I 20 round di investimento che hanno fatto volare l’Europa nel 2014

Manca l’Italia, ma in Europa per la prima volta ci si è avvicinati agli Usa: benissimo Germania e Uk che da sole hanno la metà dei round da più di 50 milioni

Questo articolo è stato pubblicato nell’ebook Italia 2015 CheFuturo! da oggi disponibile gratuitamente  su CheFuturo!

Nel linguaggio del venture capital, round indica uno degli  investimenti che vengono fatti in sequenza temporale in una startup a valorizzazioni della startup stessa  normalmente crescenti e per importi assoluti maggiori.

Quindi si parte con un piccolo importo (decine o qualche centinaia di migliaia di euro) per un seed round  alla creazione della startup per arrivare a milioni di euro nei round di investimento finali (indicati come b , c etc).

Quindi, mentre è relativamente più facile in qualunque parte del mondo avere molte startup  che ottengono seed round, solo in poche aree, fino poco tempo fa  solo negli Usa, riescono ad avere startup finanziate con round di investimento multimilionari

shutterstock_28785862 (1)18 miliardi di investimenti in meno in startup in Europa

Infatti, la distanza tra Europa e Usa negli investimenti  in start up fatti da fondi di Venture Capital è ampia: circa 22 miliardi di dollari nel 2013 in Usa contro circa 4 in Europa .

All interno dell Europa la maggioranza degli investimenti viene fatto in Uk (circa il 27 %). L’Italia pesa un 3% del totale Eu. Ma la situazione sta cambiando: ci sono alcune startup europee  che riescono ad attrarre investimenti importanti , sopra i 50 milioni di dollari  come le migliori startup Americane.

La maggiore sorpresa e la Germania,  il primo paese per start con round sopra i 50 milioni di dollari nel 2014: 6 Startup su 20 sono tedesche  e ben 3 sui 5 investimenti maggiori sono avvenuti in Germania. (Leggi anche Tutti i numeri sull’ecosistema delle startup berlinesi)

Alcuni Paesi come Israele, il secondo paese al mondo per investimenti in startup sono chiaramente sotto rappresentati in questa classifica , altri  come l Olanda  sovrarappresentati

Purtroppo l Italia non è presente. Una sola di queste startup raccoglie il, totale degli investimenti in Italia.

Round di investimento

Le aree di investimenti più importanti dell anno , sono state

  • Food online ordering e delivery che vede anche Amazon , Google tra gli attori
  • Piattaforme di pagamento e fintech che vede anche Apple e Samsung  attivi
  • Innovazioni in aree specifiche come la piattaforma per le votazionì online o le pagine bianche mondiali per cellulari

Ma vediamo le principali.

Germania (6 investimenti sopra i 50 milioni)

Grazie allo sviluppo di Berlino come tech hub e alla quotazione di Rocket internet la Germania raccoglie nel 2014 più di 1 miliardo di dollari (considerando solamente i round di investimento sopra i 50 milioni di dollari), diventando uno dei poli mondiali dell’innovazione, attraendo capitali dagli Usa .

Impressionante la raccolta 2014 di Delivery Hero , una delle maggiori di tutti i tempi in Europa.

1. Delivery Hero: online food order
    Investimento 2014 :  $635 million

2. Lazada: E commerce marketplace for Southwest Asia
    Investimento 2014 : $ 250 million 

3. Jumia: Online retailer with ita logistica for Africa countries  distribuzion
    Investimento 2014  $ 150 million 

4. Westwing: Online forniture and decor
    Investimento 2014    $ 96.5 million 

5. Foodpanda: Online food order
    Investimento 2014.  $ 80 million 

6. Blue Yonder: Big data
    Investimento  2014   $ 75 million 

Regno Unito (3 investimenti sopra i 50 milioni)

Da sempre il polo Europeo del venture Capital con circa 1.2 miliardi di Euro di investimenti in Startup ogni anno anche grazie ad una fiscalità favorevole  ed incentivi alla raccolta di capitali di rischio ed a strumenti finanziari  sofisticati (come i venture Capital trust quotati in borsa), Londra rimane la capitale Europea del venture Capital, ma Berlino ha fatto progressi impressionanti.

