6 caratteristiche delle persone di successo (e 6 di chi non lo sarà mai)

In cosa si differenziano le persone di successo? Sei illustrazioni di Wittyfeed ce lo raccontano. Vi riconoscete in qualche comportamento?

In cosa si differenziano le persone di successo? Sei illustrazioni di Wittyfeed ce lo raccontano. Vi riconoscete in qualche comportamento?
successful-6

successful-5

18 risorse video indispensabili per chi vuole fare startup

successful-4

successful-3

Leggi: L’importanza di avere soft skills per avere successo nel business

successful-2 successful-1

Leggi: 8 eventi casuali che hanno fatto nascere 8 delle startup più importanti al mondo

Credits Wittyfeed.com

  • Stefano Indraccolo

    Perfettamente (tranne che nel perdono). Ma non sono una persona di successo. Come si spiega?

    • markux

      forse proprio quel punto che manca, ti frena per diventarlo oppure sei già una persona di successo, ma ancora non lo sai 😉

      • Stefano Indraccolo

        In effetti sarebbe opportuno chiedersi cosa è il successo.

        • Il successo assume diverse forme, sicuramente soggettive.

          In generale direi che una persona ha raggiunto il successo quando riesce a vivere la vita che vuole.
          Che ne pensi?

          • Stefano Indraccolo

            Direi che queste persone hanno raggiunto la felicità, non il successo 🙂

          • Eh, eh..così non ne usciamo 😉
            Per me raggiungere la felicità…è un ottimo successo !:)

  • giorgio

    credo sia esattamente il contrario, le persone che hanno successo nella vita sono le peggiori. un post retorico, sarebbe bello se fosse diverso ma non lo è.

    • Thomas Turbato

      Direi proprio di si….
      Le persone che conosco, di successo, sono il contrario di quanto raffigurato in vignetta.

      C’è da dire che la vignetta non è stata concepita in Italia ma in qualche paese dove la meritocrazia esiste. Quasi tutti i paesi tranne l’ Italia (civilizzati o…che asseriscono d’ esserlo).

      • Marco Belussi

        Vi state riferendo ad una certa categoria di persone che per vie traverse hanno fatto soldi.

        Qui si parla di persone di successo, i soldi sono solo uno degli aspetti del successo, non è detto che una persona coi soldi sia di successo.

        • Thomas Turbato

          Io non parlo di soldi ma di persone che hanno raggiunto certi vertici… Se credi di avere successo facendo l’ onesto, qua in Italia, comportandoti come descritto nella vignetta, ti sbagli di grosso. Al massimo ti fai qualche amico al bar…

          • Vincent Van Vega

            ti sbagli alla grande, e parlo per esperienza diretta. Non sei certo una persona di successo se raggiungi “certi vertici” leccando culi, pugnalando alle spalle colleghi e rubando. Io ho raggiunto il successo con le mie forze, onestamente ed in Italia, con tanto lavoro, tanta fatica e tanta umiltà…
            Infatti, tu che la pensi così meschinamente, di sicuro il successo non lo hai raggiunto, credo…

          • Vincent Van Vega

            per Thomas Turbato ti sbagli alla grande, e parlo per esperienza diretta. Non sei certo una persona di successo se raggiungi “certi vertici” leccando culi, pugnalando alle spalle colleghi e rubando. Io ho raggiunto il successo con le mie forze, onestamente ed in Italia, con tanto lavoro, tanta fatica e tanta umiltà…Infatti, tu che la pensi così meschinamente, di sicuro il successo non lo hai raggiunto, credo…

        • Assolutamente d’accordo con te Marco. Il riferimento è sicuramente a “panciuti” politici o manager di aziende pubbliche o simili, che in Italia sono fin troppo presenti.
          Capisco l’equivoco, ma i soldi sono una manifestazione, per alcuni, del successo, che ha altri significati e piacevoli risvolti ,)

          Spesso è sufficiente spostare lo sguardo sulle cose positive e su ciò che vorremmo vedere, così che poi lo vediamo.

          Ad esempio, ho iniziato ormai da mesi una “dieta delle informazioni”, limitando al minimo le news soprattutto in Tv. Ascolto podcast, radio, leggo blog, libri, ecc… Scelgo i contenuti che voglio, costruendo il mio personale “quotidiano” e vivo meglio.
          Semplicemente…

          • roccosgroi

            e se invece non fosse così? Concordo: è facile trovare persone di successo mal rappresentate da questa vignetta ma allo stesso tempo immagino che nessuno di voi abbia mai immaginato di avere successo senza essere diverso da quello che la natura ha fatto, seguendo i propri principi, morale e educazione (che per ognuno di noi a vicenda possono essere giusti o sbagliati, positivi o negativi ecc…). Io per vincere devo essere il (eufemisticamente scrivendo) “peggiore” – che non sia questa idea a fare la distinzione fra gli uomini, non falliti o di successo (e la fortuna?) ma semplicemente tra uomini diversi. In secondo luogo, ditemi voi: da soli dove si arriva? Cos’è la vita, il giusto, il vero senza tutte quelle persone intorno a te a confermare ciò che vedi e pensi? Quindi sicuramente una persona di successo può essere anche una persona socialmente di successo. Tuttavia non è dovuto, infatti penso che tra voi una persona del genere vivrebbe isolata a causa dell’invidia.

