La Juventus (con Kiwi) lancia app per trovare i propri tifosi

Il servizio di prossimità è stato rilasciato ieri per iOS e Android: si chiamerà Juventus together

(Comunicato Stampa). Torino, 28 ottobre – Quante volte vi siete trovati all’estero senza sapere dove ma soprattutto con chi guardare la partita della Juventus? Quanti sono i bianconeri che vivono e lavorano intorno a voi, con i quali incontrarsi e condividere un caffè e quattro chiacchiere sulla squadra più amata?

Juventus Together, l’ultima arrivata in casa Juve,  è l’applicazione per smartphone pensata proprio a questo scopo, ovvero permettere ai nostri aficionados di tutto il mondo di trovare il tifoso juventino più vicino a seconda della propria posizione geografica; iniziare con lui/lei una conversazione; fare nuove amicizie nel segno del grande amore comune e ritrovarsi, infine, per fare insieme il tifo durante le partite della Juventus.

L’app – che si aggiunge a JuventusLive e JuventusCam  ed è già disponibile su Galaxy Apps, App store ePlay Store – è uno strumento essenziale in Italia ma soprattutto all’estero, dove cresce sempre più l’amore per i colori bianconeri. Sarà infatti utilissima per unire le oasi di juventinità nel mondo e creare unacommunity globale di tifosi ancor più coesa ed entusiasta.

Usarla è semplicissimo: basta effettuare l’accesso con la propria mail o i propri account Facebook, Twitter e Google+ per visualizzare una sorta di bacheca pubblica in cui i tifosi più vicini a voi condividono i loro messaggi in vista di un evento o di una partita della Juventus. E’ possibile inoltre aggiungere gli altri fan bianconeri come amici e iniziare con loro conversazioni private.

Non resta che provarla: incontrate chi condivide con voi la stessa, travolgente passione per vivere la Juventus con ancora più coinvolgimento e partecipazione. Juventus Together è stata creata per questo.

Juventus Together è disponibile su Galaxy Apps, App store e Play Store. L’app è stata sviluppata da Kiwi.

Alibaba, Tencent, JD.com: qualche guaio per l’impero tech cinese

Dall’annuncio dell’addio di Jack Ma fino all’arresto di Richard Liu per molestie sessuali e alle difficoltà prolungate di Tencent in borsa dopo l’annuncio del nuovo più severo regolamento del governo cinese su videogame e internet. Ecco perché in questo momento, per diversi motivi, i colossi cinesi vivono un momento complesso