7. Kobalt Music Group  :  gestione e raccolta delle Royalties Musicali
    Investimento 2014.   : $ 140 million 

8. Borro: prestiti garantiti da oggetti d arte e lusso. Ha transito $ 180 million
     Investimento 2014.     $ 112 million 

9. Farfetch: marketplace per boutique di capi di marca
    Investimento 2014.  : $ 66 million 

Olanda (3 investimenti sopra i 50 milioni)

Paese tradizionalmente  dotato di  mercati finanziari  e capacità di innovazione rilevanti a dispetto delle sue dimensioni piccole, partecipa  in questa classifica con ben tre startup.

10. Ayden. : Piattaforma di pagamenti globale multi device
Investimenti 2014: $ 250 million

11. Takeaway: Food order online
     Investimento 2014 : $ 103 million 

12. Elastic search: Piattaforma mission. Critical per il monitoraggio di software distribuito
      Investimento.             $ 70 million 

Svezia (2 investimenti sopra i 50 milioni)

13. Klarna: Piattaforma di pagamento online
Investimenti 120 million

14. Truecaller: Digital directory  to identify incoming call with 1.5  miliardi di registrati
      Investimenti 2014        78.8 million

Danimarca

15. Momondo: Online tra le booking
      Investimento 2014.     $120 million 

16. Tradeshift: Piattaforma b2b con 500.000 aziende .fornisce supporto alle vendite
      Investimento 2014    $ 75 million 

Israele (1 investimento sopra i 50 milioni)

17. Ironsource: Piattaforma per la distribuzione e monetizzazione  di apps ( $ 85 million )

Spagna

18. Scytl piattaforma per le elezioni e votazioni online ( $ 104 million )

Russia

19. Ozon  sito di ecommerce   ( $ 150 million )

Francia

20. Blablacar piattaforma di carpooling ( $ 100 million )

In sintesi vediamo  un numero importante di startup che riceve nel 2014 finanziamenti superiori ai 50 milioni di dollari , attrae venture Capital americani e può competere a livello globale

Un progresso molto importante.

Nel 2015  vedremo molti altri MegaRound  (sopra i $50 million)  in Europa grazie  al coinvolgimento più  forte  delle grandi  banche  d’ investimento  e   grandi fondi  di private  equity   (come Goldman sachs  e KKR)  che  hanno  capacita  d investimento  enormi. Un segno che sia  il continente  Europeo  ma anche  il segmento delle startup stanno divenendo piu attraenti per i grandi investitori .

Paolo Cellini

Ha lavorato come: Vice-President Strategy and Business Development ,Divisione Internet EMEA ,Walt Disney (Londra);
Director Business Development EMEA e Country Manager Italia,Divisione Interactive Games , Walt Disney (Parigi);
CEO di una startup di Aol (Tel Aviv);
Ceo  Consodata (Roma);
Ceo di Buffetti (Roma); Direttore   Vendite PMI e  direttore   Divisione Internet di Seat Pagine Gialle (Torino).
È stato  Venture Partner in 4 fondi di Venture Capital: Club d’Investissement Media (Parigi); 21nextwork (Milano); Innogest (Torino) LVenture (Roma).
Docente di New Media presso l’Ecole Supérieure des Télécommunications (Parigi)  Marketing strategico;Marketing dei servizi ; Internet Economics presso la LUISS Guido Carli (Roma)

Il sequestro dell’intero dominio .cat in Catalogna, Flora: «Gravissimo e pericoloso» | Video

Più di 100 mila domini sotto sequestro: è l’effetto dell’irruzione della Guardia Civil spagnola nella Fundació puntCat. Obiettivo: oscurare i siti che promuovono il referendum per l’autonomia della Catalogna

Una startup slovacca produce su ordinazione case trasportabili. Ecocapsule

Questi moduli abitativi producono energia pulita e filtrano l’acqua piovana. Possono essere posizionati dovunque e offrono una soluzione a chi non vuole rinunciare né alla comodità né all’avventura dell’esplorazione