5 pizzaioli vs 5 startupper: una sfida coloratissima nel cuore di Napoli per rispondere a Briatore

Un evento che ha fatto sfidare l’ottima pizza napoletana con le startup partenopee. Innovazione e tradizione si possono coniugare perfettamente, ecco come

Napoli ha saputo dare la risposta migliore all’ormai famosa dichiarazione di Flavio Briatore: «Le startup? Fuffa. Aprite una pizzeria». Professore per una sera all’università Bocconi di Milano Flavio Briatore parla di manager e imprenditori: «Non voglio portare sfiga, ma per voi non ci sono opportunità. Fate un lavoro normale, magari apritevi una pizzeria. Così se fallisce almeno vi mangiate una pizza. Se fallisce la startup non vi rimane neppure quello».

Grazie ad un idea di Antonio Prigiobbo esperto di design e marketing dell’Innovazione, ideatore di VulcanicaMente e coautore di NAStartUp e Luigi Carbone, assessore della seconda municipalità di Napoli, mercoledì c’è stato a Napoli nella splendida cornice del  Pizza Festival a Piazza Dante la sfida Pizzaioli vs StartUpper.

Gli sfidanti sono stati

Pizzaioli –  Gino Sorbillo, Roberto Di Massa, Salvatore Santucci, Giovanni Improta, Gennaro Battiloro

StartUp –  Appetito, Prenoda, Zeesty, PizzaNow!, [email protected]

Tutti simpaticamente hanno messo la loro arte e il loro tempo a disposizione dell’ecosistema dell’innovazione.

Antonio Prigiobbo, coautore del progetto, esperto di design e marketing dell’Innovazione, ideatore di VulcanicaMente e coautore di NAStartUp, sottolinea: «Napoli da sempre è la metropoli della creatività e della solidarietà, con Pizzaioli vs StartUpper vogliamo promuovere una nuova cultura dell’innovazione; gli innovatori di qualsiasi provenienza si devono sentire tutti più connessi ed appartenenti alla stessa famiglia,  tutti devono poter scegliere liberamente di sviluppare sfide nel nostro territorio, senza dover sognare necessariamente di portare la propria pizzeria o idea in America, quando qui siamo nella Creative Valley!».

Per la giuria composta da Food Blogger e Esperti Food i giovani startupper sono i vincitori, ma la vera vittoria per loro che vogliono diventare imprenditori del Food è aver conosciuto ed essere stati “adottati” da pizzaioli che rappresentano la buona tradizione napoletana da esportare a Torino al Salone del Gusto. La contaminazione tra pizzaioli e startupper infatti è una buona ricetta che è piaciuta anche a Enrico Bonardo,  responsabile della promozione di Slow Food, che è tra gli organizzatori del prossimo Salone del Gusto che si terrà a Torino dal 23-27 ottobre. Contaminando lievita l’ecosistema dell’innovazione a Napoli e non solo.

Le pizzerie sono imprese che funzionano e se il prodotto e il servizio è buono, come sostiene Flavio Briatore, non conoscono crisi. Possono essere volano per startup innovative che hanno bisogno di contenuti e informazioni per nuovi e utili servizi web based e per APP.

Di seguito alcune videointerviste e alcune foto realizzate durante la giornata:

Le  Startup

Appetitoo

Appetitoo è un’ app builder che consente ai ristoratori di creare e distribuire l’app mobile esclusiva del proprio ristorante.

E’ stato pensato per fornire ai ristoratori non solo un’applicazione vetrina, ma un vero e proprio strumento di “customer relationship management” che consenta loro di gestire al meglio 2 aspetti chiave per la loro attività:

1) Fidelizzazione della clientela

2) Acquisizione di nuova clientela attraverso quella già esistente.

Team Appetitoo:

Siamo un team affiatato, amici da oltre 20 anni, cresciuti nella stessa città, con studi e competenze diverse, da 2 anni lavoriamo insieme nella progettazione, sviluppo e distribuzione di applicazioni mobili per smartphone. Ottavio Sgrosso (CEO and iOS Dev), Marco Vladovich Reja (CMO and Accounts Manager), Ivan Paudice (COO and UX), Emlio Reppucci (Creative Director), Luigi Papino (Software Engineer).

