10 domande per capire se la tua startup avrà successo (un test potentissimo)

Un tool con 10 domande per capire se è il caso di mettersi a creare una startup. Un test provocatorio, ironico, ma neanche troppo

 

Ci siamo accorti tutti dell’hype intorno alle startup. Se sia un male o un bene questo non è ancora chiaro e la “scena” è ancora spaccata al riguardo.

Quello che è certo è che sono aumentati a dismisura, negli ultimi due anni, gli aspiranti startupper o, come li definirebbero gli americani, i wannabe.

Fai il test ora: Ultimate Startup Decision Maker

Spesso si tratta di persone che non hanno la più pallida idea di cosa comporti l’essere uno startupper, che non sanno da dove iniziare, che sono semplicemente attratti da questo trend, probabilmente dopo aver visto il film “The Social Network” o aver letto qualche articolo sui giornali.

Ebbene, da oggi, per chiunque voglia avvicinarsi al mondo delle startup c’è un’app che consente, in maniera semplice e gratuita, di avere un primo feedback sulla propria idea.

Di cosa si tratta? Di “Ultimate Startup Decision Maker”! Un tool che attraverso dieci domande ti suggerisce se è il caso di proseguire con la tua idea oppure di lasciar perdere fin da subito.

Il «potentissimo algoritmo», come lo definisce il suo creatore Raffaele Gaito, 30 anni, startupper, cofounder di Mangatar, permette di valutare sia l’idea che la propria attitudine a fare startup.

Ovviamente si tratta di uno scherzo, «di una provocazione», come lo stesso Raffaele precisa in una nota sul sito. E’ un modo divertente attraverso il quale, però, si vuole far riflettere l’utente.

Le 10 domande sono, infatti, dei noti cliché dell’ambiente startup (presi dalla pagina Frasi da Startup, dello stesso autore) che la dicono lunga sull’approccio che gli aspiranti startupper hanno verso questo “mondo”.

Xnet, un finanziamento da 3,3 milioni dall’Europa per i controlli industriali a raggi X

La pmi milanese supportata da Endeavor Italia ottiene un “grant” di Horizon 2020 grazie alla tecnologia XSpectra, che effettua un’analisi del prodotto mentre scorre sulla linea di produzione

Da Enea un giardiniere virtuale per coltivare piante low cost

Il progetto si chiama Anthosart Green Tool e punta a ridurre i costi di gestione e il consumo d’acqua, ma anche a scoprire eventuali utilizzi alternativi delle piante.

Uber Eats, ora puoi pagare anche con Apple Pay

La piattaforma di food delivery consentirà in venti mercati, fra cui l’Italia, di saldare la consegna direttamente col sistema della Mela. E fra le proposte arriva anche mercato Testaccio