Nuovo bando di finanziamento per le startup del Lazio (scade il 20 novembre)

La Regione Lazio ha approvato l’Avviso pubblico relativo al Fondo per la nascita e lo sviluppo di Start-up innovative. Obiettivo dell’iniziativa è sostenere la diffusione delle start-up innovative sul territorio del Lazio, attraverso la concessione di contributi a fondo perduto, per incentivare indirettamente anche lo sviluppo di un ecosistema locale favorevole alla nascita di nuove… Read more »

La Regione Lazio ha approvato l’Avviso pubblico relativo al Fondo per la nascita e lo sviluppo di Start-up innovative. Obiettivo dell’iniziativa è sostenere la diffusione delle start-up innovative sul territorio del Lazio, attraverso la concessione di contributi a fondo perduto, per incentivare indirettamente anche lo sviluppo di un ecosistema locale favorevole alla nascita di nuove imprese innovative. L’inoltro delle domande avverrà per via telematica, secondo il sistema a sportello, dalle 9 del 20 novembre 2014 fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

startup

Possono partecipare

Start-up innovative, classificabili come Pmi, in possesso dei seguenti requisiti:

  • che siano costituite da non oltre 24 mesi alla data di presentazione del formulario
  • che non siano un’impresa in difficoltà, così come definita dagli “Orientamenti comunitari sugli aiuti di Stato
  • che siano iscritte, se già formalmente costituite, nell’apposita sezione speciale del registro delle imprese
  • che abbiano un accordo/i sottoscritto/i con investitori indipendenti, per un apporto di capitale almeno pari al contributo richiesto (gli Investitori Indipendenti devono risultare iscritti nell’Elenco Coinvestitori e Partner Accreditati istituito da Sviluppo Lazio S.p.A.)
  • che abbiano almeno una sede operativa nel Lazio, regolarmente iscritta, nella quale dovrà essere realizzato il progetto
  • che siano in regola con gli obblighi previsti dai regolamenti comunitari e dalle leggi nazionali e regionali
  • che abbiano restituito agevolazioni pubbliche godute per le quali è stata disposta la restituzione
  • che siano in regola, ove applicabile, con la disciplina antiriciclaggio e con la normativa antimafia

Entro i termini di restituzione dell’Atto di Impegno, sottoscritto con Sviluppo Lazio ai fini della concessione del contributo, nel solo caso in cui la Start-up innovativa sia in via di costituzione, oltre a tali requisiti dovrà essere iscritta nell’apposita sezione speciale del registro delle imprese e possedere i requisiti di start up innovativa ai sensi del D.L. 18/10/2012 n. 179, art. 25/2 e successive modificazioni.

Settori di attività ammessi

Sono ammissibili i progetti imprenditoriali in linea con la Smart Specialisation Strategy (S3) regionale che ricadano nelle seguenti aree di specializzazione: aereospazio, scienze della vita, patrimonio culturale e tecnologie della cultura, industrie creative digitali, agrifood, green economy e sicurezza (homeland security).

Il Business plan che supporta il progetto imprenditoriale, oltre a riguardare modelli di business scalabili e prevedere un ruolo centrale dell’attività d’impresa localizzata nella Regione Lazio, dovrà coprire almeno un orizzonte temporale di due anni.

Le domande

Le domande dovranno essere presentate esclusivamente per via telematica, compilando e inoltrando l’apposito formulario on-line, utilizzando il modulo predisposto che sarà reso disponibile QUI. L’inoltro delle domande avverrà, secondo il sistema a sportello, dalle 9 del 20 novembre 2014 fino ad esaurimento delle risorse disponibili e a seguito del quale, QUI, sarà comunicata la chiusura del Bando, sia per le Start Up innovative sia per gli Investitori Indipendenti.

In caso di nuove disponibilità successive alla chiusura, verranno riaperti i termini mediante avviso pubblicato sul BURL e su questo sito. Le domande ritenute idonee ma non finanziabili, presentate nel precedente periodo di apertura, saranno finanziate, sempre secondo l’ordine progressivo di presentazione, a condizione che non siano trascorsi più di 120 giorni dalla originaria presentazione della domanda. Trascorsi i 120 gg le domande dovranno essere comunque ripresentate e gli sarà assegnato un nuovo numero di protocollo.

Entro 10 giorni dalla trasmissione on line del formulario occorre perfezionare la domanda, compilando e inviando tramite raccomandata a Sviluppo Lazio il modulo di domanda (firmato in originale dal legale rappresentate o, per le costituende Start-Up, dal futuro legale rappresentante) scaricabile da questa pagina, in una busta sulla quale va indicata la seguente dicitura: “Richiesta di contributo,  L.R. 13/2013 – art. 6”.

Blockchain per i rifugiati: ecco come la usa (bene) la Finlandia

Il progetto con la startup locale Moni coinvolge migliaia di persone: una carta-conto e un’identità digitale memorizzate su blockchain pubbliche lavorano per l’inclusione sociale dei migranti

Lo Zaino Digitale | Cos’è e come funziona lo spazio virtuale per studenti voluto dagli editori

Un unico punto di accesso per poter consultare da pc, tablet o smartphone libri di testo e materiali digitali integrativi. L’intervista al presidente dell’Associazione Italiana Editori, Ricardo Franco Levi

Una startup slovacca produce su ordinazione case trasportabili. Ecocapsule

Questi moduli abitativi producono energia pulita e filtrano l’acqua piovana. Possono essere posizionati dovunque e offrono una soluzione a chi non vuole rinunciare né alla comodità né all’avventura dell’esplorazione

Con l’#AXAChallenge gli studenti della Bocconi progettano l’assicurazione del futuro

Cento universitari parteciperanno alla competizione lanciata dal gruppo assicurativo per elaborare un progetto di impresa nel settore. I vincitori saranno premiati a febbraio 2018 con uno stage in azienda