Sarà il 26 giugno la nuova scadenza per il Contamination Lab

Ancora un mese per candidarsi al laboratorio/incubatore dell’Università di Reggio Calabria. L’obiettivo è sollecitare la voglia di innovare e di sviluppare nuovi business

Ci sarà tempo fino al 26 giugno 2014 per candidarsi al “Contamination Lab”, un laboratorio/incubatore promosso dall’Università Mediterranea di Reggio Calabria, in partenariato con INBAR Siracusa, l’Università per Stranieri “Dante Alighieri”, la Camera di Commercio, Confindustria e tanti altri autorevoli partner.

Il progetto “Contamination Lab” ruota attorno all’idea di contaminazione concepita secondo varie accezioni: tra studenti provenienti da corsi/facoltà/università diversi; tra studenti e docenti di differenti dipartimenti/discipline; con attori terzi del mondo produttivo (imprese, startup, investitori), delle istituzioni o del terzo settore; con attori internazionali.

Così facendo, si intende stimolare nei più giovani la consapevolezza di poter costruire nuove opportunità per il proprio futuro, sollecitando la voglia di innovare e di sviluppare un nuovo business sotto la guida di tutor e mentor di rilevanza nazionale ed internazionale.

Il “Contamination Lab” promuoverà la partecipazione dei gruppi a competizioni di carattere nazionale e internazionale, e favorirà l’accesso a fonti di finanziamento delle idee imprenditoriali più promettenti.

I partecipanti avranno così l’opportunità di diventare parte di un network per future relazioni professionali. A tutti loro verrà consegnato un attestato di partecipazione e il riconoscimento di eventuali crediti formativi. Inoltre, si potrà usufruire di spazi fisici formali e informali e convenzioni con gli enti partner.

Per accedere non è necessario avere già un’idea innovativa o un team già costituito. La domanda dovrà essere inviata tramite le piattaforme di trasferimento file (https://www.wetransfer.com/ o www.dropsend.com) e all’indirizzo email ([email protected]).

Tutte le informazioni sull’iniziativa sono presenti sul sito (http://www.clab.unirc.it).

 

Marco De Paolis

 

Calenda: “Tassare i robot? Bisogna governare la rivoluzione” I temi del G7 e dell’I-7 di Torino

Si apre il sipario sulla “Innovation Week italian”: sei giorni alla Reggia di Venaria, nei quali i ministri si trovano per parlare di industria, scienza e lavoro. Parallelemente al G7 si è aperto anche l’I-7 il summit guidato da Diego Piacentini e che riunisce 48 esperti di innovazione provenienti da tutto il mondo

Blockchain, tutto quello che c’è da sapere sulla tecnologia alla base dei bitcoin

Anche chi non condivide fino in fondo l’entusiasmo dei due autori canadesi, non può essere cieco di fronte alla capacità della tecnologia di adattarsi a un’infinità di usi in campi diversissimi tra loro: dalla finanza, al retail, passando per assicurazione e sanità. Ecco una guida per capire cos’è la blockchain e perché rappresenta il futuro della Rete

Parole O_stili, il manifesto per la cultura digitale arriva in classe

In pochi mesi è nato un movimento virale che vuole cambiare il modo di comunicare in rete. Il Manifesto si sta diffondendo nelle classi anche grazie alle agende che Mondadori Education ha realizzato in collaborazione con Parole O_stili