Imprenditoria e occupazione giovanile: i due cardini del bando Unioncamere

Scadenza il 5 maggio per il bando promosso da Unioncamere che guarda alle persone con età inferiore ai 40 anni. 38 mila euro a disposizione per ogni azienda

«C’è un’Italia fatta di uomini e donne che hanno il coraggio di rischiare. C’è un’Italia fatta di giovani che sceglie di fare impresa e investe denaro, intelligenze e relazioni per diventare imprenditore. C’è chi imprenditore nasce e sceglie di proseguire nell’azienda di famiglia. E c’è chi imprenditore diventa partendo da zero. E c’è chi è tutto questo e fa impresa con coraggio e capacità di innovare dando un formidabile contributo alla crescita di tutto il Paese». Inizia così il Bando promosso da Unioncamere per sostenere l’imprenditorialità e l’occupazione giovanile, incrementando visibilità e reputazione delle imprese innovative, fondate o guidate da giovani con età inferiore ai 40 anni, la valorizzazione del loro talento con meccanismi virtuosi di best practice aziendali in grado di stimolare ulteriore innovazione, competitività e creazione di nuove progettualità sul territorio.

Al bando possono partecipare tutte le imprese con sede legale in Italia, iscritte nel Registro delle Imprese o presenti nel REA (Repertorio Economico Amministrativo).

La candidatura deve essere presentata e firmata da un giovane imprenditore o manager/dirigente aziendale, con età inferiore ai 40 anni, che nell’azienda candidata al premio si è personalmente distinto facendosi promotore e/o facilitatore di un processo di innovazione.

È possibile candidarsi tramite il sito internet (www.innovatoridimpresa.it) entro il 5 maggio 2014: verrà chiesto il caricamento di documenti ed allegati che descrivano l’innovazione proposta, il vantaggio e il collocamento sul mercato rispetto alla concorrenza.

La valutazione prenderà in considerazione le performance economiche e produttive dell’azienda, il miglioramento della qualità della vita delle persone che ci lavorano, i vantaggi sul territorio e sul mercato in cui l’impresa opera, grazie all’applicazione dell’idea innovativa proposta.

Le tre categorie di premio previste sono per:

a) la migliore innovazione nei servizi alle imprese e alla persona;

b) la migliore applicazione di nuove tecnologie, processi, strumenti o all’applicazione dei risultati della ricerca ai settori del made in Italy;

c) la migliore innovazione d’impresa con un forte valore “connettivo” (logistica, servizi di comunicazione, strumenti di collaborazione tra imprese).

Il valore di ciascun premio sarà di massimo 38.000 euro e servirà a garantire l’assunzione per un anno di uno o più collaboratori per implementare i contenuti dell’innovazione.

Per domande generali potrete trovare le risposte nell’apposita area FAQ disponibile sul sito internet (www.innovatoridimpresa.it).

Per verificare l’idoneità della vostra idea innovativa o per segnalare un’innovazione di un’impresa, che pensate possa partecipare al bando, scriveteci a [email protected].

Marco De Paolis – Team Pro Business

Allo #StartupDay in Bocconi trionfa il robot per operazioni chirurgiche non invasive

Value Biotech si aggiudica il premio come “Migliore Startup del 2017”. Gloria anche per Kopjra e Jointly nelle categorie Millennials e Social Innovation. Presenti speaker e angel investor interessati alle nuove imprese italiane

FICO, il parco enogastronomico di Eataly, sceglie la digitalizzazione con Websolute

A Bologna è nato il primo parco didattico-enogastronomico del mondo. Le sue attrattive sono acquistabili solo online o attraverso info point, partners, tour operator esterni che utilizzano la piattaforma digitale di FICO

AXA Italia inaugura una nuova sede a Roma e scommette sullo smart working

Il gruppo assicurativo dà la possibilità ai suoi dipendenti di lavorare da remoto due giorni alla settimana. La struttura si adatta alla nuova filosofia che cerca il benessere dei suoi lavoratori