Uber annuncia 50 mila posti di lavoro in Europa

Secondo quanto ha affermato l’amministratore Travis Kalanick la startup di San Francisco si espanderà ancora nel Vecchio Continente

Uber annuncia nuovi posti di lavoro in Europa. Secondo quanto ha affermato l’amministratore Travis Kalanick durante la Conferenza “Dld” sul digitare a Monaco di Baviera, promettendo l’assunzione di 50mila addetti quest’anno mediante una “nuova partnership con le città”.

Dopo mesi di attriti, che in diverse metropoli e città hanno portato alla messa al bando del servizio di ricerca di auto con conducente tramite smartphone e dispositivi mobili, la società californiana cerca dunque di ammorbidire la situazione, affermando che potrebbe diventare “un grande generatore di lavoro”. Il manager ha infatti rivendicato che Uber ha consentito di generare l’equivalente di 7.500 posti a tempo pieno a San Francisco, 13.750 a New York 10.000 a Londra e 3.750 a Parigi.

1408703332_driver-hero-1-1440-900Creata nel 2010, Uber viene osteggiata dalle associazione di taxi di mezzo mondo che vi vedono un canale di concorrenza diretta che opera fuori dalle licenze obbligatorie. Spesso sono state proprio queste associazioni ad avviare procedimenti legali contro l’attività della “app”.

Nel corso della conferenza, Kalanick ha invece voluto fare leva sul “quanti disoccupati potranno trovare in questa rete un sistema per vivere e sfruttare una opportunità economica. Vogliamo fare del 2015 l’anno in cui stabilire una nuova partnership con le città europee, per spingere verso una progressiva regolamentazione e innovazione – ha detto – mentre garantiremo cospicui benefici economici alle città e alle loro economie”.

Seedcamp lancia un nuovo fondo d’investimenti per startup da 46 milioni

Per festeggiare il decimo anniversario ecco un nuovo progetto che raccoglie 60 soggetti pronti a puntare sulle imprese innovative. Il nostro Paese si affida al fondo Italia Ventures I che ha da poco ricevuto 20 milioni di euro dalla BEI

Xtribe, la startup dell’ecommerce social e geolocalizzato

Le nuove tecnologie a vantaggio della piccola e media impresa. Si possono vendere, comprare, noleggiare e barattare prodotti e servizi con chi è realmente vicino e può anche essere incontrato di persona

AXA Italia inaugura una nuova sede a Roma e scommette sullo smart working

Il gruppo assicurativo dà la possibilità ai suoi dipendenti di lavorare da remoto due giorni alla settimana. La struttura si adatta alla nuova filosofia che cerca il benessere dei suoi lavoratori