#NuoveArrivate Una startup ha messo online qualità e parcelle degli avvocati italiani

Nel mondo delle startup e del sistema giuridico, da circa sei mesi è nato “Lex&Go”, una factory multimediale di facile approccio e semplice utilizzazione

(Comunicato Stampa) Nel complesso mondo delle startup italiane e del sistema giuridico tradizionale, da circa sei mesi è nato “Lex&Go”, una factory multimediale di facile approccio e semplice utilizzazione. “Lex&Go” è un portale di servizi giuridici online, con un collaudato “sistema guida” per cui digitando il proprio problema legale, con pochi click, si raggiunge la soluzione automatizzata più adatta o la proposta dell’Avvocato migliore al costo migliore.

business people -  silhouette illustration

I documenti che vengono prodotti in formato “Pdf” sono certificati dal nostro team di legali e permettono, come già molti casi dimostrano, la risoluzione rapida di problematiche assai complesse e per le quali si dovrebbero sborsare centinaia di euro, solo per una piccola consulenza ed invece i servizi del portale sono accessibili a tutti con prezzi modici: soluzioni self-made (fai da te), sul sito al momento sono 75 e soluzioni legali hand-made (fatte su misura per te dal team di giuristi) partono da un costo in abbonamento di 15 euro.

lex&go startupitalia

Inoltre, i migliori Studi legali italiani e Law Firm internazionali aderiscono alla piattaforma Lex&GO!, prima ed unica nel suo genere, per offrirvi, per il range temporale che voi deciderete di voler utilizzare, le offerte, secondo metodi Lex&GO! studiati per garantire il miglior incontro possibile tra la domanda e l’offerta dei nostri Studi.

Ma “Lex&GO” non nasce solamente come un servizio, ma è un nuovo modo di vivere e vedere il diritto, nell’arco di questi mesi si è sviluppato intorno al progetto una community forte di persone, un progetto comunicativo integrato con una trasmissione televisiva in onda su Città Futura Tv, canale 641 del digitale terrestre e un percorso di dialogo con mondi consortili, istituzionali e legali. “Lex&Go” non è solamente una piattaforma, ma vuole diventare uno strumento, un’arma di difesa per i cittadini, i consumatori, per tutti coloro che nello stretto quotidiano hanno bisogno di un giudizio, di un consiglio per risolvere le proprie problematiche e vuole anche essere un “metodo” da integrare nella Pubblica Amministrazione per snellire, semplificare e trasformare l’impianto burocratico dello Stato, che al momento rende l’iter legale una via crucis per tutti, dagli avvocati ai cittadini.

Ti potrebbe interessare anche

#NuoveArrivate Fivhter, un’app per votare le Top 5 nel basket (già a Londra)

Ha aperto i battenti il 15 febbraio, è un social per votare con gli amici i migliori giocatori nel basket ed ha già trasferito la sede a Londra. Storia di Fivhter e dei ragazzi che l’hanno creata

#NuoveArrivate Nasce Qclean, lavanderia e sartoria a domicilio

La piattaforma funziona semplicemente collegandosi al sito e aprendo un account. Il servizio per ora è attivo a Milano

#NuoveArrivate Una startup per gli agenti immobiliari

L’idea nasce dal Fondatore Pietro Pellizzari (26 anni di Castelfranco Veneto). Un sito nuovo per il real estate: obiettivo finale è diventare il più grande database immobiliare.

Trump mette al bando Huawei e ZTE: vietato l’uso di componenti cinesi

Il Defense Authorization Act vieterà agli enti governativi l’uso di componenti o servizi offerti da aziende cinesi. Società come Huawei e ZTE sono considerate “minaccia alla sicurezza nazionale”

MyLab Nutrition, la campagna crowdfunding per la startup degli integratori alimentari

Integratori monodose e con formula personalizzata che vengono consegnati a domicilio h24: MyLab vuole diventare un punto di riferimento nel settore e per farlo lancia una campagna da 300K su Mamacrowd

Klimahouse Startup Award 2019, la call dedicata all’efficienza energetica in edilizia

La terza edizione alla Fiera di Bolzano ospiterà ben 32 startup: incontri e matchmaking con imprese e partner strategici, più 30K in servizi di montepremi alla prima classificata. Per candidarsi c’è tempo fino al 19 novembre