Una rete europea di startup: il bando di Startup Europe Partnership

Internazionalizzazione e contatti con investitori e fondi di venture capital: alcuni vantaggi di candidare la propria startup sulla piattaforma della Startup Europe Partnership. Ecco i dettagli

Startup Europe Partnership (SEP) è un’iniziativa con l’Unione Europea mira a rafforzare il Vecchio Continente come zona di crescita e sviluppo attraverso le startup, alle quali vuole fornire agevolazioni per reperire i finanziamenti, con cui possono innovare e creare occupazione.

Startup Europe Partnership si presenta come una piattaforma dedicata alla crescita delle startup a livello dell’Unione Europea, nella cui coordinamento sono coinvolte l’italo-americana Mind The Bridge e la fondazione per l’innovazione inglese Nesta. Tra i sostenitori Startup Europe Partnership annovera, invece, lo European Investment Bank Group, la Cambridge University, la IE Business School e l’università tedesca HIIG Berlin e molte altre Istituzioni.

La missione di Startup Europe Partnership sarà lanciare le startup a livello internazionale, aiutandole a scalare, a raggiungere gli obiettivi prefissati e aprendo la possibilità di diventare le prossime aziende guida dell’industria hi-tech globale. A tal fine, si organizzeranno matching con le maggiori multinazionali interessate ad azioni di scouting, procurement e seed investment.

Entrare a far parte di Startup Europe Partnership ed ottenere lo specifico badge attribuisce alle startup una garanzia di qualità e affidabilità ampliando la possibilità di attirare l’attenzione di investitori e fondi di venture capital.

Per candidarsi, la procedura è molto semplice: basta collegarsi al sito (http://startupeuropepartnership.eu/startup-application-form/) e completare l’application form.

Per maggiori dettagli su Startup Europe Partnership potete inviare un’email a [email protected].

Marco De Paolis

 

Xnet, un finanziamento da 3,3 milioni dall’Europa per i controlli industriali a raggi X

La pmi milanese supportata da Endeavor Italia ottiene un “grant” di Horizon 2020 grazie alla tecnologia XSpectra, che effettua un’analisi del prodotto mentre scorre sulla linea di produzione

Da Enea un giardiniere virtuale per coltivare piante low cost

Il progetto si chiama Anthosart Green Tool e punta a ridurre i costi di gestione e il consumo d’acqua, ma anche a scoprire eventuali utilizzi alternativi delle piante.

Uber Eats, ora puoi pagare anche con Apple Pay

La piattaforma di food delivery consentirà in venti mercati, fra cui l’Italia, di saldare la consegna direttamente col sistema della Mela. E fra le proposte arriva anche mercato Testaccio