#CheSettimana Il più grande hub d’Italia e altre 5 cose dal mondo delle startup

Le 6 notizie principali della settimana dal mondo delle startup: venture, storie, progetti di crescita, tutto ciò che è importante ricordare

3027674-poster-p-1-banksy-and-idris-elba-stand-with-victims-of-syrian-civil-war-in-this-animated-video1. L’Aifi pubblica i dati sugli investimenti fatti in Italia.

Giovanni De Caro analizza un aspetto: a Sud -70% di investimenti in un anno e commenta: Così lo stato ha staccato la spina al Mezzogiorno

2. Brandon Ferrari apre a Napoli

Per Paola Marzario è una precisa strategia di crescita: portare l’ecommerce dove non c’è e aprire al mondo il saper fare dell’artigianato italiano. E annuncia un fatturato record per una startup in Italia da 6 milioni. 

3. 200K a RiparAutOnline

Club Digitale investein RiparAutOnline, piattaforma che permette agli utenti di richiedere online preventivi per la manutenzione auto, di fatto il primo servizio del genere in Italia.

4. I trend dell’SXSW di Austin

In Texas si è chiusa una delle kermesse dedicate (anche) all’innovazione più importanti al mondo. 10 tra app, robot, device etc… presentate alla settimana di Austin promettono di cambiarci la vita nei prossimi anni. Ecco quali. 

5. Tim Venture entra in Angel List (con 100K)

Prima operazione internazionale per TIM Ventures, la società del gruppo Telecom Italia nata nel 2014 e dedicata a investimenti seed. Entra in Angel List, piattaforma di investimento online che sta cambiando volto al venture globale, e investirà in startup estere. C’entra anche la Kauffman.

6. Talent Garden vende il’28% a Digital Macics

Presentato come «il più grande hub italiano di innovazione», Talent Garden e Digital Magics firmano un accordo per favorire lo sviluppo dell’ecosistema in Italia. Previsto l’apertura di 50 nuove sedi. Inoltre Digital Magics acquisisce il 10% di TAG (e fino al 28%)

UXGO: la startup che crea un sito web a partire da un mazzo di carte

UXGO è un’azienda che spinge sull’innovazione in un settore considerato tutto sommato senza idee particolari, rivoluzionando il workflow del web designer e del front-end developer e favorendo un dialogo con il cliente per la costruzione di un sito con meno dispendio di tempo e denaro. 

Omnidermal Biomedics vince il Premio Leonardo Startup 2018

Il Comitato Leonardo, in collaborazione con il MISE e l’Agenzia ICE, ha assegnato il riconoscimento alla startup nata come frutto della ricerca del Politecnico di Torino. Omnidermal ha sviluppato il “Wound Viewer”, dispositivo medico capace di acquisire e processare le immagini di ulcere cutanee grazie alla Intelligenza Artificiale.