GipsTech, che colpo! 200 mila euro da Italian Angels for Growth

E’ la rete di IAG ad aver investito nel Gps per interni creato dal team di Matteo Faggin. Il finanziamento servirà per sviluppare la piattaforma e testare il prodotto

gips

200 mila euro di finanziamento. E’ il round appena concluso dalla startup di Matteo Faggin vincitrice di TechCrunch Italia 2013 che opera nel settore della geolocalizzazione in interni. Si chiama GipsTech ed utilizzando comuni smartphone permette di posizionarsi anche in ambienti chiusi. Gli investitori fanno parte della rete di Italian Angels for Growth (IAG), tra cui Massimo Vanzi che ha deciso di finanziare la startup.

I fondi verranno utilizzati per completare lo sviluppo della piattaforma e permettere di testarla con degli early adopters in diversi settori.

La startup è stata fondata da Matteo Faggin, 35 anni di Padova. La novità vincente di GIPStech è una tecnologia che porta le funzionalità del GPS all’interno degli edifici, senza richiedere una infrastruttura dedicata (tipo wifi e beacons che altri usano), e utilizzando comuni smartphone. Quindi rispetto ad altri concorrenti, una tecnologia potenzialmente più economica, affidabile e pervasiva.

 

Qui la storia di GipsTech raccontata da Roberto Bonzio

StartupItalia! Open Summit. Il Roadshow parte da Padova

Dallo storico Caffè Pedrocchi, assieme a 4ward e all’Università di Padova, abbiamo raccontato storie di successo e i numeri dell’innovazione in Veneto. La prima tappa di una serie di appuntamenti che ci condurranno al nostro StartupItalia! Open Summit del 17 dicembre

WiFi e intelligenza artificiale: così si ottiene la vista a raggi X

Il Mit ha trasformato in realtà il sogno di diverse generazioni: guardare attraverso i muri come Superman. Il progetto RF-Pose sfrutta AI e tecnologia WiFi per tracciare i movimenti delle persone