#HowToStartAStartup 14 | Come passare da un prodotto a un’azienda vera

La lezione di Keith Rabois (Paypal, Linkedin, Square) su come passare da un buon prodotto a una buona azienda

How to start a startup

La quattordicesima lezione del corso “How to start a startup“, dell’Università di Stanford e Y-Combinator, è stata tenuta da Keith Rabois, noto imprenditore e investitore della Silicon Valley (ha investito in PayPal, Linkedin, Square, Yelp, ecc). Il titolo della lezione è “How to operate” e l’argomento principale è come passare dal prodotto all’azienda.

Il video completo della lezione, sottotitolato in inglese, è disponibile qui sotto:


Anche per questo intervento sono disponibili sia le slide utilizzate da Rabois che il transcript completo.Per questa lezione, invece dei soliti post da leggere, sono stati consigliati due libri:

Il primo è un noto allenatore di football americano, mentre il secondo è un ingegnere ungherese considerato da molti uno dei principali attori della Silicon Valley dei primi anni, ha ricoperto diversi ruoli di rilievo tra cui CEO di Intel.

Come anticipavo all’inizio, la lezione è incentrata su come passare da un prodotto a un’azienda vera e propria. Keith Rabois esordisce dicendo che chi ha seguito le precedenti lezioni ormai avrà già carpito tutti i segreti per avere un prodotto vincente.

Avere un prodotto vincente non significa avere un’azienda vincente.

La lezione è, infatti, una serie di “takeaways” per gli aspiranti imprenditori. Keith, riesce – attraverso una serie di esempi pratici, basati sulle sue molteplici esperienze – a spiegare in maniera semplice come dovrebbe una startup affrontare la quotidianità e come capire se si sta andando nella giusta direzione.

Sarebbe impossibile riassumere in questa sede i concetti espressi dal Rabois. Si va dal ruolo del CEO a come dare importanza ai diversi task. Da come mettere in piedi un team a quando e cosa delegare agli altri. Insomma, un utilissimo vademecum che non potrà che fare bene a tutti gli aspiranti imprenditori.

Storia (triste) di 2 startupper che stavano sfondando coi bitcoin. Poi li hanno arrestati

Avevano successo e un grande futuro. Hanno rubato i dati di 80 milioni di clienti di JP Morgan, usandoli per vendere azioni truffa e riciclando soldi sulla loro piattaforma di scambio bitcoin

Insegnare agli studenti come usare i dati: torna “A scuola di Open Coesione”

Fino al 14 ottobre le scuole possono aderire al bando di Asoc, “A Scuola di Open Coesione”, il progetto che porta alle superiori percorsi innovativi per insegnare come usare gli open data. E la migliore ricerca vince un viaggio a Bruxelles

Come funziona (e perchè fa discutere) Magnus, lo Shazam delle opere d’arte

Invece di riconoscere i titoli delle canzoni, questa app identifica le opere d’arte di cui non conosciamo l’autore. Basta puntare lo smartphone sull’opera per visualizzare titolo, nome dell’artista, materiale e dimensioni. Ma c’è di più. Magnus mostra anche il valore dell’opera: una funzionalità che ha già generato polemiche.

Botto Poala (Reda): «Adottare una startup apre le aziende al futuro»

Il ceo del lanificio biellese spiega la scelta della sua società di investire in una startup: «È una mossa strategica per presidiare un mercato nuovo e portare in azienda stimoli e idee che altrimenti non avremmo potuto conoscere»