140 mila euro per 7 startup: il comune di Milano lancia FabriQ

Il bando scade il 16 marzo. Sarà presentato il 20 gennaio a Milano

Il 16 marzo 2015 alle ore 12 scadrà il termine di presentazione delle domande per il bando FabriQ che selezionerà le 7 imprese a cui è destinato il sostegno economico e il programma di incubazione della durata di 9 mesi.


Il percorso di incubazione sosterrà i vincitori e le vincitrici attraverso un periodo di formazione, networking e incontri con potenziali investitori oltre che con un contributo sino a un massimo di 20mila euro per singolo progetto. Ogni impresa avrà a disposizione un proprio spazio a FabriQ, potrà contare su un tutor che la supporterà nelle scelte gestionali e strategiche durante la sua crescita e sarà supportata con promozione e comunicazione nei differenti mercati e canali di riferimento.

Cosa mette in palio FabriQ

Verranno selezionati 7 progetti, che vinceranno:

  • un contributo fino a 20.000 euro;
  • un programma di incubazione di 9 mesi presso FabriQ.

La nuova edizione è dedicata a 3 tematiche:

  1. Smart city;
  2. Servizi per una “città accessibile”;
  3. Economia della condivisione (sharing economy).

La partecipazione è ancora più aperta, il bando è rivolto anche a startup estere ed è previsto un contributo al trasferimento per startup provenienti da oltre 100 km.

Al bando possono partecipare tutte le imprese costituite da meno di 24 mesi e quelle che si impegnano a costituirsi entro 3 mesi dall’assegnazione del contributo. Nella prima fase di screening le imprese saranno valutate secondo criteri quali: la capacità di produrre impatto sociale, le ricadute per l’area metropolitana milanese, la fattibilità e sostenibilità del progetto e al suo grado di innovazione. Fra le domande che supereranno la fase di screening verranno ammesse alla fase finale le migliori, che saranno invitate a presentare il proprio progetto di fronte a una giuria di esperti. Entro 45 giorni dalla data di chiusura del bando, la giuria definirà i vincitori e ne stilerà la graduatoria sulla base della bontà del progetto presentato.

Da Gennaio, verranno organizzati a FabriQ una serie di eventi di approfondimento e workshop di presentazione del bando con la partecipazione di alcuni dei maggiori esperti dei temi oggetto del bando e la testimonianza di startup che in quegli ambiti hanno creato casi di successo, gli incontri avranno il fine di divulgare la cultura di smart city, accessibilità e sharing economy e presentare casi concreti di innovazione sociale.

Grazie al MIT andremo a vedere film in 3D senza usare gli occhiali

Cinema 3D è il progetto del MIT di Boston che ci permetterà di guardare film in 3D senza per forza indossare i fastidiosi occhialini. Come? sfruttando il fenomeno della parallasse e un sistema speciale di specchi e lenti.