazione di 3,5 miliardi di dollari: ecco tutti i numeri della piattaforma per trasferire denaro oltre confine (e non solo)

Impossible Foods, dopo l’hamburger ecco la neosalsiccia

La startup californiana, appena sbarcata da burger King con le sue polpette basate su proteine vegetali ma dal sapore simile alla vera carne, prepara nuovi prodotti

Torino, siglato l’accordo per un hub internazionale dell’innovazione alle OGR

Stimolare la ricerca ma anche attrarre startup e investimenti in fondi tech: questi gli obiettivi dell’accordo siglato da Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Intesa Sanpaolo Innovation Center.