Le migliori startup medicali volano in Silicon Valley

Tempo fino al 23 maggio per mandare la propria candidatura al Premio Nazionale Start Innovation. In palio per la migliore startup medicale un viaggio in Silicon Valley

Mancano pochi giorni (il 23 maggio 2014 è la data ultima per candidarsi) per sfruttare l’opportunità della prima edizione del Premio Nazionale “Start Innovation”, organizzato da Assobiomedica, Federazione nazionale per le tecnologie biomediche, diagnostiche, e M31Usa, società con sede in Silicon Valley e in Veneto, che sostiene startup e pmi hi-tech nel processo di internazionalizzazione.

Gli obiettivi principali del Premio sono, da un lato, dare visibilità sul mercato USA a prodotti o progetti innovativi e, dall’altro, promuovere tra gli investitori internazionali le capacità di innovazione della ricerca tecnologica italiana.

Possono candidarsi startup dotate dei seguenti requisiti:

a) essere associate ad Assobiomedica, o aver inviato ad Assobiomedica regolare domanda di adesione entro il termine del presente bando;

b) presentare un progetto in linea con le finalità dell’iniziativa e le cui applicazioni rientrino in uno dei seguenti comparti (biomedicale, elettromedicale, diagnostica in vitro, dispositivi medici a base di sostanze, servizi e telemedicina). Il bando qualifica come startup le imprese nate per sviluppare progetti di innovazione tecnologica che, non avendo avviato tutti i processi organizzativi necessari al proprio compimento aziendale sul mercato, si presuppone siano alla ricerca di partner strategici finanziari, industriali, commerciali.

Ciascun progetto, unitamente alla documentazione richiesta nell’Application Form (in inglese), dovrà essere inviato a [email protected], citando come oggetto “Candidatura a Premio Nazionale Start Innovation”, sui siti web di Assobiomedica e M31 USA, entro e non oltre il 23 maggio 2014 (data di scadenza del bando).

I progetti saranno giudicati secondo i seguenti parametri: solidità del management team, grado di innovatività e originalità del prodotto/processo, dimensione del mercato target, struttura dello scenario competitivo, chiarezza e solidità del business model.

Al vincitore verrà assegnato il Premio Nazionale “Start Innovation”, che comprende la partecipazione all’Entrepreneurial Journey, dedicato al settore medical device, che si terrà entro fine settembre; sessioni di coaching con professionisti senior di M31 USA; una o più sessioni di pitching ed un contributo alle spese di viaggio aereo e alloggio in Silicon Valley per l’intera durata dell’Entrepreneurial Journey (7 giorni, 5 notti) dell’importo di 1500 euro. Entro il 31 dicembre 2014 il vincitore sarà poi invitato a partecipare a un incontro organizzato da Assobiomedica nel corso del quale relazionerà sulla sua esperienza.

Saranno, inoltre, assegnati altri 5 premi a discrezione degli sponsor (A. Menarini Diagnostics Srl, Dasit Group Spa, Diasorin Spa, Sebia Italia Srl, Smith & Nephew Srl) tra tutti i progetti presentati e non assegnatari del Premio Nazionale. Il vincitore di ognuno di questi 5 premi sarà invitato dall’azienda sponsor a raccontare la propria esperienza.

Se siete operativi nel settore biomedicale o svolgete un’attività di promozione dell’innovazione all’interno del settore dei dispositivi medici, cogliete questa interessante opportunità di confrontarvi in un contesto internazionale per promuovere il vostro progetto.

Per qualsiasi domanda o specifico supporto per la candidatura siamo a disposizione a [email protected].

Marco De Paolis

 

La sterminata collezione di oggetti tech di Karl Lagerfeld

Si è spento la mattina del 19 febbraio a Parigi. Aveva 85 anni. Karl Lagerfeld: stilista, fotografo, direttore creativo di Chanel e Fendi. Tra le curiosità che lo riguardano, la sua collezione per gli oggetti tech

MWC19: tutto quello che non potete perdervi al Mobile World Congress

Gli appuntamenti già fissati dai marchi del mobile: si parte con Oppo e si continua fino al 28 febbraio. Il nostro racconto, dal MWC e da 4YFN, in diretta da Barcellona

Perché il cibo ha un sapore diverso in aereo

Senso del gusto e dell’olfatto sono messi alla prova durante i voli aerei. A risentirne è anche il cibo: che sia sano e portato da casa o servito in aereo, ecco perché tutti gli alimenti consumati in volo ci sembrano insipidi