      • Vincent Van Vega

        ti sbagli alla grande, e parlo per esperienza diretta. Non sei certo una persona di successo se raggiungi “certi vertici” leccando culi, pugnalando alle spalle colleghi e rubando. Io ho raggiunto il successo con le mie forze, onestamente ed in Italia, con tanto lavoro, tanta fatica e tanta umiltà…
        Infatti, tu che la pensi così meschinamente, di sicuro il successo non lo hai raggiunto, credo…

    • Paolo Alberto

      Invece No: è esattamente come dicono queste regole.
      Io vivo così ed ho sempre successo. Quello che vedo intorno a me è che chi si definisce “sfortunato” si comporta esattamente come nella colonna di destra… Tutti questi modi opposti di guardare la vita portano nelle due direzioni opposte descritto. Ad esempio qualcuno può sostenere che rifiutando il cambiamento (penultima) si può sopravvivere facilmente nel mondo attuale?

      • Amina Dibattista

        Ok ma come ci sei arrivato e cosa significa x te “successo”?!? Le difficolta che incontri nel cammino verso il successo e, appunto, il modo in cui le affronti fanno la differenza …

      • Davide Venturini

        I cambiamenti vanno fatti,non subiti.
        Altrimenti non si tratta di successo,ma di paraculaggine.

    • Davide Nurra Cerame

      La verità sta nel mezzo le persone di successo non sono santi ma abili calcolatori e scaltri. I migliori riescono a mascherare i loro difetti e a fare in modo che solo si vedano i pregi. Evitano i conflitti o meglio fanno in modo che i conflitti altrui vadano a loro favore.

  • Eugenio Cozzi

    Primo andrebbe specificato che cosa si intende per successo, che non credo sia solo economico, secondo per chi non si ritiene realizzato, penso sia utile ricordare che, la prossima volta che punteranno un dito verso la causa di un loro problema, tre dita saranno rivolte verso di loro.

    • Veronica Lai

      Si potrebbe iniziare dal dire che il successo è dato dal raggiungimento dei propri obiettivi, obiettivi che possono essere professionali, finanziari, sociali e di relazione.

  • Alessandro Gagliardo

    Sorry I forgot to say that in bad countries like Italy these cartoons are not apply.

    by Wittyfeed Group

  • ADIMO

    Ma stanno parlando di me? Scherzi a parte sono sempre stato convinto che la disponibilità e avere un atteggiamento positivo verso cambiamenti, nel lungo periodo ha sempre ritorni positivi.

  • Per i più scettici: attenzione ad osservare i giusti esempi di persone di successo, senza necessariamente guardare troppo lontano o “in alto”.
    Ha raggiunto il successo “colui che vive la vita che vuole”, qualunque essa sia.

  • Perché essere sempre così pessimisti sul nostro paese. Queste immagini sono una guida per il mondo del lavoro e per la vita. il futuro in Italia e non solo, lo cotruiremo con le sinergie e il cambiamento. Credo che seguendo queste regole possiamo solo essere vincitori, se non nel lavoro, perlomeno nella vita.

  • Scott

    Questa suddivisione, a mio parere, è fuorviante, perché fa credere che ci si debba comportare in un certo modo per diventare persone di successo. Ma siamo un po’ tutti gelosi e avidi quando non abbiamo niente, no?, ed è proprio col successo, quando ci realizziamo, che troviamo la pace interiore e quella carica positiva raffigurata sopra. Si potrebbe ribaltare l’articolo con questo titolo: 6 CARATTERISTICHE DELLE PERSONE PRIMA E DOPO IL SUCCESSO, perché essere dei santi è sicuramente positivo, ma è solo con il duro lavoro, la perseveranza, la costanza e l’ingegno che si potrà raggiungere il successo, qualsiasi cosa uno intenda con questo.

Ti potrebbe interessare anche

Cosa ci lascia #SharkTankIT (e che succederà alle startup protagoniste)

La quarta puntata di Shark Tank Italia non andrà in onda. Tutti i numeri e le pagelle di un riuscito esperimento televisivo e cosa succederà ora alle startup e ai protagonisti del format

Nascono meno startup, ma sono più ricche e creano più lavoro (3 infografiche)

Il 2015 parte tutto in salita per le startup che continuano ad aumentare, ma soprattutto diventano più ricche e riescono così a offrire lavoro in più

La rivoluzione silenziosa dell’anarchico di Telegram

Ha raggiunto i 62 milioni di utenti e 2 miliardi di messaggi. Il progetto di Pavel Durov, lo Zuckerberg di Russia, comincia a fare paura a Whatsapp, garantendo privacy e sicurezza. Lo abbiamo incontrato a Helsinki

10 storie di ponti che hanno cambiato il mondo

Storie e leggende intorno a 10 ponti che hanno cambiato il mondo. Ci sono elefanti e archi che fanno l’occhiolino. E c’è pure “Anna dai capelli rossi”. Insomma, ci siamo divertiti a scovare aneddoti intorno a queste meravigliose strutture. Aspettando, forse, quello sullo Stretto di Messina.

Un modello virtuoso di Open Innovation: l’accordo Lanieri lanifici biellesi, spiegato

Il ceo del lanificio biellese spiega la scelta della sua società di investire in una startup: «È una mossa strategica per presidiare un mercato nuovo e portare in azienda stimoli e idee che altrimenti non avremmo potuto conoscere»