B-ventures punta al medicale: DNAphone e iDoctorPad, le due nuove startup

Un dispositivo per smartphone per analizzare il DNA e un’app per gestire cartelle cliniche: sono le due nuove startup che entrano nel programma b-ventures. Annunciato anche il prossimo passo: l’internazionalizzazione delle aziende

DNAphone1 (2) (1)

Un dispositivo ottico integrato con il proprio smartphone per analizzare il DNA e riconoscere gli agenti patogeni nell’industria agroalimentare (DNAphone) e un’applicazione per gestire cartelle cliniche specialistiche e calendario appuntamenti di medici e ambulatori (iDoctorPad). Sono queste le due startup selezionate dopo la seconda edizione del Pitch Day tenuto a Parma lo scorso 18 marzo.

Entrambe – a fronte della cessione del 10% della società – entreranno a far parte del programma di b-ventures, l’acceleratore di startup di Buongiorno nato a Parma nel Gennaio 2013.

«Siamo felicissimi dell’opportunità offerta» dicono Alessandro Candiani, Michele Sozzi e Alessandro Tonelli i tre fondatori di DNAphone. «Siamo pronti a metterci in gioco e investire tutte le nostre energie in questo progetto».

DNAphone entra infatti nella fase di incubazione della durata di 3 mesi. La speranza per i tre ricercatori dell’università di Parma è quella di accedere alla fase successiva di accelerazione.

DNAphone

30.000 mila euro cash e un portfolio di servizi logistici e professionali invece per il team REnuVo, la startup che ha realizzato iDoctorPad, pronta a entrare nella fase di accelerazione per i prossimi 9 mesi.

Fondata a Bologna da Lorenzo Pondrelli e Davide Gazzotti, iDoctorPAd ha già ricevuto i primi riscontri positivi dal mercato italiano. «Siamo orgogliosi dell’opportunità offerta da b-ventures e abbiamo già in programma nuove versioni per pazienti e cliniche, allargando la famiglia iDoctorPad anche ai mercati internazionali».

iDoctorPad

«Stiamo lavorando bene, e in pochi mesi b-ventures è diventata un polo di attrazione per giovani talenti a livello nazionale – si mostra molto soddisfatto Mauro Del Rio fondatore di Buongiorno e ideatore di b-ventures – stiamo già aprendo la fase di internazionalizzazione del programma offrendo agli imprenditori il supporto per estendere il loro business in nuove geografie, grazie al network di uffici e professionalità che Buongiorno offre in oltre 20 paesi nel mondo».

Xnet, un finanziamento da 3,3 milioni dall’Europa per i controlli industriali a raggi X

La pmi milanese supportata da Endeavor Italia ottiene un “grant” di Horizon 2020 grazie alla tecnologia XSpectra, che effettua un’analisi del prodotto mentre scorre sulla linea di produzione

Da Enea un giardiniere virtuale per coltivare piante low cost

Il progetto si chiama Anthosart Green Tool e punta a ridurre i costi di gestione e il consumo d’acqua, ma anche a scoprire eventuali utilizzi alternativi delle piante.

Uber Eats, ora puoi pagare anche con Apple Pay

La piattaforma di food delivery consentirà in venti mercati, fra cui l’Italia, di saldare la consegna direttamente col sistema della Mela. E fra le proposte arriva anche mercato Testaccio