«Il giorno in cui noi e Facebook abbiamo lanciato la stessa app»

Stefano Mongardi racconta quello che succede quando hai la fortuna di pubblicare un’app su Product Hunt e lo stesso giorno Facebook ne lancia una con lo stesso nome: Hello

Il lancio di un nuova app è come il lancio di uno shuttle nello spazio. Ci si prepara alla perfezione su tutto ed ognuno sa quello che deve fare. Ma quando schiacci il bottone del lancio nessuno ha la certezza di quello che succederà da quel momento in poi. Anzi, le dinamiche che regolano il mondo online sono ancora più complesse di quelle che regolano la fisica spaziale. Insomma, se vuoi lanciare una nuova app, preparati a tutto e spera anche in una bella botta di fortuna. Perché questa piccola prefazione? Perché voglio raccontarvi quello che succede quando hai la fortuna di pubblicare un’app su Product Hunt e lo stesso giorno Mister Facebook decide di lanciarne una con lo stesso nome: Hello.

3,2,1 ignition

Lanciamo Hello il 7 Aprile su App Store. Hello è un’app di messaggistica instantanea che crea automaticamente chat geo-localizzate e permette di comunicare tra utenti che non si conoscono ma che si trovano all’interno dello stesso luogo. Inoltre, con la funzione “teleport” è possibile viaggiare in qualsiasi parte del mondo e chattare con utenti fisicamente presenti in quel luogo. Il modello è freemium, ossia free download e funzione teleport a pagamento con in-app purchase (0,99 cent) Come potete immaginare, senza alcuna promozione i numeri non sono esplosivi. Promuoviamo l’app sui social e raggiungiamo circa 30/40 utenti al giorno, che non è male, ma per app come questa dobbiamo spingere di più. Inizia il rech-out di testate online, il modo migliore per ottenere pubblicità a basso costo.

Cerchiamo da subito visibilità internazionale, essendo il nostro target global, e Product Hunt è senza dubbio un ottimo punto di partenza.

Perché Product Hunt

Per chi non lo conoscesse, Product Hunt è una piattaforma dove ogni giorno vengono pubblicati nuovi prodotti tech. Potete trovare di tutto: nuove app, piattaforme ecommerce, wearables e free tools. Product Hunt è ormai un punto di riferimento nel settore ed ha ricevuto l’anno scorso un investimento (Series A) di oltre 6 milioni di dollari e viaggi sui 15 milioni di visitatori al mese. Ogni utente, una volta registrato, può commentare e votare (upvote) i nuovi prodotti. Avevo già letto di app come Meerkat che avevano lanciato con successo la loro startup grazie a Product Hunt e quindi poteva essere un’ottima opportunità anche per Hello. Ma pubblicare un nuovo prodotto sul sito non è così semplice: solo alcuni utenti possono effettuare la richiesta di “submit” ed il prodotto deve essere approvato dal team di revisori interno.

You are in!

1

Ci siamo! Hello viene accettata con entusiasmo e Mercoledì 22 Aprile siamo nella lista dei nuovi prodotti del giorno su Product Hunt. Gli utenti iniziano a votare l’app e ci organizziamo per promuovere la notizia. Con un budget minimo, splittato in due giorni promuoviamo il post su Facebook (circa 35 euro). Inoltre, invitiamo a votare e scaricare l’app su alcuni gruppi e community su Facebook e Google Plus. Raggiungiamo un buon numero di upvotes (ad oggi 204) ed iniziamo a piovere download ma…

Houston, we have a problem

2

Certo, Hello è un nome comune. Ma quante possibilità ci sono che lo stesso giorno in cui la tua app ottiene una tale visibilità anche Facebook decida di lanciarne una con lo stesso nome? Poche. Ed in più pubblicata anch’essa su Product Hunt. Non importa. Andiamo avanti e nella sfortuna capita anche l’inaspettato. Il fondatore di Product Hunt aggiunge un commento al post dell’app Hello di Facebook: “Ironicamente oggi abbiamo già pubblicato un nuovo prodotto con lo stesso nome”. Ed un link al post di Hello Chat. Certo, Facebook è Facebook ma, in piccola parte, la notizia gioca a nostro vantaggio.

