Le 10 proposte per un'Italia (e un'Europa) a misura di startup

Alla terza edizione del Technology Forum di Ambrosetti è stata creata una ricetta per favorire l’ecosistema delle startup. Dai capitali alle infrastrutture, ecco tutto quello che bisogna fare

_LVF3411

«L’innovazione non è mai arrivata attraverso la burocrazia e la gerarchia. E’ sempre arrivata attraverso gli individui». Si è aperto con queste parole di Valerio de Molli la terza edizione del Technology Forum di Ambrosetti. La due giorni di CastelBrando ha avuto l’ambizioso scopo di elaborare una ricetta per il rilancio dell’ecosistema dell’innovazione e delle startup italiano.

Ecco le dieci proposte emerse dai lavori:

1.  Strategia nazionale dell’innovazione

2.  National Innovation Group

3.  Agevolazioni per Ricerca e sviluppo e sblocco dei debiti non commerciali della PA

4.  Nuovi schemi di intervento pubblico-privati nel Venture Capital

5.  Università tematiche per l’Italia

6.  TransferLab nazionale e autonomia per gli uffici di tech transfer

7.  Cultura del trasferimento tecnologico e razionalizzazione dei processi

8.  Regime di proprietà intellettuale per la ricerca pubblica

9.  Crash Program per la valorizzazione dei giovani talenti della ricerca

10. Educazione per l’innovazione e l’imprenditorialità

Con oltre 30 relatori da tutto il mondo, il Technology Forum ha raccolto il contributo di più di 300 tra Presidenti, Amministratori Delegati e Direttori generali, impegnati nella spinta all’innovazione sui quattro fronti fondamentali: ricerca, finanza, impresa e istituzioni.

A coronamento del lavoro condiviso nell’arco di un anno dai membri della Community Tecnologia, Innovazione e Trasferimento Tecnologico di Ambrosetti Club (TITT), è stato presentato ai policy maker il Rapporto “L’ecosistema per l’innovazione. Quali strade per la crescita delle imprese e del Paese”, che contiene le Dieci proposte della Community TITT per l’Italia. Un documento che quest’anno si è avvalso anche del contributo scientifico dello Junior Chapter del Technology Forum, composto da giovani esperti dell’Innovation Management provenienti dalle maggiori Università Italiane.

 

Due italiani tra i migliori 11 al mondo secondo Nature

Silvia Marchesan e Giorgio Vacchiano sono tra gli undici ricercatori emergenti che “stanno lasciando il segno e hanno il mondo ai loro piedi”. Afferma la prestigiosa rivista scientifica Nature

Trapiantati sterno e costole in 3D. Prima volta in Italia

Operazione record presso l’Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna. Un impianto in lega di titanio stampato in 3D è stato sostituito allo sterno. Un successo per la medicina italiana