Faceit (gaming) chiude un round da 2 milioni con United Ventures

La piattaforma di gaming Faceit ottiene un investimento da due milioni di dollari da United Ventures di Massimiliamo Magrini

Uno dei round più grossi dell’anno lo mette a segno una startup di italiani con sede a Londra, ma con un investitore italiano come United Ventures. Faceit si racconta come «la piattaforma di gaming che sta crescendo più velocemente». Ha sede nella capitale britannica ed ha appena raccolto due milioni di dollari di investimento in un round guidato da United Venture di Massimiliano Magrini. La startup, fondata dagli italiani Niccolo Maisto, Alessandro Avallone e Michele Attisani nel 2012, ha convinto gli investitori anche grazie al milione e mezzo di utenti registrati, 2 milioni di visitatori unici mensili per un totale di 5 milioni di game session al mese.

faceitFaceit è offre tornei online e competizioni mensili, ed è un servizio gratuito in parte. Le revenues vengono dai 30 mila sottoscrittori mensili che pagano una quota tra i 5 e i 12 euro. La startup descrive la propria piattaforma di gaming come una delle più attrattive in circolazione per il grande pubblico.  Faceit inoltre produce giochi che vanno sulla più nota Twitch, dove ha 500 mila followers.

Allo #StartupDay in Bocconi trionfa il robot per operazioni chirurgiche non invasive

Value Biotech si aggiudica il premio come “Migliore Startup del 2017”. Gloria anche per Kopjra e Jointly nelle categorie Millennials e Social Innovation. Presenti speaker e angel investor interessati alle nuove imprese italiane

FICO, il parco enogastronomico di Eataly, sceglie la digitalizzazione con Websolute

A Bologna è nato il primo parco didattico-enogastronomico del mondo. Le sue attrattive sono acquistabili solo online o attraverso info point, partners, tour operator esterni che utilizzano la piattaforma digitale di FICO

AXA Italia inaugura una nuova sede a Roma e scommette sullo smart working

Il gruppo assicurativo dà la possibilità ai suoi dipendenti di lavorare da remoto due giorni alla settimana. La struttura si adatta alla nuova filosofia che cerca il benessere dei suoi lavoratori