Crowdfunding a servizio della ricerca, ecco Universitiamo by UNIPV

Caffeina ha lanciato il portale Universitiamo® by UNIPV, la prima piattaforma italiana di crowdresearching

Creare una piattaforma che metta il crowdfunding a servizio della ricerca universitaria è la nuova sfida raccolta e vinta da Caffeina che ha unito design e tecnologia per fornire all’Università di Pavia un servizio innovativo a sostegno di nuove scoperte di grande ricaduta sociale. Caffeina, digital company specializzata nella realizzazione di progetti che supportano brand e aziende nel loro percorso di Digital Discovery, ha lanciato il portale Universitiamo® by UNIPV, la prima piattaforma italiana di crowdresearching, dove chiunque può contribuire alla ricerca scientifica. 

crowfunding

 

La piattaforma è stata realizzata con l’Università di Pavia che si attesta così come il primo Ateneo italiano, e tra i primi al Mondo, ad aprirsi al crowdfunding per sostenere la ricerca.

 

Caffeina, in particolare, ha avuto un ruolo chiave per la realizzazione del website occupandosi dello sviluppo della tecnologia e del design della piattaforma. L’attività ha compreso lo studio e il benchmarking dei maggiori player di crowdfunding al mondo per individuare, adattare e realizzare le best practice di settore agli obiettivi e alle particolarità del progetto Universitiamo® by UNIPV.

 

«Siamo orgogliosi di essere stati scelti da UNIPV per la realizzazione di questo  progetto a cui abbiamo lavorato con profonda passione oltre che con il consueto impegno perché crediamo molto nelle potenzialità dell’iniziativa – ha spiegato Tiziano Tassi, fondatore e managing director di Caffeina – si tratta del primo progetto che in Italia permette alla ricerca di cercare sostenitori e finanziatori affidandosi al tanti piccoli finanziamenti da parte degli utenti come opportunità integrativa rispetto a pochi sostanziosi investimenti».

 

Il 28 novembre l’iniziativa è stata ufficialmente inaugurata con il click day, nell’ambito della cerimonia dedicata ai dottorati di ricerca, evento che ha permesso di presentare innovativi progetti di ricerca di grande ricaduta sociale, a cui tutti possono contribuire grazie al crowdfunding. Alla cerimonia hanno partecipato il Magnifico Rettore Fabio Rugge e la Dottoressa Fabiola Gianotti, prossimo Direttore del CERN di Ginevra.

 

«Nel nostro Paese, per anni la ricerca e l’Università hanno fatto da sé quasi chiuse in se stesse” – ha spiegato Fabio Rugge, Rettore dell’Università di Pavia – ora la sfida è aprirsi alla condivisione delle idee e a processi di co-generazione di valore, assieme a una platea sempre più ampia di stakeholders. Universitiamo è un segno tangibile di come il nostro Ateneo affronti questa sfida in modo concreto e coraggioso».

Xnet, un finanziamento da 3,3 milioni dall’Europa per i controlli industriali a raggi X

La pmi milanese supportata da Endeavor Italia ottiene un “grant” di Horizon 2020 grazie alla tecnologia XSpectra, che effettua un’analisi del prodotto mentre scorre sulla linea di produzione

Da Enea un giardiniere virtuale per coltivare piante low cost

Il progetto si chiama Anthosart Green Tool e punta a ridurre i costi di gestione e il consumo d’acqua, ma anche a scoprire eventuali utilizzi alternativi delle piante.

Uber Eats, ora puoi pagare anche con Apple Pay

La piattaforma di food delivery consentirà in venti mercati, fra cui l’Italia, di saldare la consegna direttamente col sistema della Mela. E fra le proposte arriva anche mercato Testaccio