Startup Video Stories/ Mangatar: il manga diventa un social game

Raffaele Gaito, cofounder di Mangatar, ci racconta come si trasforma un manga in un gioco online social e come si fa a farlo solamente con le proprie forze

Raffaele gaito 600X400

Mangatar è un social game, è un gioco di carte online nel quale gli utenti possono creare i propri personaggi e sfidare altri utenti in scontri uno a uno oppure in missioni di gruppo. E’ social proprio perché si sfidano altre persone e non il computer”

Raffaele Gaito, uno dei cinque cofounder e back end developer, spiega che sono partiti da soli affidandosi alle proprie forze e risorse, in gerco bootstrap, ma poi hanno avuto un primo angel e a breve potrebbero ricevere un finanziamento piuttosto importante.

Il loro business non si limita ai confini italiani, ma è di stampo globale, tanto che hanno già più di 35.000 utenti registrati da molti Paesi del mondo, tra cui Brasile, Francia, Indonesia e Spagna. Addirittura l’Italia non è nemmeno la nazione con più iscritti.

Startup Italia – Raffaele Gaito from StartupItalia! on Vimeo.

Fintech italiano 2019: l’anno da incorniciare tra round, exit e IPO

Una nuova barca di soldi nel fintech britannico, ma anche nel nostro Paese il 2019 per le startup della finanza tecnologica è iniziato con il migliore degli auspici. Ripercorriamo tutti gli eventi più importanti dell’anno in corso.

Huawei contro il resto del mondo: a che punto siamo?

La faccenda sembra complicata, ma in realtà è molto semplice. La questione è sempre stata puramente economica: e tutti restano in attesa, guardinghi, di scoprire come finirà. E la Cina non starà certo a guardare

Food trend, siete pronti per i cocktail alla carne?

Per chi non si accontenta di mangiarla, la bistecca finisce anche nel bicchiere. Ecco l’ultima tendenza della mixology nata sui tavoli americani e approdata nello storico ristorante monzese Bove Lover

Torino, siglato l’accordo per un hub internazionale dell’innovazione alle OGR

Stimolare la ricerca ma anche attrarre startup e investimenti in fondi tech: questi gli obiettivi dell’accordo siglato da Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Intesa Sanpaolo Innovation Center.