Dall’università di Stanford un corso per lanciare una startup (gratis)

Durante il corso “How to Start a Startup”, esperti di tutto il mondo spiegheranno come avviare una startup gratis. Ecco la prima lezione

L’università di Stanford, in collaborazione con Y-Combinator, ha lanciato quest’anno un corso dal titolo “How to Start a Startup”. Un mix di lezioni dal vivo, letture da fare a casa e discussioni online per chiunque voglia avviare una startup o l’ha già fatto. Secondo Sam Altman, presidente di Y-Combinator e uno dei docenti, il corso racchiude “tutto quello che sappiamo sull’avviare una startup, gratis, da esperti da tutto il mondo”.

Rear view of businessman pointing at business plan black white

I docenti del corso

Infatti, uno degli aspetti più interessanti di questo corso è che a tenere le lezioni ci sono imprenditori di successo di diverse generazioni come lo stesso Sam Altman (Loopts, Y-Combinator), Dustin Moskovitz (Facebook, Asana), Paul Graham (Viaweb, Y-Combinator), Peter Thier (Paypal), Marissa Mayer (Yahoo), giusto per citarne alcuni.

Sto seguendo il corso fin dalla prima lezione e l’ho trovato molto interessante. Ben fatto e dai contenuti non banali. Nonostante ci siano diversi concetti ormai stra-noti nel mondo delle startup (soprattutto nelle prime lezioni), è sempre interessante vedere i punti di vista di imprenditori di successo che raccontano esperienze dirette.

standford

La prima lezione

Il corso ha un sito ufficiale nel quale è possibile vedere l’elenco delle lezioni e i topic coperti. Io però vi consiglio di affiancargli il sito non ufficiale che forse è organizzato un po’ meglio.

Per le discussioni e l’invio dei propri progetti è stato creato sia un gruppo facebook che un canale reddit ad-hoc.

La prima lezione, tenuta dal duo Altman-Moskovitz, è disponibile su youtube. Dura circa 50 minuti ed è disponibile con i sottotitoli in inglese.

Idee, prodotti, team e esecuzione

E’ la prima parte di due lezioni che coprono l’argomento introduttivo “Idee, prodotti, team e esecuzione” e prima di guardarlo vi consiglio di leggere i due post consigliati:

standford2

Il mio consiglio è di seguire tutto il corso perché estremamente interessante. Se proprio non avete tempo, cercate di guardare almeno questo video introduttivo dove sono affrontati gli “argomenti base” per qualsiasi startupper wannabe e, soprattutto, perché si cerca di rispondere alla domanda “perché avviare una startup?”, considerando che…

“Let’s be real, if you start a company its going to be extremely hard”

(cit. D. Moskovitz)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai banchi di scuola al pitch. I finalisti del progetto “A Scuola di Startup” a DigithON 2017

Il progetto realizzato da AuLab ha coinvolto per il terzo anno consecutivo studenti delle scuole secondarie superiori. Il team vincitore sarà premiato dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Bari e Bat. Abbiamo intervistato Davide Neve, CEO di AuLab

Imparare a guidare con la realtà virtuale e aumentata. Il progetto di Guida e Vai

Salvatore Ambrosino, cofondatore e direttore commerciale di Guida e Vai, ha ideato un nuovo sistema di insegnamento per preparare all’esame di teoria le nuove generazioni. I ragazzi potranno simulare con smartphone e visore le situazioni che potrebbero incontrare su strada

Il food italiano parte alla conquista della Cina con la startup Ventuno

Le sorelle Di Franco hanno inventato un modo per presentare l’italian food all’estero: eleganti box a tema regionale con prodotti locali. E ora la piattaforma sarà una delle dieci finaliste dell’Italian Scaleup Initiative in China

Hephaestus Venture, il fondo che porta le startup italiane in Brasile

Il fondo ha la missione di supportare le startup nei processi di internazionalizzazione verso il Brasile, un mercato emergente e in forte crescita, se si pensa che il 57.4% dei finanziamenti in America Latina si concentra in questo Paese.