EnLabs alla ricerca di 6 startup da accelerare

Aperta la call di Luiss EnLabs, l’acceleratore romano che in 5 mesi aiuta i team a creare startup. C’è tempo fino al 15 maggio per mandare la propria candidatura

enlabs

Sono aperte le nuove selezioni per far parte del programma di accelerazione che si svolgerà presso Luiss EnLabs.

Se pensate di avere un’idea davvero dirompente e volete diventare gli imprenditori del futuro, se volete vivere una coinvolgente esperienza insieme ad altri startupper, assistiti da professionisti, EnLabs tenta di rispondervi.

Fra le candidature presentate entro il 15 maggio 2014 ne saranno selezionate sei, che inizieranno a giugno un percorso di 5 mesi per accelerare il loro processo di costituzione.

Potete mandare l’application tramite il modulo web che trovate al seguente indirizzo: http://www.luissenlabs.com/program/application/form.html. Si dovrà caricare un video di presentazione di sette minuti, una sintesi del progetto, una descrizione del prodotto e/o dell’idea.

Importante è evidenziare quale problema intendiate risolvere, le modalità e l’unicità del prodotto/progetto. Il modello di business deve includere un’analisi del mercato potenziale, sottolineando il business che si può ricavare dall’idea, della squadra, di cui dovranno emergere le abilità di ciascuno, e dei concorrenti.

Una volta che la startup sarà selezionata inizierà il lavoro “duro” vero e proprio. Infatti, EnLabs richiede la massima determinazione e per far questo offre un costante monitoraggio dell’attività e un servizio di problem solving tempestivo.

La rete di network delle 6 startup verrà incrementata in maniera capillare grazie anche alla possibilità di incontrare persone nuove, di apprendere nuovi metodi di approccio e lavoro e di confrontarsi con imprenditori di grande esperienza e nuovi investitori.

Il programma prevede tre fasi principali: una fase di “preparazione”, nella quale i potenziali imprenditori saranno tenuti ad imparare a gestire le loro startup e adattare la loro soluzione ai clienti. Nella seconda fase di “accelerazione” si studierà come proporre il prodotto sul mercato e nell’ultima fase dovranno produrre “reddito” e prepararsi per il round successivo di investimenti.

Marco De Paolis – Team Pro Business

Due italiani tra i migliori 11 al mondo secondo Nature

Silvia Marchesan e Giorgio Vacchiano sono tra gli undici ricercatori emergenti che “stanno lasciando il segno e hanno il mondo ai loro piedi”. Afferma la prestigiosa rivista scientifica Nature

Trapiantati sterno e costole in 3D. Prima volta in Italia

Operazione record presso l’Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna. Un impianto in lega di titanio stampato in 3D è stato sostituito allo sterno. Un successo per la medicina italiana