500 mila euro dall'ESA per le tecnologie spaziali

Tempo fino all’8 settembre per partecipare al bando ESA Bic Lazio. In palio massimo 50 mila euro a progetto e due anni di incubazione a Roma

Ci sarà tempo fino all’8 settembre 2014 per la ricezione delle proposte per la terza campagna di selezione di ESA BIC LAZIO. Si tratta di un progetto del Programma di Trasferimento Tecnologico dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) finalizzato a facilitare l’utilizzo di tecnologie e sistemi spaziali per applicazioni (prodotti e/o servizi) innovative commerciali.

Possono partecipare al bando aspiranti imprenditori, ricercatori, professori e personale tecnico di organismi di ricerca pubblici, privati e di università e imprese in fase di startup (costituite da non più di 5 anni).

I candidati devono appartenere ad uno degli stati membri di ESA (Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito), essere disposti ad avviare nel Lazio la propria attività imprenditoriale e avere idee innovative, che intendano applicare soluzioni tecnologiche sviluppate per lo spazio, in settori diversi.

Le risorse stanziate ammontano complessivamente a 500 mila euro, messe interamente a disposizione da ESA e da ASI. Ad ogni progetto selezionato spetterà un massimo di 50 mila euro, per i costi legati allo sviluppo del prodotto o del servizio e alla relativa tutela della proprietà intellettuale.

Ai vincitori saranno garantiti altresì i seguenti servizi: l’ospitalità per due anni a Roma presso l’Incubatore ITech di BIC Lazio ed il tutoraggio imprenditoriale e tecnico, oltre al supporto per accedere ad altri strumenti di finanziamento.

Le domande devono essere presentate tramite posta elettronica ([email protected]) o con raccomandata a.r. indirizzata a BIC Lazio Spa, Incubatore ITech, Via Giacomo Peroni 442-444, 00131 Roma.

Chi ha un know how e/o tecnologie di derivazione spaziale e le vuole utilizzare in altri settori di attività può partecipare a questo bando che gli permetterà di trovare le risorse e competenze giuste per realizzare un nuovo prodotto o servizio innovativo.

Marco De Paolis

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Google, Facebook e marketing digitale: così il turismo in Portogallo fa numeri e dà lavoro

Visibilità nelle ricerche online e offerte personalizzate. Ecco come il Paese lusitano ha fatto delle proprie bellezze un business, con un fatturato 2016 di 11 miliardi (e 40 mila posti di lavoro in oltre 4 mila aziende)

Un robot subacqueo ha ispezionato i reattori di Fukushima

Per analizzare l’entità dei danni del terremoto del 2011 nella centrale nucleare di Fukushima, gli scienziati stanno usando un piccolo robot a forma di pesce che ha restituito le prime immagini del reattore

Questa startup di Wylab trova borse di studio per atleti | Usa College Sport

Selezionare borse di studio per atleti nelle università statunitensi, questa la mission del progetto di Deljan Bregasi: «Abbiamo relazioni con 2000 diverse università e possiamo comunicare con migliaia di allenatori di 14 sport diversi»