Crowdfunding a servizio della ricerca, ecco Universitiamo by UNIPV

Caffeina ha lanciato il portale Universitiamo® by UNIPV, la prima piattaforma italiana di crowdresearching

Creare una piattaforma che metta il crowdfunding a servizio della ricerca universitaria è la nuova sfida raccolta e vinta da Caffeina che ha unito design e tecnologia per fornire all’Università di Pavia un servizio innovativo a sostegno di nuove scoperte di grande ricaduta sociale. Caffeina, digital company specializzata nella realizzazione di progetti che supportano brand e aziende nel loro percorso di Digital Discovery, ha lanciato il portale Universitiamo® by UNIPV, la prima piattaforma italiana di crowdresearching, dove chiunque può contribuire alla ricerca scientifica. 

crowfunding

 

La piattaforma è stata realizzata con l’Università di Pavia che si attesta così come il primo Ateneo italiano, e tra i primi al Mondo, ad aprirsi al crowdfunding per sostenere la ricerca.

 

Caffeina, in particolare, ha avuto un ruolo chiave per la realizzazione del website occupandosi dello sviluppo della tecnologia e del design della piattaforma. L’attività ha compreso lo studio e il benchmarking dei maggiori player di crowdfunding al mondo per individuare, adattare e realizzare le best practice di settore agli obiettivi e alle particolarità del progetto Universitiamo® by UNIPV.

 

«Siamo orgogliosi di essere stati scelti da UNIPV per la realizzazione di questo  progetto a cui abbiamo lavorato con profonda passione oltre che con il consueto impegno perché crediamo molto nelle potenzialità dell’iniziativa – ha spiegato Tiziano Tassi, fondatore e managing director di Caffeina – si tratta del primo progetto che in Italia permette alla ricerca di cercare sostenitori e finanziatori affidandosi al tanti piccoli finanziamenti da parte degli utenti come opportunità integrativa rispetto a pochi sostanziosi investimenti».

 

Il 28 novembre l’iniziativa è stata ufficialmente inaugurata con il click day, nell’ambito della cerimonia dedicata ai dottorati di ricerca, evento che ha permesso di presentare innovativi progetti di ricerca di grande ricaduta sociale, a cui tutti possono contribuire grazie al crowdfunding. Alla cerimonia hanno partecipato il Magnifico Rettore Fabio Rugge e la Dottoressa Fabiola Gianotti, prossimo Direttore del CERN di Ginevra.

 

«Nel nostro Paese, per anni la ricerca e l’Università hanno fatto da sé quasi chiuse in se stesse” – ha spiegato Fabio Rugge, Rettore dell’Università di Pavia – ora la sfida è aprirsi alla condivisione delle idee e a processi di co-generazione di valore, assieme a una platea sempre più ampia di stakeholders. Universitiamo è un segno tangibile di come il nostro Ateneo affronti questa sfida in modo concreto e coraggioso».

Talent Garden road to Vienna. A ottobre verrà aperto il primo hub “tedesco”

La piattaforma di networkink aprirà a ottobre una struttura nel cuore della capitale austriaca. Partner nell’iniziativa il business angel Startup300. Il CEO Dattoli: “Grande opportunità in una città in forte crescita”

Mastercard vuole “Accelerate” le startup fintech

Nuovo programma per spingere la crescita industriale delle giovani aziende del settore e le bache digitali. Già trenta quelle supportate dal colosso dei pagamenti

È nato lo Smarterware, il contenitore che ti dice quando il cibo sta andando a male

Prodotto dalla startup di Chicago Ovie, questo sistema è un led luminoso che si colora diversamente a seconda del tempo di conservazione di un alimento e può comunicare anche con l’assistente vocale di Amazon Alexa