#HowToStartaStartup 9 | Come ottenere un investimento

Un panel domanda e risposta su come ottenere gli investimenti e convincere gli investitori della bontà della propria idea

La nona lezione del corso “How to start a startup” è stata un po’ diversa dalle precedenti. Invece degli interventi ai quali eravamo abituati, questa lezione è stata impostata sotto forma di panel tra Marc Andreessen (uno dei più importanti VC della Silicon Valley), Ron Conway (uno dei più importanti Angel della Silicon Valley) e Parker Conrad (fondatore di Zenefits, startup che si occupa di HR e che ha raccolto più di $80 Milioni in investimenti).

In questa lezione si è parlato di come ottenere un investimento. Come dicevo all’inizio, trattandosi di un panel, l’intero intervento è strutturato secondo la formula domanda-risposta, sia dal moderatore Sam Altman (fondatore di Y-Combinator) che dal pubblico.

Il video della lezione è disponibile, come sempre sottotitolato in inglese, qui sotto:

Il materiale aggiuntivo, da leggere prima della visione del video, è il seguente:

How to start a startup

Data la natura degli interventi non sono state utilizzate slide. E’ disponibile online, invece, l’intera trascrizione del video.10805376_10204326122786783_2006991677_n

Personalmente credo sia stata una delle lezioni più belle e interessanti tenutesi finora se non, addirittura, la migliore. I tre speaker si sono alternati con una serie di consigli (molto pratici, per nulla atratti) su diversi temi: come scegliere l’investitore giusto, come convincerlo ad investire nella propria idea, come effettuare più di un round, quale valutazione dare alla propria startup, ecc.

Mi riesce difficile trovare un consiglio più importante degli altri o una frase simbolica che riassuma l’intera lezione. Proprio perché i contenuti sono stati di altissimo livello, dall’inizio fino alla fine. Ho trovato di particolare interesse e ispirazione le risposte di Marc Andreessen che, attraverso la sua esperienza ventennale e una serie di esempi diretti (ha investito in Twitter, Facebook, Airbnb, ecc), ha cercato di far capire anche come ragiona un investitore e quali sono le difficoltà e le insicurezze da chi si trova dall’altro lato dell’investimento.

Andreessen fa riferimento spesso, nelle sue risposte, al libro “Born Standing Up” scritto dall’attore Steve Martin. Un libro apparentemente non legato al mondo startup ma che, secondo Andreessen, è estremamente d’ispirazione per un aspirante imprenditore. La frase più bella citata dal libro è:

Qual è la chiave per il successo? Essere così bravo che nessuno può ignorarti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai banchi di scuola al pitch. I finalisti del progetto “A Scuola di Startup” a DigithON 2017

Il progetto realizzato da AuLab ha coinvolto per il terzo anno consecutivo studenti delle scuole secondarie superiori. Il team vincitore sarà premiato dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Bari e Bat. Abbiamo intervistato Davide Neve, CEO di AuLab

Imparare a guidare con la realtà virtuale e aumentata. Il progetto di Guida e Vai

Salvatore Ambrosino, cofondatore e direttore commerciale di Guida e Vai, ha ideato un nuovo sistema di insegnamento per preparare all’esame di teoria le nuove generazioni. I ragazzi potranno simulare con smartphone e visore le situazioni che potrebbero incontrare su strada

Il food italiano parte alla conquista della Cina con la startup Ventuno

Le sorelle Di Franco hanno inventato un modo per presentare l’italian food all’estero: eleganti box a tema regionale con prodotti locali. E ora la piattaforma sarà una delle dieci finaliste dell’Italian Scaleup Initiative in China

Hephaestus Venture, il fondo che porta le startup italiane in Brasile

Il fondo ha la missione di supportare le startup nei processi di internazionalizzazione verso il Brasile, un mercato emergente e in forte crescita, se si pensa che il 57.4% dei finanziamenti in America Latina si concentra in questo Paese.