GipsTech, che colpo! 200 mila euro da Italian Angels for Growth

E’ la rete di IAG ad aver investito nel Gps per interni creato dal team di Matteo Faggin. Il finanziamento servirà per sviluppare la piattaforma e testare il prodotto

gips

200 mila euro di finanziamento. E’ il round appena concluso dalla startup di Matteo Faggin vincitrice di TechCrunch Italia 2013 che opera nel settore della geolocalizzazione in interni. Si chiama GipsTech ed utilizzando comuni smartphone permette di posizionarsi anche in ambienti chiusi. Gli investitori fanno parte della rete di Italian Angels for Growth (IAG), tra cui Massimo Vanzi che ha deciso di finanziare la startup.

I fondi verranno utilizzati per completare lo sviluppo della piattaforma e permettere di testarla con degli early adopters in diversi settori.

La startup è stata fondata da Matteo Faggin, 35 anni di Padova. La novità vincente di GIPStech è una tecnologia che porta le funzionalità del GPS all’interno degli edifici, senza richiedere una infrastruttura dedicata (tipo wifi e beacons che altri usano), e utilizzando comuni smartphone. Quindi rispetto ad altri concorrenti, una tecnologia potenzialmente più economica, affidabile e pervasiva.

 

Qui la storia di GipsTech raccontata da Roberto Bonzio

Investimenti nel FoodTech, il food delivery piglia tutto

Il food delivery in Europa ha assorbito la metà degli investimenti dei VC, ma rappresenta solo l’1,5% del food retail. E se si guarda al mercato globale, dal campo alla tavola, gli spazi di innovazione sono enormi. Il report di Five Seasons Ventures

Smart city, Oracle Italia presenta il modello Proxima

Oracle ha mostrato al grande pubblico della Maker Faire Rome 2018 una città-tipo costruita con il Lego. Per spiegare come sarà l’agglomerato urbano governato con il cloud e l’intelligenza artificiale.