Dall’università di Stanford un corso per lanciare una startup (gratis)

Durante il corso “How to Start a Startup”, esperti di tutto il mondo spiegheranno come avviare una startup gratis. Ecco la prima lezione

L’università di Stanford, in collaborazione con Y-Combinator, ha lanciato quest’anno un corso dal titolo “How to Start a Startup”. Un mix di lezioni dal vivo, letture da fare a casa e discussioni online per chiunque voglia avviare una startup o l’ha già fatto. Secondo Sam Altman, presidente di Y-Combinator e uno dei docenti, il corso racchiude “tutto quello che sappiamo sull’avviare una startup, gratis, da esperti da tutto il mondo”.

Rear view of businessman pointing at business plan black white

I docenti del corso

Infatti, uno degli aspetti più interessanti di questo corso è che a tenere le lezioni ci sono imprenditori di successo di diverse generazioni come lo stesso Sam Altman (Loopts, Y-Combinator), Dustin Moskovitz (Facebook, Asana), Paul Graham (Viaweb, Y-Combinator), Peter Thier (Paypal), Marissa Mayer (Yahoo), giusto per citarne alcuni.

Sto seguendo il corso fin dalla prima lezione e l’ho trovato molto interessante. Ben fatto e dai contenuti non banali. Nonostante ci siano diversi concetti ormai stra-noti nel mondo delle startup (soprattutto nelle prime lezioni), è sempre interessante vedere i punti di vista di imprenditori di successo che raccontano esperienze dirette.

standford

La prima lezione

Il corso ha un sito ufficiale nel quale è possibile vedere l’elenco delle lezioni e i topic coperti. Io però vi consiglio di affiancargli il sito non ufficiale che forse è organizzato un po’ meglio.

Per le discussioni e l’invio dei propri progetti è stato creato sia un gruppo facebook che un canale reddit ad-hoc.

La prima lezione, tenuta dal duo Altman-Moskovitz, è disponibile su youtube. Dura circa 50 minuti ed è disponibile con i sottotitoli in inglese.

Idee, prodotti, team e esecuzione

E’ la prima parte di due lezioni che coprono l’argomento introduttivo “Idee, prodotti, team e esecuzione” e prima di guardarlo vi consiglio di leggere i due post consigliati:

standford2

Il mio consiglio è di seguire tutto il corso perché estremamente interessante. Se proprio non avete tempo, cercate di guardare almeno questo video introduttivo dove sono affrontati gli “argomenti base” per qualsiasi startupper wannabe e, soprattutto, perché si cerca di rispondere alla domanda “perché avviare una startup?”, considerando che…

“Let’s be real, if you start a company its going to be extremely hard”

(cit. D. Moskovitz)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il “ricatto” cinese che ha fatto crollare bitcoin di 100 dollari in 1 minuto, spiegato

Bitcoin era tornato sopra i mille dollari e in un minuto è sceso di 100. Per colpa dei cinesi e, soprattutto, di un paradosso: i governi non possono controllare bitcoin ma possono, con le loro scelte, influenzarne l’andamento. Abbiamo cercato di capire il perché con il founder di Euklid, Antonio Simeone

Come cambia il futuro del cibo e il senso del nostro (ultimo) caffè con le startup

Quattro settimane, quattro grandi temi e sfide per il futuro. A due passi dal Duomo di Milano. L’ultima The Next Tech Breakfast di StartupItalia! è dedicata al Foodtech, al futuro del cibo al cibo del futuro: una scommessa che per l’Italia vale 1 milione di nuovi posti di lavoro entro i prossimi 10 anni

Idee Innovative e Tecnologie per l’Agribusiness. Qui la call

Fino al 10 aprile 2017 è possibile partecipare alla call del concorso internazionale Idee Innovative e Tecnologie per l’Agribusiness per individuare tecnologie e idee più innovative nel settore foodtech e agtech

F-Secure compra la (ex) startup italiana fondata dall’hacker Andrea Barisani

Exit per la startup di sicurezza informatica di Trieste, comprata dal gruppo del colosso finlandese degli antivirus. Con l’ingresso nel gruppo, Barisani diventa nuovo capo della Sicurezza hardware di F-Secure