L’exit di MyTable a TripAdvisor dà a Stefano Papini il titolo di Business angel of the year

Premiato il business angel of the year in Piemonte, si tratta di Stefano Papini, il primo investitore in MyTable (ora TripAdvisor)

Stefano Papini è il Business Angel of the Year Piemonte per l’investimento a sostegno di MyTable, l’applicazione che permette di effettuare la ricerca di posti liberi nei ristoranti e di effettuare una prenotazione in tempo reale, direttamente dal proprio smartphone, acquisita all’inizio dell’anno da TripAdvisor.

A conferire il premio a Stefano Papini – co-founder e unico investitore della piattaforma Mytable –Licia Mattioli, presidente Unione Industriale di Torino, e Paolo Anselmo (presidente IBAN), Piero Bergamini (Business Angel e manager, socio del Club degli Investitori), Bernardo Bertoldi (Vicepresidente del Club degli Investitori e docente presso l’Università degli Studi di Torino), Riccardo Luna (giornalista e digital champion italiano) e Vladimiro Rambaldi (Amministratore delegato di Cordusio Fiduciaria Spa), che ha scelto il vincitore tra i finalisti selezionati in collaborazione con Euroventures.

Per approfondire:
Perché i giganti dell’ecommerce si comprano le startup del food italiane

“Sono davvero onorato e grato al Club degli Investitori per il premio ricevuto – dichiara Stefano Papini – Il percorso di angel investing intrapreso con Mattia Carluccio rappresenta il sogno di ogni angel e spero possa essere una testimonianza utile a coloro che oggi possono, forse devono, contribuire al sostegno di nuove iniziative con il loro apporto non solo economico ma soprattutto esperienziale.”

Inserito a partire dalla scorsa edizione nell’ambito del premio organizzato da IBAN – Associazione Italiana dei Business Angel, il Premio Business Angel of the Year Piemonte nasce per dare visibilità alla migliore azione di angel investing avvenuta sul territorio locale, evidenziando in questo modo che gli investimenti su una startup non sono più solo appannaggio dei grandi fondi di venture capital, ma attirano sempre più singoli finanziatori che credono in nuovi progetti, giocando così un ruolo fondamentale a sostegno dello sviluppo del tessuto socio-economico piemontese.

Lo dimostrano anche i dati presentati lo scorso 30 giugno durante la XVI Convention IBAN dal prof. Vincenzo Capizzi della SDA Bocconi: nel 2014 l’importo totale investito da business angel in startup ammonta a 46.046.000 di euro, in crescita del 45% rispetto al 2013 suddivisi in 135 operazioni. I settori che hanno beneficiato maggiormente dei finanziamenti sono l’ICT, seguito da Terziario avanzato e Commercio e Distribuzione, e questo ha permesso la creazione di oltre 180 nuovi posti di lavoro in neoimprese, soprattutto nel Centro Nord.

In occasione della XVI Convention IBAN, al Club degli Investitori è stato conferito il Premio Club Investing of The Year per il finanziamento di 1.450k a favore di Directa Plus, azienda lombarda specializzata in nanotecnologie, che si caratterizza per essere il più grande impianto europeo per la generazione di fogli di grafene altamente puro.

Tutti i numeri dei business angel italiani nel 2014

finalisti-bay-2015-piemonte-e-vincitore-831x529

Chi è Stefano Papini

Torino, 1975. Diploma di maturità scientifica e corso di studi in Ingegneria Gestionale. Ha lasciato l’impresa di famiglia nel settore di produzione di penne a sfera per aprire un micro birrificio a marchio BEFeD. Oggi è nel consiglio di amministrazione di BEFeD Franchising. E’ stato co-founder e unico investitore della piattaforma MyTable, leader italiana di prenotazioni online, recentemente ceduta a Trip Advisor, è direttamente coinvolto nel rilancio della stazione turistica di San Sicario con innovative attività retail e di ristorazione. Presidente Confesercenti Torino e Provincia, vice Presidente regionale, consigliere della CCIAA di Torino, coordinatore del gruppo capitale umano di Torino Strategica, socio di Reseau Entreprendre Piemonte.

MyTable è stato il primo caso di angel investing e risale al 2010 per Papini. Il vero investimento è stato non su MyTable ma su Mattia Carluccio, in quanto per l’angel sono le persone a fare la differenza e Mattia Carluccio aveva (e ha) uno straordinario mix di creatività e concretezza abbinato ad eccezionali doti determinazione e umiltà.

Un ultimo aspetto, quello decisivo per la scelta, è di carattere etico: Papini è fermamente convinto che un imprenditore abbia il dovere sociale di contribuire alla crescita propria e del contesto in cui è inserito. Di fronte alla richiesta di Mattia Carluccio, memore delle numerose difficoltà e resistenze che lui stesso ha incontrato nello sviluppo delle sue imprese, per coerenza non ha potuto assumersi l’onere di rifiutare il sostegno ad un futuro imprenditore di successo. A prescindere dal risultato economico, che è ovviamente obiettivo condiviso, questo è ciò che per Papini identifica un business angel.

Cos’è MyTable

MyTable è un’applicazione che permette di effettuare la ricerca di posti liberi nei ristoranti e di effettuare una prenotazione in tempo reale, direttamente dal proprio Smartphone. L’idea di applicare alla ristorazione il concetto di prenotazione in tempo reale, già da tempo perfettamente funzionante per viaggi, treni, aerei e alberghi, viene concepita dai funders nel 2008, ma è solo nel 2010 che Mytable diventa azienda. Da quel momento in poi per Mytable inizia un processo di crescita che la porterà a diventare partner ufficiale di Groupon Italia nel 2011 e successivamente attirare l’attenzione di una big internazionale come TripAdvisor, interesse che culminerà con l’acquisizione da parte del gruppo statunitense all’inizio del 2015.

Guest House Sicily, la startup che ripensa il turismo esperienziale

Edoardo Faraci, fondatore e amministratore delegato di Guest House Sicily, racconta a StartupItalia! storia, funzionamento e obiettivi della sua azienda che si propone di dare un nuovo volto al turismo in Sicilia

La tedesca Finleap svilupperà startup fintech anche a Milano

Nel Fintech District creato da Banca Sella e Copernico l’azienda, che aiuta l’ascesa delle imprese attive in ambito finanziario, proverà a far crescere i servizi delle sue 13 startup

Grazie ai sensori di Safe Art le opere d’arte viaggiano sicure

Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, l’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro, il Dipartimento di Informatica dell’Università La Sapienza di Roma e WSense hanno sviluppato un sistema per preservare l’arte nei suoi spostamenti in giro per il mondo

Start Cup Lazio 2017 premia a Roma i migliori progetti di impresa

Nella finale del 23 ottobre nel Palazzo della Regione saranno incoronati i tre vincitori che si aggiudicheranno riconoscimenti in denaro, supporto e la possibilità di partecipare al Premio Nazionale per l’Innovazione