Colpo nel fashion! Un milione a Drexcode per volare in Europa

I soci di Italian Angel for Growth investono un milione nel lusso a domicilio della startup genovese. Per le due founders sarà la spinta per crescere nel mercato estero grazie alla sua offerta di lusso a noleggio

Un milione di euro per consolidare la propria posizione in Italia e affacciarsi verso nuovi mercati internazionali. Questa è la cifra che Drexcode, la startup italiana che offre a noleggio gli abiti e gli accessori delle ultime collezioni, ha appena ricevuto da investitori privati. Operazione portata avanti da un pool di investitori per un totale di 1,03 milioni di euro. Tra questi: Innogest, LVenture Group, Ligur Capital e alcuni soci di Italian Angels for Growth (IAG).

Drexcode Italian Angel For Growth

La startup è guidata dalle genovesi Federica Storace, CEO con 15 anni d’esperienza in marketing e trade marketing in grandi multinazionali e Valeria Cambrea, commercial director con 10 anni di esperienza in innovation marketing internazionale: «Secondo noi i fattori più importanti per sviluppare una startup oggi giorno sono essenzialmente tre: essere determinati, costruirsi il giusto network di conoscenze e scegliere bene il proprio partner. Follia, determinazione e positività ci hanno inoltre aiutato ad arrivare con successo alla fine della nostra prima stagione». E stiamo raccontando solo gli inizi di un progetto che promette di scalare altre vette e raggiungere alti traguardi.

Come funziona Drexcode

Drexcode è la prima web-boutique in grado di proporre ai suoi iscritti un’esperienza fashion diversa, trendy e conveniente. Attraverso una collaborazione con le più prestigiose case di moda italiane e straniere, si possono noleggiare gli abiti delle ultime collezioni firmati da top designers italiani e stranieri ad un valore pari al 10-15% del loro prezzo di acquisto. Una volta giunti sulla piattaforma, e aver completato l’iscrizione, gli utenti hanno la possibilità esclusiva di prenotare i look per eventi specifici o serate di gala. Vestiti che mutano e cambiano a seconda dell’evoluzione della moda e dei trend stagionali: a disposizione dei clienti, infatti, ci sono i modelli di punta della stagione in corso, creazioni di famosi marchi del lusso Made in Italy, mostrati nei fashion show o sui red carpet.

drexcode-luxury-web-boutique

Grazie a questo finanziamento la startup si potrà inserire nel mercato europeo dell’e-commerce fashion, un settore dal valore complessivo di 41 miliardi di euro. In Italia si stima che questo mercato valga 1,6 miliardi di euro, con un tasso di crescita medio annuo del 30%. Altri mercati europei, come quello belga e francese, presentano tassi di crescita del 20%. In Europa non ci sono al momento aziende rilevanti nel settore nel noleggio online di abiti d’alta moda Made in Italy, fattore che lascia a Drexcode rilevanti possibilità di crescita: «Il primo elemento fondamentale per trasformare un progetto in un business reale è dedicarvisi in modo esclusivo ed assoluto» affermano Valeria e Federica.

«Una volta si era riluttanti a farsi vedere in due occasioni mondane simili con lo stesso vestito; oggi è indesiderabile anche andare con lo stesso look a feste con persone diverse, perché le foto sui social documentano ciò che si è indossato. Drexcode risponde quindi a un bisogno reale: il modello di business è convincente e siamo fiduciosi che l’iniziativa avrà il successo che merita» rilevano Paola Bonomo e Paolo Marzetti, soci di IAG che hanno promosso l’investimento nella startup.

IAG- Italian Angels for Growth

Italian Angels for Growth (IAG) è il maggiore angel group in Italia. Nato nel 2007 dalla volontà di nove angeli fondatori, IAG conta oggi più di 120 soci e rappresenta una delle più solide realtà dell’angel investing europeo. L’associazione ha sviluppato attraverso i propri soci e il coinvolgimento di altri operatori, investimenti in capitale di rischio per circa 22.5 milioni di euro suddivisi in 40 round d’investimento.I soci IAG hanno contribuito alla nascita e alla crescita di 28 imprese innovative, eccellenze della ricerca, dello sviluppo tecnologico, dello spirito imprenditoriale italiano, tra cui Spreaker, Stereomood, ProxToMe, Biogenera, S5Tech, Win, SediciDodici, Agroils, Ohikia, Margherita Fingerguard, Angiodroid, Musement, Cellply, Lovli, GiPStech.

Baroni all’università: “Questo è mio, questo è tuo, questo è coso”

L’indagine di Firenze dimostra che i feudi sono ancora troppi ma anche che l’Abilitazione scientifica nazionale funziona: costringe i baroni a esporsi più che in passato, mettendoli all’angolo

L’app che trova e ti mette in contatto con l’avvocato giusto | JustAvv

Il ceo Mariano Spalletti entra nel dettaglio della piattaforma online che dà la possibilità agli utenti di trovare l’avvocato adatto per risolvere ogni tipo di problema legale

A colloquio con gli insegnanti via Skype, l’idea di un Liceo Classico di Cosenza

Il dirigente scolastico Antonio Iaconianni spiega a StartupItalia! i dettagli di questa iniziativa che punta a modernizzare il liceo classico Telesio. E semplificare il rapporto tra famiglie e scuola sfruttando la tecnologia