La corsa all’innovazione. Il bando Mille Miglia

Scadenza il 30 giugno e 50 mila euro in palio per chi presenta la migliore innovazione nel settore automobilistico. A promuovere il bando è la famosa competizione Mille Miglia

millemiglia

Anche quest’anno si riaccendono i motori della corsa su strada più famosa del mondo: la Mille Miglia. Nel 1927 Mille Miglia nasce non solo come competizione, ma anche come modo per sperimentare invenzioni e innovazioni tecnologiche. Su questa tradizione si inserisce il bando, pubblicato il 7 marzo, finalizzato a trovare nuovi progetti innovativi da cui potranno nascere imprese operanti nel settore automotive.

Il primo premio ammonta a 50.000 euro, che saranno destinati alla migliore invenzione o idea imprenditoriale che interessi l’automobile e tutte le sue componenti: dal motore alla carrozzeria, dagli interni all’elettronica. Nessun ambito ha più importanza dell’altro; ognuno avrà uguale valore in sede valutativa.

Possono partecipare persone singole o gruppi di persone titolari di un’invenzione o un’idea, di un prodotto o un servizio, riguardante o applicabile nell’ambito automotive. L’età dei responsabili del progetto, da svilupparsi all’interno dello stato italiano, deve essere compresa fra i 18 e i 35 anni. La domanda, redatta in lingua italiana, deve essere inviata, entro il 30 giugno 2014, presso la sede di 1000 Miglia S.r.l. a Brescia, Via Enzo Ferrari 4/6, con la documentazione in plico chiuso e sigillato, in tutti i lembi, con qualsiasi mezzo idoneo a garantire la segretezza del contenuto, e la seguente dicitura: «Progetto Officina Mille Miglia». Per documentazione si intende l’allegato, completo in ogni sua parte, pena l’esclusione, scaricabile dal sito http://www.1000miglia.eu/Avvisi-pubblici/Bando-Officina-Mille-Miglia/.

Dalla prima valutazione, che prenderà in considerazione principalmente la qualità tecnica dei progetti, emergeranno 5 finalisti. Questi dovranno inviare un business plan a spiegazione delle potenzialità e prospettive di sviluppo imprenditoriale della loro idea innovativa, oltre al progetto tecnico, entro il 20 ottobre 2014. Questa fase è molto importante perché il vincitore verrà scelto in base alla sostenibilità economica del progetto e, quindi, consigliamo ai partecipanti di aver già chiaro questo criterio applicato alla propria idea.

In seguito, verrà decretato il vincitore del concorso entro il 31 dicembre 2014, a cui sarà destinato l’investimento. Dal progetto imprenditoriale vincitore sarà fatta nascere una nuova impresa. Se sarà proposto da una micro-impresa di nuova costituzione, l’investimento in alternativa potrà essere finalizzato per dare supporto e slancio all’azienda nella fase di startup. Il secondo classificato invece avrà la possibilità di vivere un’esperienza di stage presso un’azienda sostenitrice del progetto Officina Mille Miglia o presso 1000 Miglia S.r.l..

Invitiamo pertanto tutti i giovani progettisti dell’ambito automotive ad aprire il cassetto delle proprie idee e metterle in atto.

Il termine per presentare le domande è il 30 giugno; c’è ancora del tempo, ma non aspettate gli ultimi giorni.

Consultate il sito (www.officinamillemiglia.com) e, se avete domande, non esitate a scriverci. Vi risponderemo non solo circa le modalità di presentazione, ma potremo anche valutare l’idoneità dei vostri progetti.

Marco De Paolis – Team Pro Business

[email protected]

Rimani aggiornato su tutti i bandi in scadenza, segui i Deal di StartupItalia!

India Jackson, la ragazza che grazie al crowdfunding andrà alla Nasa a studiare i pianeti

La 32 enne laureata in Fisica (e madre single), vince uno stage alla Nasa, ma non avrebbe potuto sostenere le spese di viaggio e soggiorno. Grazie al popolo del web potrà realizzare il suo sogno: studiare la luminescenza dei pianeti

Goin, l’app dedicata ai millennials per gestire le spese e risparmiare soldi

Facilitare l’accumulo di denaro con funzioni ad hoc e opportunità di investire le cifre messe da parte sono i punti forti dell’applicazione che in Spagna è diventata presto popolare tra i giovani

Penso Parlo Posto, il libro che allena a una comunicazione non ostile

Il nuovo libro di Federico Taddia e Carlotta Cubeddu raccontato dagli autori. “Le parole sono tutto: le parole definiscono chi siamo, le parole ci raccontano agli altri, con le parole possiamo arrivare al centro di noi stessi, con le parole impariamo a pensare. Ma non siamo più abituati a usarle”

Il nuovo taxi volante a 5 posti della startup tedesca Lilium

Il 4 maggio da Monaco di Baviera è partito il test del nuovo prototipo per il mezzo sviluppato da questa azienda che mira a rivoluzionare la mobilità urbana entro il 2025

Formaggi vegani: dal tofu al fermentino di Daniela Cicioni

Per legge non possono essere chiamati formaggi se non hanno del latte di origine animale, ma quelli vegani sono ormai prodotti così raffinati da poter competere ad armi pari, muffe comprese. Ci spiega perché Daniela Cicioni

Torino, siglato l’accordo per un hub internazionale dell’innovazione alle OGR

Stimolare la ricerca ma anche attrarre startup e investimenti in fondi tech: questi gli obiettivi dell’accordo siglato da Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Intesa Sanpaolo Innovation Center.