Simpler startup: un ponte tra l’Emilia Romagna e l’Europa

Scadenza il 31 marzo e 4 startup sostenute nell’internazionalizzazione: questo è il bando Simpler startup, promosso dalla Commissione Europea e la Regione Emilia Romagna

SIMPLER è un progetto promosso, tra gli altri, dalla Commissione Europea e dalla Regione Emilia-Romagna attraverso Aster, CCIAA di Ravenna ed Unioncamere Emilia Romagna ed è il punto di accesso alla più importante rete europea a supporto delle imprese, la Enterprise Europe Network.

All’interno di SIMPLER si è pensato di sperimentare Simpler Startup 2014, con l’intenzione mirata di sostenere 4 startup emiliano-romagnole nell’avvio di azioni di internazionalizzazione attraverso un percorso di 6 mesi. Le startup devono essere state costituite dopo l’1 gennaio 2008, avere già conseguito nel 2012 e/o 2013 un fatturato e devono avere un potenziale di sviluppo internazionale.

Per le quattro startup selezionate ASTER metterà a disposizione competenze e risorse affinché il progetto di internazionalizzazione possa essere messo a punto, grazie ad un servizio di tutorship  e possa esserci un coinvolgimento nelle attività di Enterprise Europe Network. Un ulteriore servizio offerto da ASTER è la partecipazione a eventi di brokeraggio e ricerca di contatti strategici (ad esempio clienti, fornitori, agenti/distributori, buyers). Se la startup dovesse necessitare di un’ulteriore consulenza specialistica personalizzata, essa sarà regolata da un apposito atto giuridico sottoscritto da Aster, dalla startup beneficiaria del servizio e dalla società fornitrice.

Per presentare la domanda c’è tempo fino al 31 marzo 2014 e bisognerà osservare le procedure bene esposte nel regolamento:

1) scaricare e compilare il modulo di candidatura,

2) compilare il CV in formato Europass,

3) compilare atto di notorietà,

4) presentare il certificato di iscrizione al Registro delle Imprese.

Tutti i documenti andranno inviati con raccomandata a ASTER S. Cons. p.a Via Piero Gobetti, 101, 40129 Bologna; in alternativa potranno essere inviati a mezzo posta elettronica certificata ([email protected]) indicando nell’oggetto “Simpler-Startup2014 ”.

Per darvi un’idea di quali saranno i criteri di valutazione, come esposti nel Regolamento, vi elenchiamo i seguenti punti, affinché possiate compilare la domanda prestando attenzione ai seguenti requisiti:

a) accuratezza, qualità e chiarezza della domanda,

b) innovatività della startup,

c) potenziale della startup sul mercato internazionale,

d) team della startup,

e) motivazioni alla partecipazione al percorso del presente avviso,

f) somma del fatturato conseguito nell’anno 2012 e nell’anno 2013 relativo al/ai prodotto/i o servizio/i oggetto del piano di internazionalizzazione.

Passata la prima selezione vi sarà un colloquio motivazionale con il referente operativo di progetto e verrà redatta, a seguire, una graduatoria.

Le informazioni e la modulistica sopracitata la potete trovare sul sito di ASTER e su  www.emiliaromagnastartup.it. Per eventuali informazioni è inoltre possibile chiamare il numero 051-6398099 o scrivere a [email protected].

Noi, come sempre, siamo pronti a rispondere alle vostre domande e possiamo fornirvi anche consulenze specialistiche personalizzate; basta solo scriverci a [email protected].

Marco De Paolis – Team Pro Business

Per rimanere aggiornato su tutti i bandi in scadenza, segui i Deal di StartupItalia!.

La Consob apre alle ICO e definisce le cripto-attività

Qual è l’approccio e l’indirizzo che l’Autorità ha dato alla consultazione pubblica sul tema delle criptovalute? Limiti e prospettive di un regolamento che potrebbe finalmente aprire l’Italia al mercato globale delle ICO

TransferWise, nuovo maxiround da 292 milioni di dollari

L’unicorno fintech sale così a una valutazione di 3,5 miliardi di dollari: ecco tutti i numeri della piattaforma per trasferire denaro oltre confine (e non solo)

Impossible Foods, dopo l’hamburger ecco la neosalsiccia

La startup californiana, appena sbarcata da burger King con le sue polpette basate su proteine vegetali ma dal sapore simile alla vera carne, prepara nuovi prodotti

Torino, siglato l’accordo per un hub internazionale dell’innovazione alle OGR

Stimolare la ricerca ma anche attrarre startup e investimenti in fondi tech: questi gli obiettivi dell’accordo siglato da Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Intesa Sanpaolo Innovation Center.