Web Awards, StartupItalia! in finale nella competizione europea

Il 19 novembre il sito diretto da Riccardo Luna sarà in finale a Bruxelles: a contenderle il premio con un sito olandese e uno irlandese

StartupItalia! è tra i finalisti dei Web Awards indetti da EURid, il registro che amministra il dominio .eu. Concorre per la categoria The HOUSE of .eu, che raccoglie le pagine web d’informazione, comunicazione e intrattenimento, blog compresi.

web awards

I siti in nomination sono tre. I concorrenti di StartupItalia! provengono dall’Irlanda e dall’Olanda. Il primo è Upfront Group, la più grande agenzia di pubbliche relazioni irlandese. Il secondo, European Pubblic Affairs, è il blog degli allievi dell’omonimo master dell’università di Maastricht. La sera del 19 novembre a Bruxelles ci sarà la cerimonia di premiazione organizzata da Eurid presso il Museo di Storia Naturale.

I Web Awards, oltre a the HOUSE of .eu, hanno altre 4 categorie che indicano bene quali sono gli usi più importanti del .eu.

The LEADERS: aziende con più di 10 dipendenti.

The RISING STARS: le piccole che hanno fino a 10 dipendenti.

The LAURELS, dedicata al mondo dell’istruzione e dei progetti pan-europei.

The BETTER WORLD per i progetti focalizzati sull’ambiente.

La serata del 19 novembre si potrà seguire sui social network con l’hashtag #webawardseu.

Tech Insights 2018: le città sono il futuro delle startup

All’evento organizzato da United Ventures si è discusso dello stato di salute delle imprese innovative e del venture capital. Mentre gli Stati impongono dazi, aumenta il ruolo degli hub metropolitani. E in Italia c’è ancora molto da fare

Intesa Sanpaolo investe in Oval Money, il consulente finanziario digitale

L’app aiuta i propri utenti a risparmiare e investire in modo personalizzato. E da oggi la startup che l’ha inventata potrà sfruttare la sinergia con Banca 5, il nuovo istituto di prossimità del gruppo Intesa Sanpaolo

L’annuncio di Trump: “Via alla creazione di una Space Force”

In conferenza stampa alla Casa Bianca il Presidente degli Stati Uniti annuncia la creazione di un sesto ramo delle forze armate. La Space Force darà agli americani il dominio dello Spazio