LVenture co-investe 400k negli utenti fotoreporter di Whoosnap

LVenture Group annuncia un co-investimento di 400k in Whoosnap, l’app che permette agli utenti di trasformarsi in fotoreporter.

LVenture Group, holding di partecipazioni quotata sul MTA di Borsa Italiana, annuncia un co-investimento per un valore complessivo di 400.000 euro in Whoosnap, la startup che con un’app permette a qualsiasi utente di trasformarsi in fotoreporter e fornire, su richiesta, foto e video in tempo reale e senza ritocchi.

Il commitment complessivo di LVenture Group in questa operazione è pari a 100.000 euro.

Ulteriori 150.000 euro provengono dal Club degli Investitori di Torino, composto da un gruppo di imprenditori, professionisti e manager piemontesi che investe in società innovative e ad elevato potenziale di crescita. L’investimento è stato effettuato in collaborazione con Euroventures, società di venture capital che ha selezionato e seguito l’operazione per conto del Club degli Investitori.

La restante somma è stata raccolta attraverso il contributo di diversi business angels.

Whoosnap ha preso parte al 5° programma di accelerazione di LUISS ENLABS “La Fabbrica delle Startup”, acceleratore controllato da LVenture Group. Per Luigi Capello, CEO di LVenture Group e Founder di LUISS ENLABS – “Whoosnap è una startup con grandi potenzialità. Grazie al meccanismo di certificazione che assicura la veridicità degli scatti, questo servizio sta trovando applicazione anche in ambiti diversi da quello giornalistico per cui era stato originariamente concepito. Penso, in particolare, al ramo assicurativo ma anche ad altri settori B2B. Queste nuove risorse daranno a Whoosnap la possibilità di esplorare nuove possibilità di business”.

Whoosnap sviluppa una piattaforma, basata su un’app mobile, che permette di richiedere foto in tempo reale di uno specifico luogo o evento, sfruttando le dinamiche di crowdsourcing. Singoli utenti o aziende possono richiedere la foto inserendo una descrizione di quello che desiderano vedere, indicare il luogo dello scatto e definire una ricompensa, in denaro, per chi scatterà la foto. In tempo reale una notifica raggiunge tutti gli utenti georeferenziati nel luogo indicato, che hanno così la possibilità di catturare la foto richiesta. Il richiedente sceglie l’immagine (o le immagini) da acquistare tra quelle ricevute e Whoosnap trasferisce la ricompensa dal richiedente all’autore.
Il rilascio delle versioni ufficiali dell’applicazione per iOS e Android è previsto nel mese di Luglio.

L’aumento di capitale – dichiara Enrico Scianaro, CEO e fondatore di Whoosnap – rappresenta un momento importante per la nostra azienda. Una conferma del lavoro fatto fino ad ora e soprattutto un contributo fondamentale per gli sviluppi futuri di Whoosnap.

LowRes | Il cimitero in HTML degli elefanti della politica

La comunicazione dei candidati ormai è affidata a impersonali siti di partito o al bailamme del social network. Ogni tentativo di personalizzare la presenza in Rete sembra abbandonato

TransferWise, nuovo maxiround da 292 milioni di dollari

L’unicorno fintech sale così a una valutazione di 3,5 miliardi di dollari: ecco tutti i numeri della piattaforma per trasferire denaro oltre confine (e non solo)

Impossible Foods, dopo l’hamburger ecco la neosalsiccia

La startup californiana, appena sbarcata da burger King con le sue polpette basate su proteine vegetali ma dal sapore simile alla vera carne, prepara nuovi prodotti

Torino, siglato l’accordo per un hub internazionale dell’innovazione alle OGR

Stimolare la ricerca ma anche attrarre startup e investimenti in fondi tech: questi gli obiettivi dell’accordo siglato da Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Intesa Sanpaolo Innovation Center.