La multinazionale indiana Zomato si compra la startup italiana Cibando

Un’altra acquisizione per il gigante della ricerca dei ristoranti online: ora tocca all’Italia

Lo hanno fatto in Nuova Zelanda, in Polonia e in Repubblica Ceca. Ora Zomato ha scelto di sbarcare in Italia, terra del cibo per eccellenza, acquisendo Cibando.  La startup per la ricerca di ristoranti fondata da Guk Kim ha fatto gola al gigante Zomato, uno dei maggiori servizi online del settore a livello mondiale, presente in 20 Paesi del mondo.Cibando-01

Una vera e propria iniezione di risorse perché, secondo l’accordo tra le due aziende, nei prossimi due anni Zomato investirà 6 milioni di dollari, per la crescita del neonato team misto e del business.

“Abbiamo molto da imparare dal team di Cibando riguardo il mercato locale – commenta Deepinder Goyal, fondatore e CEO di Zomato -. L’intero team di Cibando si sta unendo a Zomato e il prossimo passo è la costruzione di un forte business in Italia. Siamo davvero entusiasti di unire le nostre forze con le loro e siamo concentrati sul diventare il punto di riferimento in Italia e nel mondo per quanto riguarda il servizio online di ricerca ristoranti.”
Con gli investimenti arriveranno anche le assunzioni. Cibando, per il momento, conta dieci persone a tempo pieno ma, nei prossimi tre mesi, se ne aggiungeranno altre 30 o 40 .

“Cibando si è affermata come il principale servizio di ricerca ristoranti online in Italia – continua Goyal -. Il loro traffico attuale e la loro base utenti rappresentano un ottimo punto di partenza per lanciare Zomato anche in questo Paese”. L’azienda, infatti, ha come obiettivo un’ambiziosa espansione in 15 Paesi durante il prossimo anno.

Un ambizione, quella dell’azienda guidata da Deepinder Goyal, che si riflette anche sull’acquisizione di Cibando perché il piano per lo sbarco in Italia prevede un’ulteriore crescita di personale e risorse. L’obiettivo è quello di avere da 150 a 200 dipendenti dislocati nelle 6 maggiori  città della penisola.zomato1

“Zomato si sta espandendo a livello globale a un ritmo rapido – commenta Guk Kim, fondatore e CEO di Cibando -. Siamo entusiasti di essere parte di questo viaggio. Insieme, saremo in grado di offrire informazioni dettagliate per un numero sempre maggiore di ristoranti, in Italia e non solo, ma anche di aiutare i ristoranti stessi a connettersi e interagire con i clienti in modo efficace”.

Community, Engagement e Design: gli ingredienti per co-creare al meglio insieme ai tuoi clienti

Giuseppe Montella a ottobre 2018 entra in illimity come Head of Design con l’obiettivo di disegnare un’experience differenziante per una banca di nuovo paradigma, all’insegna del coinvolgimento dei clienti, prototipazione e continua sperimentazione

Dalla paura della flebo un’intuizione per aiutare i bambini malati: Medi Teddy

Una ragazzina di appena 12 anni, Ella Cusano, ha avuto l’idea di trasformare il suo orsacchiotto in uno stratagemma per nascondere la sacca delle sue trasfusioni che tanto le facevano impressione. Da lì l’idea di diffondere il suo diversivo a molti pazienti della sua età

Emirati Arabi, Pure Harvest: il nuovo petrolio sono i pomodori

Le condizioni climatiche proibitive costringono il Paese a fare massicce importazioni di frutta e verdura. Una startup promette di far nascere i pomodori nel deserto