Questo programma ti permetterà di portare la tua startup a New York (da subito, qui i dettagli)

La Italian Trade Commission ha avviato un programma per attirare startup italiane nella Grande Mela. Un’opportunità per tutti da subito, e c’è chi ne ha già approfittato

Do you have an American Dream? You may come to New York and see how difficult or easy it is to pursue it, thanks to ICE’s hospitality. In fact the Italian Trade Commission has opened its doors to Italian startups willing to test the water.

It’s part of its new commitment to help Italian startups to enter the American market.

That’s good news to begin the new year with, while on the other hand the project of creating a space in New York for European startups has been stalled. 

The Italian Trade Commission has a prestigious location in New (photo by Alice Lum)

The Italian Trade Commission has a prestigious location in New (photo by Alice Lum)

First, the good news. The Italian Trade Commission has a prestigious location in New York, a townhouse on 67th street, close to Fifth Avenue. The director Pier Paolo Celeste, who is also the coordinator of all ICE offices in the US, has just announced the launch of the bimonthly newsletter “SUV –StartUp Value”. The goal is to inform about the high-tech sector in North America.

“We will tell you the sentiment from NYC and Los Angeles, the two areas that are more involved in technology innovation – explained Mr. Celeste -. We’ll tell you which actions are the most effective in order to be heard in the cradle of startups. We’ll inform about the most important initiatives in this industry such as trade shows, conferences, job markets and so on”.

The first issue of the newsletter will be out in February: you may receive it sending an email to [email protected].

photo_pier-paolo-celeste_784611

You can also send ideas, suggestions and questions to [email protected]. And – as I wrote earlier – you may ask to be hosted for a while at ICE’s offices in New York. The space is limited but free, and some Italians have already taken advantage of this opportunity, for example the founders of Qwikword, a “new social media app” that launched its operations last October.

[Leggi anche: Galletto: «Così aprirò New York alle startup italiane»]

Now, the bad news. You may remember that in November 2013 Talent Garden was one of the 20 finalists at the H.E.L.M.  (Hire + Expand in Lower Manhattan) competition. Since then Elio Narciso has been trying to find partners to open the first international co-working space in New York. Last year the idea was to work with the European American Chambers of Commerce in the United States (EACC) and create a “Euro Garden” or “The leading hub for European entrepreneurs in the US”.

Talent Garden and the EACC tried to get funding and space from the new START-UP NY program launched in 2014 by the New York State Governor Andrew Cuomo: the creation of tax-free zones across the state for new and expanding businesses. But they were offered locations far away from New York City, because the program wants to stimulate economic growth in underdeveloped areas upstate NY. Besides, the program offers tax incentives, but not cash money. Actually, according to some critics, Cuomo’s startup program has not been a great success so far, that’s why “the Empire State Development Corp. quietly announced it’s delaying its promised report on START-UP NY by four months”, wrote Claudia Tenney on the New York Post.

Anyway, at this point the Euro Garden is still a dream, but not dead yet. In four weeks or so the EACC board will meet to discuss the project again and see if it is feasible with private funding.

Qwikword was founded in 2013 by Gianmarco Crismale, Fulvio Menegozzo, Matteo Pivetta, Alberto Grimaldi and Luca Monfredo, and because of its global ambitions it chose to be headquartered in New York City with satellite offices located in Italy and Hong Kong.

[Leggi anche: New York avvia un programma per attrarre startup Italiane]

