Ecco le 14 startup vincitrici dei 150mila euro del bando INCENSe di Enel

14 startup hanno vinto il bando di INCENSe, l’acceleratore dedicato alle aziende della clean technology. Ecco chi sono e cosa fanno (a giugno ne arriveranno altre 28)

14 startup hanno vinto il bando di INCENSe (INternet Cleantech ENablers Spark) – l’acceleratore dedicato alle aziende della clean technology sostenuto dalla Commissione Ue attraverso il programma FIWARE. A Roma la cerimonia di premiazione, presso la sede centrale di Enel che coordina l’iniziativa. Il programma INCENSe è stato lanciato da Enel, Endesa, Accelerace e FundingBox con l’obiettivo di promuovere l’innovazione e la crescita dell’occupazione tecnologica nel settore energetico attraverso lo sviluppo dei prodotti e servizi legati alle tecnologie verdi.

Startup di INCENSe da 9 nazioni diverse

Le startup sono state scelte per il grande potenziale in termini tecnologici e di business e perché hanno dimostrato di poter cambiare il ruolo del mercato energetico. E provengono da 9 nazioni nel mondo, dalla Francia al Portogallo, dall’Olanda a Israele

“La selezione si è basata su criteri industriali – afferma Ernesto Ciorra, responsabile Innovazione e Sostenibilità del Gruppo Enel. “Insieme ai partner del progetto INCENSe ci siamo impegnati nella ricerca delle startup più promettenti e in grado di trovare soluzioni concrete a problemi reali. Il Gruppo Enel è in prima linea nel sostegno alle startup tanto che è stato creato un apposito team col compito di individuare e supportare i migliori progetti in giro per il mondo a cui offriamo i benefici delle nostre risorse e competenze”.

150mila euro a fondo perduto

Le start-up vincitrici riceveranno un contributo a fondo perduto fino a 150mila euro, senza obbligo di partecipazione nel capitale sociale, e potranno contare sul supporto da parte delle aziende partner di INCENSe: un programma di incubazione di 6 mesi, sezioni di training con esperti del settore, appositi workshop su programmi di finanziamento europei, accesso ai progetti specifici in Spagna (Smart City a Malaga), Danimarca (Next Step City Living Lab in Esbjerg) e Italia, così come la partecipazione ad incontri di presentazione dei progetti con investitori specializzati, come fondi di investimento e Business Angels.

I vincitori sono stati selezionati tra i 26 finalisti che durante l’evento di oggi hanno presentato le proprie proposte al management di Enel, Endesa, Accelerace e FundingBox, oltre che a un gruppo di esperti esterni in qualità di selezionatori indipendenti.

Il primo bando di INCENSe, lanciato ad ottobre 2014, ha raccolto 232 domande inserite nel portale www.incense-accelerator.com e provenienti da tutta Europa e Israele. Le proposte, di cui l’85% formulate da Pmi e il restante 15% da imprenditori individuali, classificate nelle seguenti categorie: efficienza energetica e domotica, energie rinnovabili, soluzione di previsione delle rinnovabili, Smart Grid, accumulo di energia, soluzioni avanzate per la diagnosi e l’automazione, mobilità elettrica, sicurezza informatica e digitalizzazione energetica attraverso l’ICT.

Altre 28 startup saranno selezionate a giugno

Il prossimo 15 giugno sarà lanciato un secondo bando che offrirà ulteriori 28 posti all’interno del programma. In totale INCENSe offrirà sostegno a 42 start-up, con un budget complessivo di quasi 8 milioni di euro, cofinanziato dalla Commissione Europea.

INCENSe è coordinato da Enel, multinazionale dell’energia e uno dei principali operatori integrati globali nei settori dell’elettricità e del gas, con un particolare focus su Europa e America Latina. Inoltre, fanno parte del progetto Endesa, la controllata di Enel in Spagna e leader del mercato elettrico del Paese; Accelerace, il più importante incubatore d’impresa del Nord Europa con esperienze nel sostegno delle startup; e FundingBox Accelerator, la più grande piattaforma globale per il finanziamento delle startup e dei ricercatori. I vincitori del bando potranno inoltre beneficiare nella realizzazione dei propri prodotti e servizi dell’importante esperienza dei partner coinvolti e delle opportunità offerte dal Gruppo Enel grazie alla sua customer base e presenza globale.

Incense 14 vincitoriCosa fanno le 14 startup vincitrici

 

Exploded View S.L. – Spagna

Un impianto smart di riscaldamento a terra che usa un algoritmo per gestire la temperatura e che può essere integrato con altri sensori.

Vatia Energia S.L. – Spagna

Un software che effettua il controllo dei consumi energetici degli edifici che ha come obiettivo, attraverso un sistema di analisi dei dati, l’ottimizzazione dell’uso delle risorse.

Nozomi Networks – Svizzera

Un programma che permette la visualizzazione e il monitoraggio delle operazioni in corso e di quelle già eseguite in network industriali, e consente agli operatori di individuare e risolvere problemi operativi e di sicurezza.

ReMoni – Danimarca

Un sensore che, applicato a cavi e tubature, è in grado di misurare con precisione i consumi energetici.

ZENUP srl – Italia

Un sistema a batteria in grado di misurare in tempo reale i consumi e le perdite di gas e di comunicarli in modalità wireless.

Hevo Power – Olanda

Un sistema di ricarica wireless basato su tecnologia a risonanza magnetica.

Sensewaves S.A.S – Francia

Un prodotto che elabora i dati raccolti da sensori e genera informazioni pronte per usi aziendali fornendo alle imprese energetiche gli strumenti necessari per l’analisi dei consumi e delle abitudini dei loro clienti.

GreenApes – Italia

Un network aziendale che coinvolge i dipendenti nelle pratiche per l’efficienza energetica e lo scambio di idee per la tutela dell’ambiente.

Geratriz, Lda – Portogallo

Un sistema web di management delle reti che integra tutti i dati in un unico strumento per il monitoraggio, la gestione e la previsione dei consumi e della produzione.

nJoin – Italia

Un sensore per i sistemi industriali che analizza l’operatività prevedendo guasti e aumentando l’efficienza.

CloudGrid – Danimarca

Un sistema Cloud per la misurazione in tempo reale delle reti elettriche, idriche e di gas. Grazie all’integrazione e al management dei dati il sistema fornisce un quadro immediato dei consumi energetici.

Applied REsearch to Technologies S.r.l. – Italia

Un software per la mobilità elettrica che pianifica i tragitti in base all’autonomia dei mezzi, gestendo le ricariche e i relativi pagamenti secondo i bisogni dei clienti.

Snapback – Italia

Un interfaccia semplificata per la previsione dei problemi che potrebbero insorgere nelle attività di gestione e manutenzione.

TERA srl – Italia

Un piattaforma di controllo dell’energia che fornisce informazioni ai clienti finali in modo da aiutarli a compiere scelte di consumo consapevole.

In auto per 30mila chilometri per accompagnare la figlia al college

Huang Haitao aveva promesso a sua figlia che avrebbe attraversato 26 nazioni se fosse stata accettata in un’università americana. Quando la lettera di ammissione è arrivata da Seattle, non ha potuto far altro che partire con lei dalla Cina verso gli Stati Uniti

Diane Jooris usa la realtà virtuale per aiutare i malati di cancro. La storia

Oncomfort, azienda americana, crea software che abbassano i livelli di stress e di dolore dei pazienti affetti da cancro. La fondatrice del progetto racconta a StartupItalia! la sua esperienza che l’ha portata a pensare a questa particolare terapia