Prenoda

Servizio per la gestione delle liste d’attesa nei ristoranti.

I clienti prenotano il tavolo e si mettono in coda direttamente dal cellulare. Tramite App (o SMS) saranno sempre aggiornati sull’andamento della fila potendosi recare sul posto all’avvicinarsi del proprio turno.

Il gestore avrà  accesso a report periodici e alla possibilità di effettuare azioni di re-marketing sui propri clienti.

Il Team è formato da Pasquale Mauriello, Nino Ragosta (CEO di Fantagazzetta.com) e Luigi Cutolo (CTO di Fantagazzetta.com).

Zeesty

Aggregatore di menu per ristoranti, pizzerie, pub e bar. Ogni locale ha la possibilità di digitalizzare il proprio menu, rendendolo consultabile da qualsiasi smartphone o tablet, ancor prima che il cliente raggiunga il locale. Il ristoratore, con pochi e semplici passi, dal pannello di controllo della sua homepage, potrà aggiornare il menu senza doverlo ristampare ogni volta, comunicandolo agli utenti Zeesty nei dintorni con notifiche push

TEAM ​Carlo Liberti, CEO e CoFounder. Giampiero Giacchino, Busines Developer e CoFounder​, ​Enrico Secondulfo si occupa dello sviluppo della piattaforma

PizzaNow

Servizio che mira alla riprogettazione della piattaforma relazionale per veicolare il mercato verso un’esperienza che produce valore, meno sprechi di tempo, più comodità.

L’app mobile consente all’utente di ordinare la pizza tramite smartphone o tablet conoscendo la propria coda di attesa.

L’ordine viene smistato presso la pizzeria scelta, che si collega al suo account PizzaNow per gestire l’ordine mediante una web app.

Componenti Gruppo e i 4 cofounder: Alessandro Ionni (Designer), Antonio Zanesco (Mobile Developer/Project Manager), Marco Troncone (Db Manager/Senior Developer), Chiara Concilio (Responsabile marketing e comunicazione)

[email protected]

[email protected] è un’applicazione per smartphone e tablet che, grazie a un sistema di geolocalizzazione e navigazione, guida il turista attraverso una rete di percorsi immaginati come linee di una metropolitana. In [email protected]c trovano spazio percorsi storici e tematici. Tra i percorsi tematici, quello enogastronomico porterà il turista alla scoperta delle piccole trattorie, pizzerie e pasticcerie napoletane, troppo spesso sconosciute ai visitatori, ma vere depositarie della cultura gastronomica partenopea.

TEAM Lucia Rocco, storica dell’arte e blogger. Rita Quaglia, archeologa e critica gastronomica


Napoli, 30 Maggio 2014

Guest House Sicily, la startup che ripensa il turismo esperienziale

Edoardo Faraci, fondatore e amministratore delegato di Guest House Sicily, racconta a StartupItalia! storia, funzionamento e obiettivi della sua azienda che si propone di dare un nuovo volto al turismo in Sicilia

La tedesca Finleap svilupperà startup fintech anche a Milano

Nel Fintech District creato da Banca Sella e Copernico l’azienda, che aiuta l’ascesa delle imprese attive in ambito finanziario, proverà a far crescere i servizi delle sue 13 startup

Grazie ai sensori di Safe Art le opere d’arte viaggiano sicure

Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, l’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro, il Dipartimento di Informatica dell’Università La Sapienza di Roma e WSense hanno sviluppato un sistema per preservare l’arte nei suoi spostamenti in giro per il mondo

Start Cup Lazio 2017 premia a Roma i migliori progetti di impresa

Nella finale del 23 ottobre nel Palazzo della Regione saranno incoronati i tre vincitori che si aggiudicheranno riconoscimenti in denaro, supporto e la possibilità di partecipare al Premio Nazionale per l’Innovazione