Finanziare al meglio le startup, Digital Magics ed Epic insieme

Accordo tra l’incubatore e la private investment community per una piattaforma digitale di finanziamento per le imprese

Digital Magics, incubatore certificato di startup innovative quotato sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana, ed Epic SIM, private investment community che ha sviluppato un nuova e qualificata piattaforma digitale di finanziamento per le imprese, hanno firmato un accordo di partnership strategica per strutturare le attività dei finanziatori delle aziende partecipate dall’incubatore. Grazie a questa operazione e alla piattaforma di Epic, il venture incubator si dota di uno strumento innovativo per favorire i co-finanziamenti nelle startup incubate e lo sviluppo del Digital Magics Angel Network, che si apre anche a nuovi investitori professionali iscritti ad Epic.

digital magics

 

Lo scopo è quello di aumentare la liquidità dell’ecosistema di Digital Magics e di accelerare lo sviluppo delle startup e delle scaleup (imprese innovative che vivono una fase di crescita e di espansione) in vista delle loro exit (cessione di una società) e/o delle loro quotazioni in Borsa.

All’interno di www.epic.it verrà creata una sezione dedicata alle opportunità di investimento nelle partecipazioni di Digital Magics – Area51 – con i dossier delle startup. È un nuovo modello di finanziamento che offre standard elevati di trasparenza e analisi di approfondimenti e dossier, oltre a un forum per discutere e valutare le operazioni finanziarie, confrontandosi direttamente con le emittenti.

L’accesso all’area dedicata sulla piattaforma di Epic è riservato esclusivamente alle partecipate di Digital Magics e agli investitori professionali (ai sensi del Regolamento Intermediari adottato con delibera Consob n.16190 del 29 ottobre 2007 e successivamente modificato e integrato) del Digital Magics Angel Network.

Il Digital Magics Angel Network è la rete dei partner che investono con Digital Magics in club deal a supporto delle startup e scaleup digitali incubate. Sono investitori privati, fondi istituzionali e partner industriali fra cui Atlante Seed (Gruppo Intesa Sanpaolo), Gruppo Banca Sella, Gruppo Bancario Credito Valtellinese (Creval), Tamburi Investment Partners, Gate14 Group, Gruppo Uvet, UniCredit e Nice. Il Network collabora anche alle attività di selezione e mentorship delle partecipate in corso di sviluppo o già sviluppate, fornendo il proprio know-how o partecipando a piani industriali di Open Innovation. Fino a oggi il Digital Magics Angel Network ha investito oltre 4,7 milioni di Euro nelle startup

Enrico Gasperini, Fondatore e Presidente di Digital Magics, ha dichiarato: «Questo accordo rappresenta un tassello molto importante nella strategia del nostro piano industriale per ampliare il Digital Magics Angel Network e favorire le operazioni in equity nel nostro portafoglio. Ogni giorno – ha aggiunto – coinvolgiamo nuovi imprenditori, business angel, venture capitalist ed aziende. Stiamo inoltre lanciando nuovi club locali di investitori: dopo quello di Napoli, sarà la volta di nuove città d’Italia per creare relazioni dirette nel territorio fra il mondo degli imprenditori e quello digitale. Per i nostri investitori la piattaforma di Epic è uno strumento finanziario innovativo che semplificherà le operazioni in equity nelle nostre startup digitali, sostenendone la crescita».

Andrea Crovetto, Founder e CEO di Epic, ha detto invece: «Stiamo facendo il possibile per offrire un’esperienza di investimento moderna per sostenere l’economia reale. Si può ben dire che l’accordo con Digital Magics ci fa accelerare in questa direzione: la nostra offerta agli investitori comprende ora, oltre a minibond e azioni di PMI già consolidate, anche l’equity delle startup».

LowRes | Il cimitero in HTML degli elefanti della politica

La comunicazione dei candidati ormai è affidata a impersonali siti di partito o al bailamme del social network. Ogni tentativo di personalizzare la presenza in Rete sembra abbandonato

TransferWise, nuovo maxiround da 292 milioni di dollari

L’unicorno fintech sale così a una valutazione di 3,5 miliardi di dollari: ecco tutti i numeri della piattaforma per trasferire denaro oltre confine (e non solo)

Impossible Foods, dopo l’hamburger ecco la neosalsiccia

La startup californiana, appena sbarcata da burger King con le sue polpette basate su proteine vegetali ma dal sapore simile alla vera carne, prepara nuovi prodotti

Torino, siglato l’accordo per un hub internazionale dell’innovazione alle OGR

Stimolare la ricerca ma anche attrarre startup e investimenti in fondi tech: questi gli obiettivi dell’accordo siglato da Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Intesa Sanpaolo Innovation Center.