  • Giuseppe Cassola

    Salve sono Giuseppe Cassola detto Pippo Cassola un Inventore, Progettista Visionario, Ecologista, Ambientalista, Animalista, Laboratorio d’Arte ed OGGi anche Maker of Merit Rome eu. 2014 per aver presentato all’Evento Fieristico Internazionale della Maker Faire di Roma 2014 i Progetti Umani ed Artigianali di Pippo Cassola che per dimostrare la reale fattibilità ho assemblato in diretta nella Tenda R un nuovo mio veicolo ecologico impostato su una struttura di 6 gomme di autovettura usate e colorate ed a 4 ruote che utilizza una muova idea di sterzata anteriore, completato con poco materiale nuovo, e tanto usato e riciclato che ho denominato il Flinttyressixquod; Grazie ai miei 8 Progetti Umani ed Artigianali dove tante persone di qualsiasi età, cultura e ceto sociale potrebbero ritornare a lavorare, sorridere e sognare e che questi progetti possono utilizzare anche le nuove tecnologie elettroniche e digitali quali sono ( i nuovi motori elettrici abbinati a centraline ed acceleratori elettronici ), e all’assemblaggio di questo nuovo veicolo ecologico, sono stato nominato Maker of Merit Rome eu. 2014; Questo lo sono diventato nell’arco di 11 anni dell’attività di mio figlio Luca titolare della ditta L.C. Gomme di Luca Cassola Rosolini, dove tutte le miei idee e progetti sono nate per prime; Io vedo le cose, io ho visto le forme di tutti gli Impianti che ho realizzato prima per rappresentare per conto di mio figlio, forme di sensibilizzazione sul riciclo e riutilizzo dei materiali, non solo di pneumatici fuori uso che si trasformano, prendono un’altra forma, diventano mattoni di gomma, o usati e colorati da adibire a vasi porta piante e fiori da utilizzare per arredo urbano, ma di tutto il nostro consumismo quotidiano; Io ho visto le forme di tutti i veicoli che ho realizzato con del materiale riciclato impostati su strutture di gomme usate e colorate di qualsiasi veicolo ( trattore, autovetture e moto enduro ), ed è così che con una gomma di trattore, mi sono costruito il veicolo da competizione che ha partecipato alla 2à Red Bull Soap Box Race di Torino 2008, veicolo n° 6 senza motore con assale rigido e frenatura idraulica a ruota singola e biposto; Dopo qualche anno una visione di una Innovativa Trazione che ho applicato su questo veicolo e che ha funzionato veramente bene come io avevo previsto, mi ha permesso di trasformare in elettrico e con impianto fotovoltaico integrato sul tetto veranda, il veicolo da competizione che avevo denominato La Rotatoria Motomobile, infatti è colorata con i colori di una direzione obbligatoria come fosse una Rotatoria; Da questa realizzazione e trasformazione in elettrico di questo veicolo gli orizzonti si sono aperti all’infinito cosi che io oggi sono pienamente convinto di poter realizzare con i miei 8 Progetti Umani ed Artigianali non solo veicoli elettrici con materiali nuovi, usati ed anche riciclati, veicoli per centri turistici, veicoli per piste parchi giochi; Inoltre per sfruttare l’enorme potenziale delle gomme usate e colorate, ho realizzato un LOGO ed un MARCHIO che potrebbero dare vita ad un Consorzio Obbligato. Alla data odierna i veicoli realizzati con struttura di gomme usate e colorate, sono 5 + 1 di diversa impostazione, infatti è impostato un telaio di monopattino allungato con pedane larghe; Nei Miei Progetti Umani ed Artigianali, è prevista anche la trasformazione in elettriche della auto esistenti così come da normativa europea r 100, è previsto anche la realizzazione di porta cerchi in LEGA innovative; Impianti tipo alberelli per rappresentare forme di sensibilizzazione e arredare anche attività commerciali, Comunque nella mia persona e nei miei Progetti Umani ed Artigianali, si ci può puntare, Provare per credere, Per questi realizzare, sono disposto a tutto, anche a metterli a disposizione di tutta la collettività giovani Italiana o Americana che sia ( dietro un compenso ) per la grande mole di progetti realizzati e da realizzare. N.B. per l’attività di mio figlio, grazie a tutto quanto ho realizzato, siamo stati presenti in tanti eventi fieristici, sia locali, provinciali, Nazionali e la presenza in forma gratuita nei grandi centri commerciali. Qualcuno mi vuole portare in America per trovare finanziatori o acquirenti anche in parte, gli Italiani stanno puntando solo sull’elettronica e sul digitale, ma non dimentichiamo il lavoro artigianale che è stato una risorsa per l’Italia nel mondo e che stiamo perdendo, mentre con i miei ( Progetti Umani ed Artigianali, tante persone di qualsiasi età, cultura e ceto sociale, potrebbero riscoprire i mestieri. P.S. Ho voluto allegare tutte queste foto locandine per farvi rendere conto che io i miei progetti li ho già realizzati, ma ce ne sono tanti ancora da realizzare. saluti, Pippo Cassola non solo Maker of Merit Rome eu 2014

Cos’è il grafene e perché è il materiale del futuro

Il grafene è considerato il materiale del futuro e l’Italia è leader europeo nella ricerca delle sue molte applicazioni che spaziano dal settore automobilistico all’aerospaziale, dall’efficienza energetica alla medicina.

Come far decollare una startup del food: 5 consigli Seo

Un’app dedicata, le categorie, i contenuti originali e non banali. Come sviluppare bene una startup food sul web? I 5 consigli Seo di Stefano Brighenti, managing director di Pro Web consulting