3

The day after tomorrow

4

Venerdì mattina siamo tra le migliori nuove app sull’App Store italiano ed alcune testate online iniziano a parlare di Hello. I download crescono ed iniziano i primi contatti e commenti. Alcuni chiedono dettagli sulle funzioni, ci fanno i complimenti o suggeriscono feature da integrare. Arrivano anche mail di possibili collaborazioni ed i complimenti da Product Hunt per aver rotto il muro dei 100 upvotes.

Let’s talk about numbers

5

Il bilancio dei primi tre giorni dopo il lancio su Product Hunt è buono: 6,200+ visite al sito in 3 giorni 3,012 download 50+ acquisti in app per utilizzare la funzione teleport. Ovviamente, in seguito all’uscita su alcuni magazine online, i numeri continuano a crescere anche i giorni successivi.

And now?

Siamo all’inizio e la salita comincia ora. Product Hunt ci è stato molto utile per avere i primi feedback, fare fine-tuning e capire chi e dove sono gli utenti maggiormente interessati al nostro servizio. In questi giorni stiamo utilizzando Hello per chattare con early users e chiedere loro le primi impressioni e consigli. Ad oggi, molti di loro sono tech-savvy ed esperti. I loro commenti sono preziosi e ci aiutano a migliorare l’app.   Spero queste info possano essere utili a chi di voi sta lanciando una nuova app o si troverà a farlo nel prossimo futuro. Se volete fare due chiacchiere potete contattarmi sui social oppure, vediamoci su Hello!

Stefano Mongardi
VP of Marketing and Biz Dev Hello

Ti potrebbe interessare anche

Ad un miglio da Zuckerberg: il vero successo di WhatsApp

Un’amicizia e solo qualche miglio di distanza: ecco ciò che intercorreva tra Facebook e WhatsApp. Saranno questi i veri motivi dell’acquisizione? L’opinione di Stefano Bernardi

Dallo sgabuzzino a Facebook: l’incredibile storia di Andrea Vaccari

Trasferito a Chicago per studiare, Andrea Vaccari negli Stati Uniti ci è rimasto, per lavorare con Zuckerberg. La storia di Glancee e del suo fondatore

Le 10 migliori startup italiane di innovazione sociale (da Le Cicogne a Qurami)

L’elenco, i numeri, i dipendenti, le idee, i finanziamenti delle migliori aziende di social innovation su cui puntare nel 2015

Perché gli Italiani piacciono ai colossi americani: la storia di Glancee

Due giorni fa la notizia di GoPago acquisita da Amazon, un anno e mezzo fa Facebook ingloba Glancee. Il successo come risultato di determinazione

Allo #StartupDay in Bocconi trionfa il robot per operazioni chirurgiche non invasive

Value Biotech si aggiudica il premio come “Migliore Startup del 2017”. Gloria anche per Kopjra e Jointly nelle categorie Millennials e Social Innovation. Presenti speaker e angel investor interessati alle nuove imprese italiane

FICO, il parco enogastronomico di Eataly, sceglie la digitalizzazione con Websolute

A Bologna è nato il primo parco didattico-enogastronomico del mondo. Le sue attrattive sono acquistabili solo online o attraverso info point, partners, tour operator esterni che utilizzano la piattaforma digitale di FICO

AXA Italia inaugura una nuova sede a Roma e scommette sullo smart working

Il gruppo assicurativo dà la possibilità ai suoi dipendenti di lavorare da remoto due giorni alla settimana. La struttura si adatta alla nuova filosofia che cerca il benessere dei suoi lavoratori