DADA rileva il 25% della scaleup 4w MarketPlace

4w MarketPlace e DADA siglano un accordo per aggregare ProAdv/Simply con la scaleup digitale nata nell’incubatore Digital Magics

4w MarketPlace, il principale adnetwork italiano che opera nell’advertising online con i più importanti editori e agenzie media, e DADA, leader internazionale nei servizi professionali per la presenza in rete (domini, hosting, server, protezione del brand in rete) e in alcune soluzioni avanzate di pubblicità online, hanno siglato un accordo strategico per aggregare ProAdv/Simply, il ramo d’azienda di DADA specializzato nel Programmatic Advertising, con la scaleup digitale – nata all’interno di Digital Magics, incubatore quotato in Borsa – che offre soluzioni pubblicitarie innovative su PC, smartphone e Tablet.

L’operazione avverrà tramite un conferimento in natura da parte di Register.it – società controllata da DADA – del proprio ramo d’azienda ProAdv/Simply in favore di 4w MarketPlace, a fronte di un aumento di capitale pari al 25% dell’assetto azionario, per un valore di circa 2,1 milioni di Euro. Il Gruppo DADA diventerà il secondo principale socio di 4w MarketPlace.

4w MarketPlace, fondata nel 2009, è attualmente partecipata da Digital Magicsventure incubator certificato di startup innovative digitali quotato sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana (simbolo: DM) che ne detiene il 43% del capitale sociale – e Principia SGR (31%) – una delle maggiori realtà operanti nel settore del venture capital italiano – oltre che dal top management/fondatori (16%) e da altri investitori privati. A seguito dell’ingresso di DADA nel capitale di 4w MarketPlace la partecipazione di Digital Magics si ridurrà al 32%.

Due italiani tra i migliori 11 al mondo secondo Nature

Silvia Marchesan e Giorgio Vacchiano sono tra gli undici ricercatori emergenti che “stanno lasciando il segno e hanno il mondo ai loro piedi”. Afferma la prestigiosa rivista scientifica Nature

Trapiantati sterno e costole in 3D. Prima volta in Italia

Operazione record presso l’Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna. Un impianto in lega di titanio stampato in 3D è stato sostituito allo sterno. Un successo per la medicina italiana