Il 75% delle startup finanziate da venture capital fallisce

Una startup può fallire anche se ottiene un cospicuo finanziamento? Sì, anche se è da parte di venture capital. Da uno studio emerge che il 75% delle startup finanziate fallisce e sono lasciate morire

Il Funnel del Venture Capital

“Ho avuto successo, sono stato finanziato da un VC americano”

“Abbiamo fatto un grande pitch e abbiamo ottenuto 350mila euro da un VC israeliano”

“Siamo al secondo round, crediamo di riuscire a raggiungere altri 500mila euro di finanziamenti da VC italiani ed europei”

Alzi la mano chi non legge/sente ogni giorno grida trionfali circa il raggiungimento del successo sotto forma di finanziamenti ottenuti da VC. Ma è indicatore di sicuro successo ottenere finanziamenti?

La riposta era già abbastanza ovvia ma anche la statistica ora viene in soccorso.

Mi riferisco infatti ad un recente studio pubblicato da CB Insights qualche settimana fa.

Questa analisi prende a riferimento circa 160 società tecnologiche finanziate in fase di seed da Venture Capitalist nel 2009 negli USA. Le principali evidenze di questa ricerca?

– Dopo il primo round di finanziamento, il 54% ottengono un secondo round;

– il 9% delle società ottiene almento 5 round di finanziamenti;

– il 75% delle startup fallisce e sono lasciate morire!;

– il 21% ottengono un exit attraverso una vendita o fusione (non sempre remunerativa).

E il rimanente 4%? Beh, parliamo delle vere “rising star”.

Originariamente pubblicato su StartupOver

India Jackson, la ragazza che grazie al crowdfunding andrà alla Nasa a studiare i pianeti

La 32 enne laureata in Fisica (e madre single), vince uno stage alla Nasa, ma non avrebbe potuto sostenere le spese di viaggio e soggiorno. Grazie al popolo del web potrà realizzare il suo sogno: studiare la luminescenza dei pianeti

Goin, l’app dedicata ai millennials per gestire le spese e risparmiare soldi

Facilitare l’accumulo di denaro con funzioni ad hoc e opportunità di investire le cifre messe da parte sono i punti forti dell’applicazione che in Spagna è diventata presto popolare tra i giovani

Penso Parlo Posto, il libro che allena a una comunicazione non ostile

Il nuovo libro di Federico Taddia e Carlotta Cubeddu raccontato dagli autori. “Le parole sono tutto: le parole definiscono chi siamo, le parole ci raccontano agli altri, con le parole possiamo arrivare al centro di noi stessi, con le parole impariamo a pensare. Ma non siamo più abituati a usarle”

Formaggi vegani: dal tofu al fermentino di Daniela Cicioni

Per legge non possono essere chiamati formaggi se non hanno del latte di origine animale, ma quelli vegani sono ormai prodotti così raffinati da poter competere ad armi pari, muffe comprese. Ci spiega perché Daniela Cicioni

Torino, siglato l’accordo per un hub internazionale dell’innovazione alle OGR

Stimolare la ricerca ma anche attrarre startup e investimenti in fondi tech: questi gli obiettivi dell’accordo siglato da Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Intesa Sanpaolo Innovation Center.